Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2019

Master internazionale Color Design & Technology

POLI.design in collaborazione con l’Associazione Italiana Colore, lancia la IV edizione del Master internazionale Color Design & Technology.
Il percorso fornisce gli strumenti per gestire le problematiche tecnologiche e progettuali legate all’uso del colore in diversi ambiti professionali. Dal design del prodotto industriale all’architettura di interni, dal progetto degli spazi urbani alla comunicazione, senza tralasciare moda e spettacolo. 
L’obiettivo è rispondere alla crescente richiesta di designer con competenze volte all’utilizzo del colore come mezzo tecnico, espressivo e progettuale.
Quattordici sono le unità didattiche di formazione che vanno a delineare una preparazione sia teorica che pratico applicativa. I primi otto moduli sono coordinati dall’Associazione Italiana Colore e sono dedicati allo sviluppo delle competenze fondamentali nell’ambito di temi quali storia del colore, colorimetria, psicologia e percezione del colore, luce, colore digitale, aspetti applicativi lega…

Migrare e Il sacro degli altri Culti e pratiche rituali dei migranti in Sicilia

Quest'oggi, lunedì 20 maggio alle ore 9,00 nella Sala delle Capriate del Complesso Monumentale dello Steri si apriranno i lavori del Convegno nazionale di studiMigrare”, promosso dall’Università degli Studi di Palermo. L’iniziativa si propone di costruire uno spazio di riflessione critica e di azione che ponga al centro della comunità scientifica, italiana ed europea, e della pubblica opinione i temi dei diritti e dell’uguaglianza delle persone e delle persone migranti in particolare.  [Qui il programma integrale ]
Nell’ambito del Convegno, il 20 maggio alle ore 21,00, sarà presentata la mostra fotografica “Il sacro degli altri Culti e pratiche rituali dei migranti in Sicilia”, immagini di Attilio Russo e Giuseppe Muccio, curata dalla Fondazione Ignazio Buttitta e allestita da Monica Modica
La mostra propone una serie di straordinarie immagini che documentano la variegata fenomenologia dei culti delle comunità di migranti che, per varie ragioni e in tempi diversi, si sono stanzi…

Emilio Isgrò: i 35 libri dei Promessi Sposi "cancellati"

Emilio Isgrò: i 35 libri dei Promessi Sposi "cancellati" nel suggestivo Castello Gamba di Châtillon sede del Museo d'Arte Moderna e Contemporanea della Valle d'Aosta. 
Un'occasione straordinaria per conoscere da vicino il "maestro delle cancellature", tra i più importanti artisti concettuali italiani, e indagare le sue modalità espressive, risalendo all'origine dell'intuizione che lo rese celebre in tutto il mondo. L'incontro sarà seguito da una visita guidata con il curatore della mostra, Davide Dall'Ombra, direttore di Casa Testori.
Frutto della nuova collaborazione tra il Castello Gamba e Casa Testori, la mostra mette in relazione due delle opere più significative dell'artista Quel che è scritto (1991) - parte della collezione permanente del Gamba - e quella più monumentale I Promessi Sposi cancellati per venticinque lettori e dieci appestati (2016) , 35 libri dedicati dall'artista alle pagine più celebri de I Promessi Sposi di …

Manufactory Project 2019

Torna a Comacchio per il secondo anno consecutivo Manufactory Project, il festival dedicato all’arte urbana e al suo carattere camaleontico, con un programma ricco di nuovi interventi artistici e la realizzazione di vere e proprie opere d’arte pubblica a cura di grandi nomi del panorama internazionale. 3 giorni, 3 luoghi, 27 gli artisti coinvolti per la seconda edizione del festival, che in un solo weekend, dal 14 al 16 giugno, vedrà importanti artisti della scena contemporanea marcare con la propria cifra stilistica muri ed edifici della piccola città lagunare, arricchendo di nuovi capolavori la street art comacchiese.
Sfhir, Man O ‘Matic, Chekos, Crisa, Gijs, Kikiskipi, Luca Ledda, Solo, Diamond, TMX, Luogo Comune, Rame 13, Giulio Vesprini, Gera, Riccardo Buonafede, Simone Carraro, Nsn997, Davide DPA, Isra Paez, Giorgio Je73, Fijodor, Giacomo Drudi, Noeyes, Alessio Bolognesi, Toni Espinar, Eleman e Giusy Guerriero saranno i protagonisti di Manufactory 2019, che si propone dicontinuare…

