Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2017

Variazioni: continuità della trama

Martedì 21 febbraio 2017, alle ore 18,00 a Roma, presso lo Studio Arte Fuori Centro, via Ercole Bombelli 22, si inaugura la personale di Silvio D’Antonio, “Variazioni: continuità della trama” curata da Massimo Bignardi.
L’esposizione rimarrà aperta fino al 10 marzo, secondo il seguente orario: dal martedì al sabato dalle 17,00 alle 20,00.
La rassegna “Corrispondenze assonanti”, curata da Massimo Bignardi, propone le esperienze di quattro artisti italiani che da tempo, in piena autonomia, lavorano sul valore di piano e di superfice che a volte diviene anche quella del frammento. Si tratta di Silvio D’Antonio che propone le sue Variazioni rilevando in esse corrispondenze con le liriche geometrie che cifravano le sue opere dei primi anni settanta; di Angela Rapio, la più giovane che con le sue ‘Scritture strappate’ tratte dal ciclo carte fossili propone il rapporto tra superfice e frammento, tra scrittura e immagine. Seguono le città di Giuseppe di Muro: le sue lastre in ceramica raku pa…

Mein Name ist Giulia

Giunta alla seconda esposizione personale a Berlino, con la nuova ricerca Mein Name ist Giulia / Il mio nome è Giulia l’artista toscana Giulia Efisi segna una nuova tappa nella sua esplorazione visiva del concetto di identità e dei passaggi, temi centrali del suo percorso espressivo. 
Dall’iniziale ricerca sul proprio corpo, l’artista si è dedicata alla riscoperta del suo universo privato fatto di persone e oggetti della memoria, fino ad approdare negli ultimi anni alla ricerca sull’identità dell’altro con i suoi Ritratti/Portraits di persone comuni e famose ritratte per il particolare legame che la unisce a esse.
Nelle venti opere esposte alla galleria The Ballery, la Efisi affronta uno scenario nuovo, la metropoli, in cui dà luogo alla sua prima performance artistica. Un mondo privo di àncore, eccetto quella rappresentata da una panchina sulla quale si è seduta e ha cominciato a urlare il proprio nome, sperimentando le reazioni dei passanti. I loro sguardi bassi, il progressivo dist…

Vito Masi AL CENTRO DEL COSMO

Le nuove opere dell’artista Vito Masi, lucano di origine belga, evidenziano il suo ritorno verso una certa figurazione, dopo anni dedicati all’astrazione; questa recente tendenza nasce da un uso molto personale della fotografia, dove i soggetti o i luoghi ritratti fanno parte della sfera più intima dell’artista e si rafforza attraverso un sapiente uso di tecniche pittoriche che, superando la pura resa fotografica, donano grande fascino alle sue composizioni. 
Come scrive Luca Beatrice nel catalogo dell’artista: «Nella maggior parte dei suoi lavori attuali Vito Masi utilizza corpi, che sono quelli dei propri familiari, le persone che gli stanno più vicine. Li costringe in torsioni innaturali, posizioni faticose, riprendendoli per frammenti o tranche. Ne studia i muscoli, la pelle con le proprie imperfezioni, mette in evidenza una sorta di geografia, di mappa, di atlante dell’epidermide
Nel corso dell’evento interverranno Nunzia Perrone, direttore di A100 Gallery, il Dott. Andrea Ziz…

Paratissima Art Gallery : La vetrina d'arte virtuale degli artisti di Paratissima

Paratissima Art Gallery è la piattaforma dedicata alla promozione degli artisti e delle opere di Paratissima. 
Venerdì 24 febbraio nella sede di Ylda, in via Mazzini 25, è in programma la presentazione della vetrina d'arte con una selezione di opere di 13 artisti: Andreja, Beatriz Basso, Fulvio Bresciani, Anne-Cécile Breuer, Albino Caramazza, Giorgio Ceglie, Marco Corongi, Dabò, Paolo Forsennati, Angelo Lussiana, Scatti lenti, UpArt, Alessandro Sciurti.
La Art Gallery è aperta a tutti gli artisti, sia a quelli che hanno partecipato a qualche edizione di Paratissima in Italia e all'estero sia per coloro che non hanno mai esposto le loro opere nelle manifestazioni del circuito. Ogni artista avrà un proprio profilo personale nella piattaforma, con 5 opere dal prezzo di vendita inferiore a 3.000 euro. 
Periodicamente l'Art Advisor Simonetta Pavanello segnalerà sulle pagine social di Paratissima una selezione di opere da acquistare per categoria e fascia di prezzo. L'Art Adv…

