Passa ai contenuti principali

LECTURE PERFORMANCE II

La GAM di Torino e la Fondazione Spinola Banna per l’Arte invitano alla LECTURE PERFORMANCE II. Relatrice: Alice Benessia

Mercoledì 8 febbraio ore 18 Spazio -1
GAM – Via Magenta, 31

Il secondo incontro, con la collaborazione di Iris - Istituto di Ricerche Interdisciplinari sulla sostenibilità di Torino, riprenderà il tema dell’innovazione, toccato all’interno della prima lecture con Vincenzo Guarnieri, analizzandone il rapporto con la scienza, la tecnologia e la democrazia.

Alice Benessia: laureata in Fisica a Torino. Si trasferisce a New York dove si specializza in Fondamenti Filosofici della Fisica (Master of Arts - MA) alla Columbia University, e in Fotografia e Altri Media (Master of Fine Arts - MFA), alla School of Visual Arts. Rientra in Italia dove consegue un dottorato di ricerca in Scienza, Tecnologia e Diritto e prosegue il suo lavoro artistico-fotografico. Si occupa di epistemologia della sostenibilità attraverso la prospettiva della Scienza Post-Normale e dei cosiddetti Science and Technology Studies (STS), con particolare attenzione a questioni che emergono nella relazione tra l’arte, la scienza e la sostenibilità. Le sue opere fotografiche sono state esposte in Italia e a New York e sono presenti in collezioni pubbliche e private. In Iris si occupa dei rapporti tra scienza, etica e partecipazione pubblica e del ruolo delle immagini e degli immaginari nell’educazione alla sostenibilità. Collabora con il Joint Research Center della Commissione Europea ed è membro del Science and Democracy Network (Kennedy School of Government, Harvard University)

La Fondazione Spinola Bannaper l’Arte e la GAM - Galleria Arte Moderna e Contemporanea di Torino proseguono il progetto di collaborazione per la formazione di giovani artisti promosso grazie al contributo della Compagnia di San Paolo.
Il progetto di residenza per l’anno 2016-2017, dedicatoa 5 artisti under 35 attivi sul territorio nazionale - che vede Elena Mazzi artista tutor con il progetto intitolato Atlante Energetico - ha previsto un workshop che terminerà con una mostra presso la Fondazione Spinola Banna e che comprende una serie di conferenze e performance alla GAM.

Per gli incontri performativi, Vincenzo Guernieri e Alice Benessia, due studiosi del laboratorio di ricerca Iris sono stati invitati a presentare un tema di loro competenza, che si intreccia alle ricerche condotte da Elena Mazzi all’interno del progetto Atlante Energetico.

Le performance hanno luogo nell’area -1 di GAM, sviluppandosi intorno alle scale di vetro e marmo del museo. Il mobilio proveniente dagli uffici della GAM verrà utilizzato per l’occasione come contenitore scenografico. Le forme degli oggetti di scena utilizzati, appartenenti al mondo vegetale, artigianale, scientifico e quotidiano saranno, in un secondo momento, impressi e serigrafati su tende che saranno poste in aree di lavoro del museo, diventando elementi permanenti, al contempo visibili sia dall’interno che dall’esterno.

La GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torinoela Fondazione Spinola Banna per l’Arte hanno dato vita a una collaborazione triennale di residenza e formazione dedicata ad artisti under 35 attivi sul territorio nazionale. Elena Mazzi, l’artista tutor invitata per il 2016/2017, ha ideato il progetto Atlante Energetico. GAM e Fondazione Spinola si offrono come luoghi di scambio d’idee, ma anche di sperimentazioni e verifiche che trovano espressione in workshop, esposizioni, conferenze, incontri, performance, e in una pubblicazione finale.

Il progetto attiva la collaborazione tra due eccellenze culturali del territorio piemontese, un’istituzione pubblica e una privata.

Il progetto è realizzato con il sostegno della  





Per maggiori informazioni: 

GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea
Via Magenta 31, 10128 – Torino
gamtorino.it    
Fondazione Spinola Banna per l'Arte
Frazione Banna 10046 Poirino, Torino
fondazionespinola-bannaperlarte.it

gamspinola@fondazionetorinomusei.it

Post popolari in questo blog

La notte di Caracalla

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Si apre dal 18 agosto uno dei percorsi notturni tra i più suggestivi dell'antica Roma, realizzato dalla soprintendenza speciale di Roma con Electa: fino al 3 ottobre ogni martedì e venerdì sera le Terme di Caracalla saranno accessibili al chiaro di luna con visite guidate.
Gruppi di massimo 25 partecipanti potranno ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte e scendere nei sotterranei. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato.
Le visite, della durata di 75 minuti, inizieranno alle 19.30, con l'ultima partenza alle 21.00, e avverranno grazie a una spettacolare illuminazione del monumento a cura di Acea. Nelle giornate lunghe di agosto e dell'inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del tramonto.
Le visite, guidate da archeologi e storici dell'arte, inizieranno dall'area c…

Tadao Cern, Okiiko & Blood Concept nel nuovo spazio CONTEMPORARY CLUSTER #05

Apre il 25 novembre 2017, alle ore 19.00, la stagione di Contemporary Cluster nella nuova sede romana di  Palazzo Cavallerini Lazzaroni, in Via dei Barbieri al civico sette.
Contemporary Cluster #05 proporrà l'arte visiva di Tadao Cern , il design di  Okiiko e le fragranze di Blood Concept per un'esperienza percettiva corale e unica.
In occasione della mostra verrà inoltre presentato il magazine Flewid, creato da Emi Marchionni, con Angelo Cricchi in qualità di Creative Director e Cecile De Montparnasse come Art Director, distribuito in Italia e all'estero dalla Pineapple Media Limited.
Sebastien Bromberger accompagnerà tutta la serata con una accurata selezione musicale. Per l'apertura del nuovo spazio di Via dei Barbieri, Contemporary Cluster presenta per la prima volta al pubblico italiano la personale di Tadao Cern (Vilnius, 1983), giovane artista lituano con all'attivo numerose mostre personali e partecipazioni a collettive in Europa e negli Stati Uniti: tra le al…

Il Ponte Casa d'Aste presenta l'Asta di Fotografia "Da Luigi Ghirri a Tracey Emin"

Ad aprire la stagione primaverile delle aste in Palazzo Crivelli sarà il neonato dipartimento di Fotografia, con una selezione di circa 300 lotti dei più celebri nomi nazionali ed internazionali.
Tra i fotografi italiani della seconda metà del '900 Luigi Ghirri è presente con undici dei suoi scatti più iconici, alcuni di questi stampati nel 1992, anno della sua morte, in occasione della mostra "Luigi Ghirri, Versailles" a Parigi ed esposti anche nella retrospettiva dell'autore tenutasi nel 2013 al MAXXI.
Di Gabriele Basilico e Berengo Gardin andranno all'incanto alcuni lavori dedicati alle architetture e ai parchi di Milano; di Mario Giacomelli una decina di scatti e la serie Pretini (val. 3.000 - 3.500 €); di Mimmo Jodice alcune delle immagini più rappresentative nelle quali la mitologia e la statuaria classica ritrovano energia espressiva grazie al forte contrasto di luci e ombre che caratterizza i suoi lavori.
Il bianco e nero torna nel tuffatore di Nino Migliori