Buongiorno Ceramica 2019

Si svolgerà il 18 e 19 maggio 2018, nelle 40 città italiane della ceramica, la quinta edizione di Buongiorno Ceramica,alla scoperta di artisti, maestri artigiani, designer, ma anche di musei, atelier e scuole e di tutti gli attori che compongono il sistema italiano della ceramica artistica e artigianale.
> 40 città > 15 regioni > oltre 200 eventi
Tantissimi gli eventi: mostre, performance e dimostrazioni al tornio e di decorazione, visite guidate, incontri e talk, forni e cotture all'aperto, degustazioni, laboratori e workshop per adulti e bambini, mostre-mercato, che coinvolgeranno diversi spazi dei centri storici e dei tanti atelier, laboratori, botteghe e musei della ceramica, tra antiche tradizioni e linguaggi contemporanei.
Nei due giorni di Buongiorno Ceramica sarà possibile scoprire le eccellenze storiche all'interno dei musei e seguire da vicino la produzione artistica e artigianale contemporanea , sperimentando in prima persona la nascita di un'opera ceramica,…

Frammenti luminosi di un sogno

La Galleria Raffaello presenta la personale dell'artista e scrittrice palermitana Rosa Maria Ponte dal titolo “Frammenti luminosi di un sogno” a cura di Ciro Spataro, che sarà inaugurata sabato 18 maggio, ore 19:00,presso gli spazi espositivi di via Notarbartolo 9/e, Palermo. All'evento interverranno la gallerista Sabrina di Gesaro, il curatore Ciro Spataro, Gabriella Maggio che illustrerà lo stretto rapporto tra scrittura e pittura e Carmelo Fucarino.
La pittura di Rosa Maria Ponte  – commenta il curatore Ciro Spataro - rivela il suo amore nei confronti della natura e degli esseri umani da cui l'arte ricava la sua base espressiva. Ecco allora che, nella sua materia cromatica, quasi come imprinting, si denotano dei segni che diventano il mezzo ideale ed il tratto distintivo per cominicare il suo IO che vive costantemente una reverie, un'immaginazione ad occhi aperti in cui abbiamo la consapevolezza di elementi favolistici, onirici, con equilibrio composito di realtà e …

Chiromancy giunge al Museo Marino Marini di Firenze

Dopo Parigi, dove è stata giudicata la miglior installazione della Notte Bianca 2018 da France Inter e presentata nell'ambito del progetto "Folie numérique" del Parc de la Villette, CHIROMANCY, la video installazione immersa del collettivo di artisti francesi n2u arriva l'11, il 12 e il 13 maggio al Museo Marino Marini di Firenze
CHIROMANCY è un'installazione digitale e interattiva che attraverso un sistema di 280 specchi e una tecnologia 3D consente al visitatore di creare un'opera d'arte al movimento delle proprie mani, senza l'uso di alcuna interfaccia, modellando l'aria attraverso una "video art experience" che gioca sapientemente con luci e ombre. 
Il progetto è supportato e cofinanziato dalla Città di Parigi insieme all'Institut Français.
INFO: 11-12-13 maggio dalle 10:00
 alle 19:00 info@museomarinomarini.it
Ingresso 6€ intero Ingresso gratuito fino a 18 anni


Vicissitude (Milan). Installazione sonora di BJ Nilsen

Vicissitude (Milan) è un’installazione sonora all’interno della mostra di Giorgio Andreotta Calò “CITTÀDIMILANO”, che segue le tracce della geografia industriale della città. 
Inizia sottoterra, attraverso l’esplorazione della geofonia – i suoni del sottosuolo – per poi attraversare diversi strati temporali, dai suoni lentissimi della geologia all’antropofonia dell’ambiente urbano di Milano, dal paesaggio sonoro dei Navigli allo spazio aperto sopra la città. In Vicissitude (Milan) i suoni dei materiali grezzi del sottosuolo si incontrano con quelli dei materiali lavorati dall’uomo, presenti nelle costruzioni in acciaio e nei grattacieli che definiscono lo skyline della Milano post-industriale.
In occasione dell’apertura dell’installazione sonora, mercoledì 15 maggio alle ore 19, BJ Nilsen racconterà al pubblico la sua pratica e il progetto milanese. Scopri di più
Ingresso libero fino a esaurimento posti Prenotazioni riservate ai Member di Pirelli HangarBicocca, cliccando qui
L’installazion…