Sguardi di Donne sulle Donne del Mediterraneo

Martedì 7 marzo alle ore 17 inaugura alla Mediateca Santa Teresa di Brera in via della Moscova a Milano, l'esposizione "Sguardi di Donne sulle Donne del Mediterraneo".
L'evento mette in mostra le ricerche fotografiche e lo sguardo verso le donne di Daniela Bazzani, Iole Capasso, Eleonora Carlesi, Elena Franco, Antonella Monzoni e Mara Scampoli.
Dal 2012 la complessità del Mediterraneo, dall’attualità alla relazione tra cultura e società, è la narrazione della rassegna “Mediterraneo: fotografie tra terre e mare” che coinvolge più di una città in Italia dove si svolgono le mostre dei fotografi selezionati dalla giuria. La rassegna organizzata e curata da "Lo Cunto" Associazione di Promozione Sociale, fa dialogare differenti generi della fotografia e varie generazioni, è interessata alla conoscenza e alle riflessioni intorno alle culture mediterranee.
La fotografia resta il medium, il comunicatore, che invita a vedere, ad aprirsi a nuovi punti di vista, ad alt…

APOLLO 11 – next step

Rossana Bucci Oronzo Liuzzi sono presenti con le loro opere alla collettiva internazionale d’arte contemporanea APOLLO 11 curata da Wojtek Ròzynski che si terrà dal 25 febbraio 2017 presso AUSSTELLUNGSZENTRUM PYRAMIDE di BERLINO.
The Eagle has landed: APOLLO 11 – next step AUSSTELLUNGSZENTRUM PYRAMIDE BERLIN An international art project with works by 157 artists from 35 countries.
We are pleased to cordially invite you and your friends To the Vernissage at the Ausstellungszentrum Pyramide Berlin On Saturday, February 25th, 2017, at 6 pm Introduction: Wojtek Rozynski (Curator) Music: DUBSPACE // BLUM, experimental soundscapes
Juliane Witt District Councilor for Further Training, Culture, Social Affairs and Facility Management
Christina Dreger Head of culture department
Carolina Winkler Head of Ausstellungszentrum Pyramide Berlin
Artists: Ağar Meral (TR), Aguiar Fernando (PT), Alekyan Karen (AM), Ansesson D.R. Jerry (SE), Babenko Dmitry (RU), Baroni Vittore (IT), Bathes Keith (UK), Baur Horst (CN), Ba…

L’America di Jonathan Safran Foer

Mercoledì 15 febbraio alle 18.00, al Teatro dell’Arte, "la Lettura" premia Jonathan Safran Foer per il miglior libro dell’anno. L’autore di "Eccomi" sarà intervistato da Marzio Breda.
La Fondazione Corriere della Sera e la Lettura organizzano l’incontro pubblico “L’America di Jonathan Safran Foer”, per dar modo al vasto pubblico dei suoi estimatori di conoscere l’autore di capolavori come Ogni cosa è illuminata (2004), Molto forte, incredibilmente vicino (2007), divenuti anche film di successo, e Eccomi (2016).
L’incontro è realizzato in occasione della premiazione di Safran Foer che proprio con Eccomi ha vinto la quinta edizione della Classifica di Qualità de la Lettura. Il romanzo è stato giudicato il miglior libro del 2016 da una giuria formata da 292 redattori e collaboratori della testata culturale, supplemento domenicale del Corriere della Sera. Si sono classificati al secondo e al terzo posto Dove la storia finisce di Alessandro Piperno (Mondadori) e Purity …

