Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2015

La BELLE ÉPOQUE su Equilibriarte.org

Giovanni Boldini (Ferrara 1842 – Parigi 1931), Giuseppe De Nittis (Barletta, 1846 - Saint-Germain-en-Laye, 1884), Federico Zandomeneghi (Venezia, 1841 – Parigi, 1917), esponenti di rilievo della pittura italiana e internazionale di fine Ottocento, saranno i protagonisti del nuovo appuntamento espositivo del Centro Studi per l’arte Moderna e Contemporanea GAMMANZONI di Milano, in calendario dal 23 ottobre 2015 al 21 febbraio 2016. Curata da Francesco Luigi Maspes e da Enzo Savoia, la mostra "BELLE ÉPOQUE. La Parigi di Boldini, De Nittis e Zandomeneghi" documenta, attraverso un'accurata e preziosa selezione di 35 opere, le tappe fondamentali della carriera dei tre Italiens de Paris, che seppero interpretare i sogni di un mondo in bilico fra Otto e Novecento, e in particolare quello della Parigi della Belle Époque, nella quale decisero di vivere stabilmente, condividendo amici, fama e successo professionale. I lavori di Boldini, De Nittis e Zandomeneghi saranno messi a con…

Assaggiando con gli occhi - Mostra personale di fotografia di Patrizia Calegari

Comunicato Stampa
Assaggiando con gli occhi
Mostra personale di fotografia di:
Patrizia Calegari
A cura di Massimiliano Bisazza
-Opening: 2 settembre 2015 dalle h 18,30 alle h 21,00 In mostra fino al 15 settembre 2015 mattino
Presso: Galleria d’Arte Contemporanea Statuto13 Via Statuto, 13 (corte int.) – 20121 Milano
Apertura al pubblico: dalle h 11 alle h 19 dal martedì al sabato
L'equazione è chiara, l'Arte sta al Cibo come la validità dell'esclamazione inversa sta ad una tacita verità.
In pieno periodo Expo meneghino 2015 torna a Milano la fotografa Patrizia Calegari dopo il successo ottenuto l'anno passato. Decide di farci riflettere in modo del tutto originale su una tematica fin troppo trattata : Il Cibo.
Lo fa con grande poesia, dimostrandoci come il cibo nutra l'Arte e come infine lei stessa sia cibo, per l'anima, per i sentimenti o molto più esplicitamente per soddisfare i nostri sensi.
La mostra di dipana all'ingresso con un'immagine di semen…

I Cerchi di Marco Da Rold

Iperrealismo, Realismo, Nuova Oggettività... nel corso degli ultimi due secoli gli artisti e la critica si sono dilettati nell’affibbiare, talvolta a giusto titolo e talaltra a sproposito, etichette d’identificazione.
Un modo efficace, per certi versi, di conferirsi un ruolo, di aprirsi un varco o, semplicemente, di trovare una conformazione nel vasto Olimpo dell’arte. Manifestiamo, al contrario, l’impossibilità di attribuire un “marchio” alla pittura di Marco Da Rold. Attraverso i suoi lavori, l’osservatore è condotto al sublime superamento della realtà. Non vi sono espedienti metafisici, né traslitterazioni oggettive: solo la pittura bituminosa, calda d’impasti e pigmenti, che si dipana magicamente sulla tela, tesa alla ricerca «del lontano nel più vicino, del segreto nel manifesto» (Jean-Luc Nancy). 
La pittura del Nostro, che parte da una base fotografica, va “oltre la pittura”: i soggetti realistici quasi magicamente sembrano svanire dal reale, non appena riportati su tela. I “Ce…

Le Visioni di Antonio Giovanni Mellone esposte alla Galleria Intrecciarte di Pietrasanta

Alla Galleria Intrecciarte, della cittadina lucchese, dal 16 al 31 agosto p.v., verrà esposta una miscellanea delle opere del giornalista e pittore Antonio Giovanni Mellone: non solo dame e cavalieri, ma donne contemporanee, scorci onirici e di vita visti con gli occhi dell’artista. Inaugurazione, domenica 16 agosto alle ore 19.
Dall’Umbria alla Toscana, dai miti del medioevo alle percezioni reali e non, impresse sulla tela con i colori acrilici: Antonio Giovanni Mellone, dopo l’importante esperienza espositiva a Palazzo del Bargello di Gubbio, affida i suoi ultimi lavori alla Galleria Intrecciarte (www.intrecciarte.it) a Pietrasanta (Lucca), in via Barsanti 50. Dal 16 al 31 agosto (con apertura della mostra dalle ore 18 alle 24), l’autore, nello spazio a disposizione, delinea la sua evoluzione artistica nella personale “Visioni”, che verrà inaugurata domenica 16 agosto, alle ore 19.
La mostra, che segue a stretto giro quella di Gubbio, è stata fortemente voluta e organizzata da Luca …