Fo.To 2019 - Fotografi a Torino

A seguito del grande successo riscosso nel 2018 dall'edizione pilota di Fo.To, che ha registrato un record di oltre 100.000 visitatori nelle 81 sedi che hanno aderito alla manifestazione, il Museo Ettore Fico è lieto di annunciare Fo.To 2019, che inaugurerà venerdì 3 maggio e chiuderà domenica 16 giugno 2019.
Torino torna a trasformarsi nella vivace cornice di una kermesse interamente dedicata alla fotografia e alla celebrazione delle varie e complesse sfaccettature di quest'arte, dalla fotografia storica a quella contemporanea, dal mondo analogico a quello digitale, dai grandi maestri classici ad autori giovani contemporanei.
Tre sono le componenti chiave di Fo.To: il suo voler essere un festival eclettico e democratico che dà voce a tutte le realtà che si occupano di fotografia: musei, fondazioni, gallerie, associazioni, biblioteche, studi di fotografi indipendenti e spazi no-profit.
La kermesse intende mettere in relazione tutte le realtà espositive costruendo una rete di most…

Nulla che non sia ovunque

Sabato 11 maggio alle ore 18 prende il via la nuova stagione espositiva del TOMAV - Torre di Moresco Centro Arti Visive con Nulla che non sia ovunque, personale di Luca Piovaccaria cura di Milena Becci.
La caratteristica torre eptagonale, sede del TOMAV, ospita dalla fine del 2010, con la direzione artistica di Andrea Giusti, proposte artistiche e culturali che si presentano sui quattro piani della costruzione risalente al XII secolo e ubicata nel centro storico del piccolo borgo marchigiano di Moresco. Il Centro Arti Visive inaugura sabato 11 maggio la sua nona stagione espositiva accogliendo le opere fotografiche di Luca Piovaccari e presentando un nuovo format dal titolo TAW_TOWERARTWEEKEND che prevede un'unica apertura di due giornate, nel weekend appunto, della mostra. Nulla che non sia ovunque spalancherà quindi le porte della stagione espositiva sabato 11 e domenica 12 maggio con una sorta di flash show in cui, oltre alla visione delle opere, sarà possibile godere della pres…

A Ca' Rezzonico di Flavio Favelli, Il bello inverso.

Quindici opere inedite formano l'intervento a Ca' Rezzonico di Flavio Favelli. Il bello inverso, "cioè a rovescio, opposto", spiega l'artista, racconta di “una bellezza pensata che è il mio immaginario, qualcosa che non è semplice da esporre in un luogo e in una città che è l'Arte per antonomasia".
"Venezia è sempre stata una tappa della mia vita; fin da bambino ci andavo perché, come diceva mia madre, "bisogna conoscere l'Italia”. E’ difficile esporre in luoghi così connotati: si cerca sempre il dialogo, si spera che l'artista di oggi, che per sua natura è considerato "leggero" rispetto all'arte del passato, renda un omaggio alla nostra Arte & Storia vista come una specie di ideale a cui guardare".
Le pedane di legno che per mesi sono state calpestate dai passanti che hanno attraversato il ponte dell'Accademia, rivestito per un restauro terminato alla fine dello scorso anno, con i segni dell'usura …

Moovartist 2019 a Castel dell’Ovo

Si intitola “Moovartist 2019” la mostra collettiva d’arte organizzata dalla Fondazione Amedeo Modigliani e da Moov-Visual communication, che si terrà da sabato 4 fino a martedì 7 maggio nella Sala le Sirene di Castel dell’Ovo a Napoli, con ingresso gratuito.
Patrocinata dalla Città Metropolitana di Napoli, la mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30 (solo domenica 5 dalle 9.30 alle 14) e sarà presentata ai media all’interno della sede espositiva sabato 4 maggio alle ore 13, alla presenza di Fabrizio Checchi (Presidente della Fondazione Amedeo Modigliani), Sergio Bernardi (Vice Presidente Fondazione Amedeo Modigliani), Mirko Perano (membro Cda della stessa Fondazione), Veronica Romaniello (storica dell'arte) e Ottavio Leo (Associazione Anti usura Anti Racket "Emergenza legalità”).
Nella storica e prestigiosa sede napoletana saranno in mostra i lavori di una sessantina di artisti provenienti dall’Italia e dall’estero; si tratta di opere di pittura, scultura, fo…

