Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2020

Che Meraviglia alla Manifattura Tabacchi di Firenze

Selezionati mediante una open call, attraverso un network di artisti e Accademie d’arte, gli artisti Davide D’Amelio, Anna Dormio, Bekhbaatar Enkhtur, Esma Ilter, Giulia Poppi e Negar Sh sono stati chiamati a confrontarsi con lo spazio e la storia di Manifattura Tabacchi.
Attraverso la residenza gli artisti hanno avuto l'opportunità di arricchire la propria conoscenza del territorio toscano con visite mirate a collezioni d’arte e luoghi di produzione (gli studi d’Arte Cave Michelangelo, la Cava Museo Fantiscritti, la Collezione Gori, Adarte, Collevilca e la Fonderia Artistica Ferdinando Marinelli) che operano con artisti provenienti da tutto il mondo.
La residenza è stata quindi una piattaforma non solo per la creazione artistica e la ricerca individuale, ma anche per lo scambio di idee e la progettazione di opere collettive, grazie a un fitto programma di workshop e seminari con artisti e curatori affermati a livello nazionale e internazionale, quali Stefania Galegati, Rä Di Martin…

Art Collections

Mentre le istituzioni artistiche di tutto il mondo hanno chiuso temporaneamente le loro porte per sostenere gli sforzi per contenere la pandemia Covid-19, le mostre in tutto il mondo vengono cancellate, rinviate o ridotte. Per gli artisti che hanno investito tempo, energia e risorse nella preparazione di esposizioni ora direttamente colpiti dalla crisi sanitaria, Rossocinabro durante la chiusura ha lanciato Art Collections, un nuovo programma di mostre online che invita i singoli artisti a presentare il loro lavoro e continuare a generare supporto per i loro studi. 
Dal 18 maggio l'esposizione si è allargata anche alla Galleria di Roma con la prima apertura dopo il lockdown italiano. In galleria saranno esposte una selezione di opere scelte provenienti da tutto il Mondo, proprio per sottolineare quanto l'Arte, come energia del profondo, abbia molto da insegnare e da dire riguardo noi e ciò che ci circonda. Siamo esseri spirituali e la nostra espressione più alta è proprio l'…

Rethink! Service Design Stories 2020

Dal 16 al 20 giugno 2020 torna “Rethink! Service Design Stories”, primo festival in Italia dedicato al design dei servizi e all'innovazione promosso da POLI.design e dalla Service Innovation Academy di POLI.design in collaborazione con Fuorisalone, con una edizione speciale in formato digitale.

Una programmazione che per 5 giorni alternerà Live streams – interventi in diretta – e Stories on demand – interviste brevi accessibili per la durata del festival e oltre. Insieme ad ospiti provenienti da tutto il mondo, cercheremo di rispondere ai cambiamenti repentini che stanno attraversando questo preciso momento storico.
Tema della terza edizione del Festival è "Designing Transitions. May Service design be radical? "Discuteremo di come le organizzazioni affrontano il cambiamento verso modelli di innovazione più sostenibili, aperti e collaborativi. Oggi ancor di più, aziende, startup, pubbliche amministrazioni sono chiamate a proporre soluzioni che affrontano il cambiamento anch…

Oggi è la Giornata Internazionale dei Musei

Oggi 18 maggio, in occasione della Giornata Internazionale dei Musei (GIM) – International Museum Day (IMD) che per il 2020 ha scelto il tema "Musei per l’uguaglianza: diversità e inclusione", i Musei Civici di Reggio Emilia propongono una passeggiata con gli antichi Romani nel Portico dei Marmi di Palazzo dei Musei, grazie ad una nuova esposizione online realizzata in collaborazione con Google Arts & Culture.
Una delle collezioni più preziose, e insieme uno dei luoghi più suggestivi della città, diventa così sempre più aperta e fruibile dai cittadini di tutto il mondo.
Inoltre da domani, martedì 19 maggio, i Musei Civici di Reggio Emilia fanno sapere che riaprono le sedi di Palazzo dei Musei, Galleria Parmeggiani, Museo del Tricolore, Museo di Storia della Psichiatria e Biblioteca delle Arti secondo gli orari consueti.