Medioevo Prossimo Venturo

A dieci anni dalla scomparsa dell’artista bolognese Gianni Testoni, alla Sala Zitti di Lovere sul Lago d’Iseo in provincia di Bergamo, con il Patrocino dell’Accademia di Belle Arti Tadini, sabato 15 Agosto 2015 dalle 18,30 alle 20,30 inaugura l’esposizione delle opere che fecero parte della personale "Medioevo Prossimo Venturo", che Gianni Testoni presentò in Palazzo Re Enzo Sala del Podestà a Bologna nel 1981.
L’esposizione resterà visibile fino a domenica 30 Agosto 2015.
Gianni Testoni - Medioevo Prossimo Venturo SALA ZITTI Lovere (BG) - dal 15 al 30 agosto 2015 Via Giacomo Matteotti 1 (24065) Lovere

Manifesto - Adalberto Abbate e Mario Consiglio al Centro per l’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini Contemporary

Il Centro per l’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini Contemporary presenta Manifesto, progetto appositamente studiato da Adalberto Abbate e Mario Consiglio
I due artisti in quest’occasione si focalizzano sul ruolo dell’immagine, sia nella pratica artistica sia nella formazione del famoso “immaginario collettivo”. Abbate e Consiglio, nel corso degli ultimi mesi hanno raccolto – e condiviso tra loro – un numero considerevole d’immagini fotografiche deviate o, comunque, dal significato deviante. Spesso si è trattato di semplici testimonianze, presenze naturali, che giungono dalla realtà senza manipolazioni. 
Un caleidoscopio di calembour visivi spontanei. Figurazioni aberranti ma di quotidiana familiarità. Aforismi illustrati che non significano nulla, se non la loro momentanea presenza nel nostro campo visivo. In altri casi, invece, siamo di fronte ad appunti visuali. Promemoria per realizzazioni successive. Riprese motivate solo da curiosità personale. 
A fare da legante, la forza mag…

L' ArteAbile di Riccardo Bossi

Venerdì 7 agosto alle ore 19, presso la Sala Comunale d’Arte "Giuseppe Negrisin" a Muggia (piazza Marconi 1), inaugura la mostra personale dell'artista muggesano Riccardo Bossi intitolata "ArteAbile". 
L'esposizione, organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Muggia e da La Quercia soc. coop. soc. in collaborazione con la Provincia di Trieste e l’Associazione VDMFK, presenta una quarantina di opere del giovane pittore figurativo, introdotte sul piano critico da Isabel Carafì, artista e maestra del pittore, cui seguirà un brindisi. 
Riccardo Bossi, costretto sulla sedia a rotelle a seguito di un grave incidente stradale motociclistico, ha cercato e trovato un nuovo percorso di vita attraverso una capacità creativa che l’ha portato a coltivare e a sviluppare qualcosa di speciale: dipingere con la bocca. Riccardo, dopo un anno e mezzo trascorso presso l’Ospedale Gervasutta, è riuscito a cogliere e perseguire l’innata capacità artistica, scoprend…

Ciro Paolo Belvedere - Afrodite

Afrodite, che da il titolo anche alla mostra, è l’ultima produzione dell’artista. Opera dedicata a questa stupenda Villa che ospita, tra le altre, la celebre scultura di Antonio Canova; Amore e Psiche. Afrodite, Amore e Psiche, i protagonisti della storia narrata da Apuleio, nella sua opera Le Metamorfosi, impressi sulla tela in una sua magica visione tra i giardini di Villa Carlotta
L’artista stregato. La Dea dell’Amore e della Bellezza da sempre occupa questo angolo di lago, Carlotta la sua dimora e Psiche l’incanto che sfida Afrodite, che sfida se stessa alla luce del sole, nello sguardo di Amore, tra gli sguardi di tutti. Amare mai è peccato! E una condanna, se mai ve ne fosse, non avrebbe forza superiore. Una moderna fanciulla dalle antiche vesti di nome Psiche, vi guarderà dritto negli occhi.. e ve lo ricorderà.
Oltre i cancelli di Villa Carlotta, molto tempo fa, viveva una giovane fanciulla che, nel silenzio più assoluto, sfidò l'Eterno per Amore. Oltre quei cancelli, tra…