International Contemporary Art Prize 2019

L’Associazione Culturale Collettivo 37  e la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino ARTGALLERY37 che ha ospitato opere di artisti quali Marc Chagall, Emilio Vedova,Ennio Morlotti, Giorgio De Chirico, Luigi Spazzapan, ha indetto un premio di carattere internazionale, con la formula del concorso per artisti, al fine di promuovere  e valorizzare l’arte contemporanea e gli artisti in grado di rappresentarne l'essenze la molteplicità espressiva. 
Il Concorso  “International Contemporary Art Prize 2019 ” oltre a godere del Patrocinio della Camera di Commercio di Torino, della Città Metropolitana di Torino, della Regione Piemonte e della Città di Torino è anche supportato dalla collaborazione del Centro Vitaliano Brancati e del Centro d'arte Mavie di Scicli (Sicilia), del Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut di Pietrasanta (Toscana) e del Gruppo Artistico Londinese The Artist's Pool .
Il concorso di carattere internazionale è rivolto a tutti gli artisti, p…

FRANCO GRIGNANI - Polisensorialità fra arte, grafica e fotografia

Il m.a.x. museo ospita fino a 15 settembre 2019 la mostra "FRANCO GRIGNANI - Polisensorialità fra arte, grafica e fotografia", a cura di Mario Piazza e Nicoletta Ossanna Cavadini
Franco Grignani (1908 - 1999) è stato uno dei più importanti protagonisti della comunicazione visiva del Novecento, la mostra e il catalogo presentano la complessità del suo lavoro e della ricerca declinata attorno al tema della polisensorialità. Tre i settori esplorati sui quali si snoda il percorso espositivo e di indagine documentaria sono rispettivamente: fotografia, grafica e arte. 
Attraverso una ricerca effettuata sull’Archivio storico di famiglia di Manuela Grignani, su Fondi specifici del Museo della Fotografia Contemporanea MUFOCO con sede a Cinisello Balsamo -Milano e il Centro Documentazione dell’Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva AIAP, e su importanti collezioni d’arte private italiane e svizzere, è possibile ripercorrere le tappe fondamentali della sperimentazione …

When the Towel Drops

Giunge a Milano alla Fondazione Il Lazzaretto " When the Towel Drops", il progetto artistico in progress del collettivo Radha May (Elisa Giardina Papa, Bathsheba Okwenje, Nupur Mathur) che esplora le rappresentazioni censurate della sessualità e del piacere femminile dagli anni Cinquanta ad oggi, attraverso sequenze mai viste di film e documenti provenienti dall’archivio della Revisione Cinematografica. Il materiale raccolto - scene tagliate dai negativi dei film e i documenti redatti dalla commissione di censura cinematografica - sono restituite al pubblico in forma di video installazione e performance.
Per conoscere più da vicino il progetto, martedì 14 maggio alle ore 19.00 presso la Fondazione Il Lazzaretto, il pubblico avrà la possibilità di partecipare ad un talk con Elisa Giardina Papa, artista e membro del collettivo Radha May, in dialogo con Claudia D’Alonzo, curatrice della tappa milanese When the Towel Drops Vol.1 Italy insieme a Federico Nejrotti (giornalista, res…

COMBAT ART: Roma 1968-1978

La Galleria Mascherino è lieta di annunciare la riapertura, il 16 aprile alle ore 18.30 nella stessa sede, con la mostra COMBAT ART: Roma 1968-1978, dedicata ai rapporti tra arte e politica nella scena romana degli anni Settanta. L'esposizione segna il nuovo indirizzo della galleria aperto al dialogo tra diversi media e linguaggi artistici della contemporaneità: attraverso una selezione di dipinti, disegni, fotografie, serigrafie, manifesti e bozzetti cinematografici, copertine di dischi e libri, riviste e fanzine la mostra pone in relazione differenti ambiti espressivi per evidenziarne convergenze e frizioni, proponendo un campo di indagine allargato alla cultura visiva del decennio.
Le opere di Franco Angeli, Nanni Balestrini, Tomaso Binga, Tano D'Amico, Pablo Echaurren, Sergio Lombardo, Mario Schifano, autori che con declinazioni diverse hanno interpretato le nuove istanze sociali ed estetiche dell'epoca, sono poste in relazione con la coeva ricerca grafica di impegno po…