Luxury, Skulls and Bad Money - Umberto Zive

Giovanissimo artista Pop e Street Art , nasce a Milano con la passione per i graffiti che realizza in ambiente urbano e suburbano, evolve la sua passione su altri supporti spaziando dal cartoncino al compensato, dal multistrato alla tela con dimensioni e tecniche varie.
Si concentra nella realizzazione di un progetto a lungo meditato creando il suo favoloso Ciclo Money in cui l'artista eclettico e creativo raffigura concettualmente il potere dei soldi "Money" in tutte le sue declinazioni. Vastissimo è il suo ventaglio creativo che esplora con curiosità ed originalità passando da Diabolik ai Supereroi, dai cartoons contemporanei ai grandi classici come Paperone e Paperino.
Parallelamente alle opere del ciclo Money si dedica alla realizzazione di assemblaggi pittorici su supporti scultorei  personalizzandoli con i suoi cromatismi creando i Custom body e materiali originali come l'utilizzo dei LED come i “Shining Body”. Opere, queste, collocabili nella sua personale concez…

Ischia Street Art presenta 'Street Art File Print'.

Nella mattinata dell’11 maggio, grazie all’intervento urbano di Salvatore Iacono, gallerista/attivista e fondatore di Ischia Street Art, discussa anti-galleria underground sita nel cuore dell’isola, Street Art File Print esce dalle pareti della gallery per invadere il centro abitato. Salvatore compie un atto sul filo dell’illegalità, attuando la sua performance con una semplice colla da manifesti e attaccando un poster dell’artista Biodpi (Fabio Della Ratta) dal titolo “Hunters” (Cacciatori), raffigurante due primati con mascherine e una busta della spesa col marchio della nota catena di supermercati Decò.
Un atto simbolico spiazzante e up to date, la denuncia dell’eccesso di consumo e dell’iperproduttività  della nostra  società che, per un controsenso, si involve e mostra tutte le caratteristiche della sua primitività: il compratore è diventato il nuovo cacciatore/raccoglitore contemporaneo che  può essere equiparato a quello  delle arcaiche popolazioni che non praticavano alcuna for…

Un uccellino per La Rinascita

La Fondazione Pietro Lista realizza un progetto con ceramisti, designer e artisti per dare un senso all’attesa in cui tutti sono sospesi. L’idea è di realizzare tante riggiole rappresentanti un uccellino da riunire in un unico pannello, poi donato a un comune. Nella prima fase del progetto online si pubblicano i bozzetti realizzati dagli artisti e ceramisti sulla pagina Facebook e Instagram della Fondazione stessa.
Aderiscono al progetto curato da Pietro Lista e Rosa Cuccurullo gli artisti: Michele Attianese, Vittorio Avella, Raffaele Avella, Maria Grazia Benincasa, Gaetano Branca, Gennaro Branca, Rita Cafaro, Lucia Carpentieri, Enzo Caruso, Antonio Cervasio, Giuseppe Cicalese, Rosa Cuccurullo, Federica D'Ambrosio, Antonio Nino D'Angelo, Elisa D'Arienzo, Mara D'Arienzo, Rosanna di Marino, Ferdinando Fedele, Bruno Fermariello, Nello Ferrigno, Marco Fusco, Loredana Gigliotti, Sergio Gioielli, Roberto Iossa, Rosanna Iossa, Pino Latronico, Livio Marino Atellano, Matilda Lep…

Santiago Sierra a Prometeo Gallery

Da una news di Exibart di quest'oggi 2 maggio 2020 :Prometeo Gallery presenta una serie di opere di Santiago Sierra in edizione ridotta, accessibili online a prezzi adeguati ai momenti eccezionali che stiamo vivendo

