Passa ai contenuti principali

The Art of Structure

The Heinz Architectural Center

The Art of Structure explores historically radical methods employed by engineers to build bridges and concrete structures with great economy and elegance. Presented together are two distinct exhibitions, The Art of Structural Design: A Swiss Legacy and Félix Candela: Engineer, Builder, Structural Artist, including 20 stunning models complemented by diagrams, notebooks, and photographs. Both exhibitions introduce visitors to built works that enrich the public life of modern industrial, urbanized society.




The objects on view not only reveal an understanding of engineering principles and the construction process, but also convey the emotive power of structure. According to David P. Billington in his monograph on Candela co-authored with Maria E. Moreyra Garlock, Candela was “a structural artist—that is, an engineer who has all the qualities of a master builder and possesses aesthetic motivation.”

Billington and Garlock, professors of engineering at Princeton University, co-curated Félix Candela: Engineer, Builder, Structural Artist. Billington is the original curator for The Art of Structural Design: A Swiss Legacy. The exhibition is organized for Carnegie Museum of Art by Raymund Ryan, curator of architecture.

The Art of Structure is organized by Princeton University. The programs of the Heinz Architectural Center are made possible by the generosity of the Drue Heinz Trust. General operating support for Carnegie Museum of Art is provided by The Heinz Endowments and Allegheny Regional Asset District. Carnegie Museum of Art receives state arts funding support through a grant from the Pennsylvania Council on the Arts, a state agency funded by the Commonwealth of Pennsylvania.

Post popolari in questo blog

Mein Name ist Giulia

Giunta alla seconda esposizione personale a Berlino, con la nuova ricerca Mein Name ist Giulia / Il mio nome è Giulia l’artista toscana Giulia Efisi segna una nuova tappa nella sua esplorazione visiva del concetto di identità e dei passaggi, temi centrali del suo percorso espressivo. 
Dall’iniziale ricerca sul proprio corpo, l’artista si è dedicata alla riscoperta del suo universo privato fatto di persone e oggetti della memoria, fino ad approdare negli ultimi anni alla ricerca sull’identità dell’altro con i suoi Ritratti/Portraits di persone comuni e famose ritratte per il particolare legame che la unisce a esse.
Nelle venti opere esposte alla galleria The Ballery, la Efisi affronta uno scenario nuovo, la metropoli, in cui dà luogo alla sua prima performance artistica. Un mondo privo di àncore, eccetto quella rappresentata da una panchina sulla quale si è seduta e ha cominciato a urlare il proprio nome, sperimentando le reazioni dei passanti. I loro sguardi bassi, il progressivo dist…

Un Respiro a Palazzo Pirelli

L’incontro dei tre artisti - Domenico D'Aria, Marcello Leone, Daniela Nenciulescu - riuniti nella mostra 'Respiro' ci fa riflettere sulla gioia del vivere, sulla semplicità del movimento naturale rappresentato dal respiro, un fiato leggero e sussurrato. Tale respiro che civiene proposto trasforma noi spettatori che ci perdiamo nella nostra quotidianità.
La mostra che è a cura di Anna Comino verrà inaugurata martedì 2 maggio alle 18.30 e potrà essere visitata dal lunedì al venerdì, dalle ore 13 alle ore 19
Respiro PALAZZO PIRELLI - SPAZIO EVENTI Milano - dal 2 al 30 maggio 2017 Via Fabio Filzi 22 (20124) eventi@regione.lombardia.it www.regione.lombardia.it





Spoleto Arte, un osservatorio sull’arte contemporanea

L’esposizione è stata pensata e realizzata dal manager della cultura e di personaggi dello spettacolo Salvo Nunges, e si avvarrà della preziosa curatela del critico d’arte Vittorio Sgarbi. Visto il grande successo e clamore avvenuto in occasione dell’inaugurazione, avvenuta il 1° luglio, il comitato artistico ha deciso di prorogarla fino alla fine del mese di agosto.
Spoleto Arte” è stata definita da Sgarbi: “un osservatorio sull’arte contemporanea” e rappresenta un contenitore di cultura e arte in cui quest’anno si sono viste numerose personalità di spicco: dal viceministro Maria Elena Boschi al presidente del “Festival dei Due Mondi” Fabrizio Cardarelli, dall’On. Lella Golfo al volto noto di Canale 5 Alessandro Meluzzi, da Livia Pomodoro alla scrittrice Sveva Casati Modignani, da Paola Severini della Rai alla statistica Linda Laura Sabbadini, da Sonia Laura Tatò all’inviato di “Striscia la Notizia” Patrick Pugliese, dal noto conduttore televisivo Pippo Franco alla funzionaria press…