Visionaires: Creating a Modern Guggenheim

(ANSA) - NEW YORK, 10 FEB - Il Museo Guggenheim di New York compie 80 anni e con il sostegno di Lavazza va alla riscoperta del suo DNA. 
"Visionaires: Creating a Modern Guggenheim" e' la nuova mostra installata fino al 6 settembre nella rotonda di Frank Lloyd Wright riunendo 170 pezzi dalle collezioni permanenti del museo e dalla sua "gemella" veneziana, la Collezione Peggy Guggenheim. 
Contrapponendo capolavori di Alexander Calder, Paul Cézanne, Marc Chagall, Vasily Kandinsky, Paul Klee, Fernand Léger, Piet Mondrian, Pablo Picasso, Jackson Pollock a creazioni di artisti meno noti ma altrettanto importanti, la monumentale rassegna esplora le innovazioni dell'avanguardia dalla fine dell'Ottocento alla meta' del Novecento attraverso l'impegno di sei mecenati che diedero vita, nella Fondazione Guggenheim, a una istituzione in perenne proiezione verso il futuro. 
Un gemellaggio con Lavazza, mecenate dei nostri tempi, alla sua quarta mostra con il G…

Carlotta Modica Amore - DESIGNING AFRICA

Il Teatro comunale San Teodoro di Cantù è lieto di presentare DESIGNING AFRICA, mostra personale della giovane designer e artista Carlotta Modica Amore (Mariano Comense, 1991), a cura di Elisa Fusi, ospitata dal 12 febbraio al 12 marzo 2017.
Tale esposizione nasce dalla collaborazione tra due realtà del territorio comasco: il teatro San Teodoro di Cantù, dal 2014 luogo di ricerca ed esposizione, e l’associazione A.c.g. – Azione Coinvolgimento Giovani di Mariano Comense (Co), attiva dal 2013 sul fronte della promozione dei giovani artisti con la fiera Arte in Villa e dal 2016 con l’assegnazione del Premio Arte in Villa all’artista più meritevole. Vinto per l’edizione 2016 da Carlotta Modica Amore, i due enti promuovono insieme la conoscenza più approfondita del lavoro dell’artista grazie a questa esposizione ospitata negli spazi del teatro canturino.
In mostra una selezione di sei installazioni di design pensate e realizzate dall'artista: tre lampade da terra che raffigurano figure…

Bellagio art expo 2017

La magia nascosta del Lago di Como come invisibile essenza che nei secoli ha ispirato artisti, letterati, musicisti. L’incontro fantastico tra paesaggio ed arte, dove la natura con la sua bellezza primordiale abbraccia il talento dell’uomo, alla ricerca della misteriosa e trascendentale “ispirazione”. 
Bellagio art expo 2017 è un' esposizione di arte moderna e contemporanea internazionale  che vedrà la sua prima edizione nel territorio di Bellagio tra il Aprile e Maggio.  Il borgo di San Giovanni, piccolo centro dal sapore tradizionale si aprirà agli artisti che esporranno all’interno dei locali e delle contrade di questo incantevole borgo italiano.
Il pubblico che abitualmente è affascinato dalle placide acque di Bellagio avrà quindi per questo  periodo la possibilità di scoprire scenari fantastici che si fondono con la tradizione di  un’architettura e una natura che trascendono per bellezza i secoli, sfondo perfetto per la presentazione  delle opere d’arte che verranno selezionat…

Paola De Rosa. Fosforo portatore di luce

Il Museo di Chimica Primo Levi dell'Università Sapienza di Roma ospita, nei suoi spazi, dall'8 al 16 febbraio 2017, la mostra di Paola De Rosa dal titolo Fosforo portatore di luce.
Nel suo libro Il sistema periodico, Primo Levi ribadisce che il fosforo e' portatore di luce e da questa suggestione e' nata l'idea di proporre in mostra due particolari portatori di luce: Lucifero e la Sapienza.
Lucifero e' evocato attraverso 8 dipinti a olio su tela che rappresentano i Vizi Capitali, mentre la Sapienza e' rappresentata da 23 uomini di cultura, ritratti ad acquerello: Aristotele, Giacomo Balla, Bernard Berenson, Umberto Boccioni, Donato Bramante, Filippo Brunelleschi, Renato Caccioppoli, Italo Calvino, Cesare Cattaneo, Enrico Fermi, Galileo Galilei, Primo Levi, Antonio Ligabue, Roberto Longhi, Giuseppe Peano, Edoardo Persico, Luigi Pirandello, Giambattista Piranesi, Auguste Rodin, Seneca, Giuseppe Terragni, Giuseppe Ungaretti, Bruno Zevi.
Presente in mostra, ino…