Lo scoppio in Europa dell’epidemia COVID-19 ha sconvolto profondamente la nostra vita quotidiana, mettendoci subito di fronte non solo alla più grande sfida sanitaria degli ultimi tempi, ma anche a un crollo della normalità che minaccia di portarci via i nostri valori di libertà, progresso e democrazia. Le forti misure d’urto adottate dai governi (chiusura delle frontiere, concentrazione centralizzata di tutti i poteri, sospensione dei diritti e confinando le persone nelle loro case) non sono riusciti a fermare la diffusione del virus nel cosiddetto “mondo sviluppato”, ma hanno avuto l’effetto di arrestare la produzione, una profonda crisi economica e un’improvvisa trasformazione dei nostri usi e costumi.
In questo nuovo scenario di eccezione, che colpisce l’arte e la cu…

Hommage à Gianmario Sburracchioni...

In occasione del centenario della morte del pittore pugliese Gianmario Sburracchioni, nato a Spinazzola il 24 giugno 1857 e morto a Grenoble il 15 aprile del 1920, lo Spazio MICROBA organizza una mostra virtuale collettiva, dal titolo "Hommage à Sburracchioni", per celebrarne la vita e le opere.
La mostra è stata inaugurata ieri,  25 aprile, sulla pagina Facebook dedicata all'artista spinazzolese https://www.facebook.com/Gianmario-Sburracchioni-104964857857246/ 
Ogni giorno, alle ore 18.00 verrà condivisa un'opera realizzata in omaggio a Gianmario Sburracchioni e i contributi di critici e studiosi che hanno aderito all'iniziativa: Carmelo Cipriani, Sara De Carlo, Antonio Frugis, Roberto Lacarbonara, Silvia Mazzilli, Lino Sinibaldi, Nicola Zito.
La collettiva d'arte vedrà la partecipazione degli artisti: Natascia Nappi Abbattista, Dario Agrimi, Michele Ardito, Aurora Avvantaggiato, Giulia Barone, Chiara Bevilacqua, Pino Boresta, Pando, Maria Grazia Carriero, Mich…

Palazzo Barberini si racconta

Le Gallerie Nazionali di Arte Antica, aderendo alla campagna #iorestoacasa, arricchiscono la loro presenza online dando inizio alla nuova rubrica “#fictionBarberini” sui canali social.
Ogni martedì, dal 21 aprile 2020, verrà raccontato Palazzo Barberini dal punto di vista di scrittori, sceneggiatori e registi che ne hanno subito la suggestiva bellezza
Il Palazzo è presente in molti film, come ad esempio Vacanze Romane (1953) William Wyler e Habemus Papam (2011) di Nanni Moretti, e i suoi ambienti monumentali, i Barberini stessi e alcune opere della collezione hanno fatto non solo da sfondo ma sono diventati protagonisti in molte opere letterarie.
A partire dal XIX secolo Palazzo Barberini diventa fonte di fascinazione soprattutto per gli scrittori e i poeti stranieri che fecero lunghi soggiorni in Italia, come gli inglesi Anna Jameson e Henry Neele.
La sontuosità e magnificenza del palazzo stesso hanno più volte solleticato l’attenzione di letterati di grande caratura, basti pensare alle …

Visto da qui_Online: Marcello Jori (evento online)

Visto da qui_versione online ripropone l’omonimo progetto realizzato in galleria durante tutto il 2019. Visto da qui ha cercato un momento di critica sulla struttura e attività di galleria, opera d’arte e artista
La programmazione dell’intero 2019 della Galleria Umberto Di Marino è stata temporaneamente interrotta per fare spazio al progetto Visto da qui.
Visto da qui è stata una precoce occasione per riflettere sulla struttura della galleria stessa e del fare mostre, con l’obiettivo di eliminare quel surplus generato da una sempre più evidente sovrapproduzione di contenuti e riportando l’attenzione esclusivamente sulle opere. 
Tre per ogni artista, la maggior parte delle quali provenienti dal deposito della galleria, sono state esposte una per stanza tenendo in considerazione la visuale prospettica dello spazio espositivo. Con cadenza bisettimanale si sono susseguite le opere degli artisti con cui la galleria ha collaborato nel corso dei suoi oltre venti anni di attività. Andando oltre …

Materie prime. Artisti italiani contemporanei tra terra e luce

Dopo il successo riscosso nel 2019 alla Rocca Roveresca di Senigallia (AN) con l'esposizione "Materie prime. Artisti italiani contemporanei tra terra e luce", a cura di Giorgio Bonomi, Francesco Tedeschi e Matteo Galbiati, e la presentazione del catalogo Silvana Editoriale al Museo del Novecento di Milano, nell'ambito di un incontro moderato da Gianluigi Colin, la Galleria FerrarinArte di Legnago (VR) rilascia una nuova edizione del volume, completamente interattiva e multimediale, per rivivere la straordinaria esperienza della mostra attraverso le parole degli artisti e dei curatori.
Il libro, sfogliabile liberamente e gratuitamente online all'indirizzo www.ferrarinarte.it/antologie/senigallia/materie_prime.html, si arricchisce con contenuti inediti,  videointerviste e approfondimenti dedicati alla poetica dei quindici artisti coinvolti - Carlo Bernardini, Renata Boero, Giovanni Campus, Riccardo De Marchi, Emanuela Fiorelli, Franco Mazzucchelli, Nunzio, Paola Pez…

exibart prize 2020 partecipare potrebbe cambiarti la vita!

exibart, da oltre 20 anni è leader in Italia nella comunicazione legata all’arte contemporanea. Non c’è bisogno, per fortuna, di spiegare chi siamo e il contributo che abbiamo dato alla divulgazione dell’arte nel nostro paese. Certo è che negli anni ci siamo conquistati la fiducia dei maggiori musei, delle gallerie più prestigiose e di tutti gli operatori e gli appassionati del settore.
Lo abbiamo fatto cercando di non prendere facili scorciatoie. Rimanendo sempre legati alla profondità e alla serietà dell’informazione.
Perché adesso aprire una sezione social ed un premio dedicato a tutti gli artisti, si presume emergenti, senza alcun tipo di selezione e barriera d’ingresso?
Una risposta sola evidentemente non c’è. Più che altro ci sono un insieme di considerazioni che alla fine diventano risposta e motivazione.
Con il lavoro necessario all’edizione della nostra guida “222 artisti emergenti su cui investire” abbiamo collaborato e conosciuto centinaia di artisti fantastici! E da lì abbiamo…

Spazio Murat lancia la sua programmazione 2020

“Da tutte le crisi nascono i cambiamenti e se alla paura abbiamo sempre reagito con il coraggio, oggi più che mai abbiamo bisogno della conoscenza, dell'approfondimento, della riflessione e, dunque, di tutte le forme culturali che possano raccontare quello che sta accadendo.” (Ines Pierucci, assessore alla Cultura del Comune di Bari)
Spazio Murat ha l’obiettivo ambizioso di valorizzare il patrimonio, gli artisti e le artiste pugliesi, e allo stesso tempo far gravitare esperienze riconosciute a livello internazionale. Questo permette di inserire la Puglia in un circuito che oltrepassa i confini regionali e nazionali e d’innescare uno scambio culturale virtuoso. Certo il nuovo modello ha già subito qualche scossone: infatti, a causa della grave situazione sociale ed economica che stiamo vivendo, son venuti meno due partner con cui lo Spazio era in contatto da tempo. La volontà, per il momento è quella di non arretrare e di continuare a proporre attività seppur assorbendo le riflessio…