On Life alla Galleria RossoCinabro

L’Agenzia G. Art Agency di New York in collaborazione con la Galleria RossoCinabro presenta dal 10 al 28 Febbraio una selezione di lavori provenienti dall’Europa, Stati Uniti, Canada, Brasile, Cina e Australia. 
La mostra dal titolo ‘On Life’ - a cura di Joe Hansen e Cristina Madini - è una ghiotta occasione per investire in arte internazionale. I visitatori potranno trovare dipinti, fotografie, arte urbana e sculture in differenti stili.
In mostra:  Davorka Azinović, Annamaria Biagini, Marco Brusco, Chijia, Basilio Dipani, Flavia Fernandes, Laura Gioso,  Astrid Jacobs, Lynn Jaanz, Anne Lise Kaaby, Angelika Kahl, Sophokles Koutris, Lisa J Levasseur, Lokke, Stjepko Mamic, Stefano Mariotti, Elvio Miressi, Päivyt Niemeläinen, Hilkka Nykyri, Aneta Nowicka, Anja Stella Ólafsdóttir, Daniela Rebecchi, Eva Rossi-Kivimaki, Peter Schudde, Antonella Sigismondi, Rosana Soriano, Christina Steinwendtner, Barbara Steitz, Meneer Stilfanti, Serena Vestene.
On Life 10 – 28 Febbraio 2017
apertura 10 febb…

LECTURE PERFORMANCE II

La GAM di Torino e la Fondazione Spinola Banna per l’Arte invitano alla LECTURE PERFORMANCE II. Relatrice: Alice Benessia
Mercoledì 8 febbraio ore 18 Spazio -1 GAM – Via Magenta, 31
Il secondo incontro, con la collaborazione di Iris - Istituto di Ricerche Interdisciplinari sulla sostenibilità di Torino, riprenderà il tema dell’innovazione, toccato all’interno della prima lecture con Vincenzo Guarnieri, analizzandone il rapporto con la scienza, la tecnologia e la democrazia.
Alice Benessia: laureata in Fisica a Torino. Si trasferisce a New York dove si specializza in Fondamenti Filosofici della Fisica (Master of Arts - MA) alla Columbia University, e in Fotografia e Altri Media (Master of Fine Arts - MFA), alla School of Visual Arts. Rientra in Italia dove consegue un dottorato di ricerca in Scienza, Tecnologia e Diritto e prosegue il suo lavoro artistico-fotografico. Si occupa di epistemologia della sostenibilità attraverso la prospettiva della Scienza Post-Normale e dei cosiddetti Sc…

Hodler, Monet, Munch. Dipingere l’impossibile

Dal 3 febbraio all’11 giugno 2017, in collaborazione con il Musée Marmottan Monet di Parigi,la Fondation Pierre Gianadda presenta una mostra che riunisce per la prima volta tre artisti particolari: lo svizzero Ferdinand Hodler (Berna 1853 - Ginevra 1918), il francese Claude Monet (Parigi 1840 - Giverny 1926) e il norvegese Edvard Munch (Løten 1863 - Oslo 1944).
Attivi tra impressionismo, postimpressionismo e simbolismo, appaiono come pittori fondamentali della modernità in Europa, con opere che si spingono nel XX secolo fino al 1918 per Hodler, fino al 1926 per Monet, fino al 1944 per Munch.
I loro capolavori hanno esercitato un’influenza determinante nella storia dell’arte: tutti e tre hanno affrontato con la stessa costanza, a rischio anche di risultare incompresi, alcuni problemi della pittura, in apparenza insormontabili.
Il problema per Hodler, ad esempio, era come dipingere la neve, il lago, la montagna. Ma anche - e lo ha fatto per tutta la vita - come raccontare l’orizzonte de…