#lartenonsifermaallospaziocomel

#laculturanonsiferma e lo Spazio COMEL Arte Contemporanea vuole continuare ad essere luogo di condivisione di emozioni, passioni, arte e cultura, anche in questo periodo di isolamento forzato a causa dell’epidemia di Nuovo Coronavirus attualmente in atto. 
Sarà dunque spostata temporaneamente l’attività di promozione dell’arte sul web con la mostra #lartenonsifermaallospaziocomel. Un’esposizione, per ora virtuale, che permette di creare dei ponti tra artisti e appassionati attraverso contenuti positivi che possano arricchire di colori, forme ed emozioni le nostre giornate. L’intento è anche quello di esplorare la creatività, i linguaggi, le sensazioni degli artisti contemporanei e offrirne una, chiaramente parziale, panoramica agli appassionati. 
L’invito a partecipare è rivolto a tutti gli artisti, chi è interessato può inviare la fotografia di un’opera che sia della produzione più recente, rappresentativa del proprio stato d’animo al momento o semplicemente del proprio percorso artist…

Arte come contagiosa rinascita.

Five Art Gallery inaugura It's Gonna Be #Viral che vedrà coinvolti, dal 16 Marzo 2020, alcuni degli artisti rappresentati da aA29 Project Room: Matilde Sambo, Tiziana Pers, Isabella Pers, Giovanni Scotti e Sasha Vinci.
Five Art Gallery nasce come pagina Instagram durante la Milano Digital Week (13-17 marzo 2019) con lo scopo di indagare il potere delle immagini in rapporto alla storia dell’arte contemporanea, nel suo formato digitale. L'obiettivo è usare lo spazio del social network per proporre cinque artisti che produrranno contenuti attraverso l'applicazione di Instagram
Il mezzo è stato scelto per la sua praticità e per l'immediatezza della diffusione di queste immagini, ma anche per compiere un'indagine sulla società contemporanea e sulla realtà.
La prima edizione del progetto ha coinvolto: Andrea Masu (alterazionivideo), Cesura, Timoperformativo, Alessandro Calabrese, Davide Allieri + the cool couple.
Il tema per questa seconda edizione è il contagio che, nella s…

Grey street exhibition

Grey street è una mostra collettiva tematica, ospitata dall’ Area35 Art Gallery di Milano, che prova a creare un inventario, necessariamente parziale, di una serie di artisti e pratiche che condividono un’attitudine grigia. Dieci posizioni differenti ma simili che, come altrettanti modelli, materializzano un sentire che negli ultimi decenni sembra investire la realtà come stato prevalente

In un mondo in cui la quantità di stimoli, idee e spinte contrapposte porta al paradosso di una tonalità anonima e indistinta, il grigio diventa il colore più indicato a descrivere tutto ciò.
Grigio il cemento, le città, l’asfalto, i video a circuito chiuso, i vecchi rotocalchi, le fotografie, gli infrarossi, i vestiti, le macchine, le uniformi, il lavoro, il ritmo vitale, la quotidianità, lo sfarfallio televisivo, l’industria, i trasporti, il nascere e il morire.
Considerato tra i cromatismi più anonimi e monotematici dell’esistente – simbolo di emarginazione, noia, degrado e inutilità – il grigio si d…

Holger Theunert - Theunert Bilder

Aprirà quest'oggi, venerdì 6 marzo 2020, presso la Galleria SpazioCima, sita in via Ombrone 9, Roma, la mostra "Theunert Bilder", con le opere dell'artista tedesco Holger Theunert, visitabile sino a venerdì 3 aprile. 
La mostra, organizzata e curata da Roberta Cima, è a ingresso libero, da lunedì a venerdì, dalle 15:30 alle 19:30. Circa venti le opere in esposizione, prevalentemente acrilici su tela, di vari formati. In occasione del vernissage, che si terrà alle ore 18:30, sarà presente anche il compositore norvegese Terje Evensen: i due presenteranno il doppio album Music for Paintings, firmato da entrambi.
LE OPERE IN MOSTRA - I quadri di Theunert potrebbero avvicinarsi al realismo sullo sfondo della Scuola di Lipsia, ma l'artista stesso rifugge ogni classificazione dell’arte in stili, evitando le categorie strette e lasciandosi andare alle emozioni e alle impressioni del singolo momento. E' la minuziosa attenzione verso i dettagli, invece, il vero trait d&#…