Passa ai contenuti principali

Post

Renata Fabbri - Sotto project room

Renata Fabbri è lieta di annunciare Inchino, un progetto personale di Edoardo Manzoni che si inserisce nel programma di Sotto , la project room della galleria dedicata alla ricerca e all’esposizione di linguaggi artistici emergenti. Per l’occasione, l’artista presenta una serie di inediti lavori scultorei che indagano il concetto di ornamento come punto di incontro tra le convenzioni culturali umane e il mondo animale. Attingendo dal contesto rurale a lui familiare, e dall’immaginario estetico ad esso legato, Manzoni sviluppa la propria ricerca spaziando fra scultura, pittura ed installazione. La sua recente produzione interroga i concetti di seduzione e violenza a partire dal rapporto che uomo e animale hanno instaurato attraverso la caccia e la complessa rete di strategie ingannevoli che essa presuppone. I suoi lavori esplorano il rapporto implicito tra preda e predatore, mettendone in luce la reversibilità dei ruoli in un gioco di riflessi e parallelismi che definisce l’interezza
Post recenti

Istanti di Storia

Sabato 11 febbraio alle 18 il MAC Museo d’Arte Contemporanea di Lissone inaugura Istanti di Storia, una personale del fotografo Maurizio Galimberti (Como, 1956 - vive a Monza) curata da Francesca Guerisoli e Denis Curti . La mostra presenterà il ciclo di lavori di Galimberti che si ispira alla storia del Novecento e ai suoi protagonisti: sessanta opere di grande formato costituite da istantanee fotografiche che ripropongono le immagini più “iconiche” degli ultimi decenni, attraverso cui l’artista rilegge la memoria collettiva. Verrà inoltre presentato, per la prima volta, il ciclo inedito dedicato alla tragedia di Marcinelle, uno degli incidenti minerari più gravi della storia in cui morirono 262 persone, tra cui 136 immigrati italiani.

In compagnia del sogno

Sogno, magia, pittura metafisica e surrealista nella sua declinazione più femminile: sono questi gli ingredienti della pittura di Ilaria Del Monte protagonista della personale “ La compagnia del sogno ” alla Other Size Gallery di Milano, dal 24 gennaio al 17 marzo 2023, a cura di Claudio Composti. Negli undici dipinti esposti – di medio e grande formato e la cui produzione va dal 2017 ad oggi – si ritrova l’evoluzione della ricerca artistica di Ilaria Del Monte che riesce a raccontare, grazie a un sapiente uso della luce e del colore, l’ordinario e il fantastico, uniti in spaesanti ambienti domestici condivisi spesso con presenze selvatiche, animali e vegetali. L’artista eredita dalla tradizione femminile del Surrealismo la visione di una realtà in cui il quotidiano e il soprannaturale si fondono senza soluzione di continuità. Principale interesse dei surrealisti era il mondo del sogno, dell'inconscio e dell'irrazionale e per molte artiste del movimento la magia rappresentav

Segrete Tracce di Memoria nelle celle della Torre Grimaldina a Genova.

Taglia il prestigioso traguardo della 15esima edizione SEGRETE-Tracce di Memoria , la più significativa rassegna d'Arte contemporanea dedicata in Europa al ricordo della Shoah , che ha il suo clou, come da tradizione, nella mostra che anche nel 2023 sarà allestita all'interno delle antiche celle della Torre Grimaldina , nel Palazzo Ducale di Genova. Sette artisti, provenienti da Italia, Germania, Croazia, Francia, Argentina e Stati Uniti, esporranno le loro opere nel suggestivo scenario che dalla prima edizione fa da sfondo ed è parte integrante di un'operazione artistica che si propone di tenere viva la Memoria della più grande tragedia del secolo scorso soprattutto nelle nuove generazioni, ormai distanti, anagraficamente, dai tempi bui della Seconda Guerra Mondiale, ma che mai come in questo periodo storico, segnato da un nuovo sanguinoso conflitto entro i confini della vecchia Europa, assume un significato più ampio e universale di monito e condanna di tutte le guerre

Oscar Howe al Portland Art Museum

Nato nella riserva di Crow Creek nel Sud Dakota, Oscar Howe (1915-1983) ha assorbito attraverso le storie di sua nonna una profonda conoscenza del suo popolo e della loro religione. Questa eredità ha costituito la base permanente della sua arte. In dipinti e disegni, ha esplorato le tradizionali attività quotidiane, le cerimonie sacre e le ricerche di visione solitaria della sua comunità Dakota. Artista fin dalla giovane età, Howe ha studiato nel 1930 presso la Santa Fe Indian School, si è formato come muralista mentre lavorava per la WPA, e alla fine si è unito alla facoltà dell'Università del South Dakota, Vermillion, nel 1957. Sebbene oggi meno noto dei suoi contemporanei più giovani Fritz Scholder (Luiseño) e T.C. Cannon (Caddo / Kiowa), Howe non mancò di riconoscimenti durante la sua vita. Ha ricevuto numerose commissioni pubbliche e molteplici lauree honoris causa e, nel 1960, è stato nominato Artist Laureate of South Dakota. Lo sviluppo di Howe è chiaro in questa retrospet

Andrea Torelli Artecontemporanea

Giovedì 29 dicembre 2022, alle ore 18, in via Lorenzetti 64-66, ad Arezzo, verrà inaugurata Andrea Torelli Artecontemporanea . A tutti coloro che interverranno all’apertura ufficiale della nuova galleria d’arte verrà offerto un aperitivo. Nel corso del vernissage il giornalista culturale e curatore Marco Botti presenterà al pubblico l’arte di Andrea Torelli e il suo progetto espositivo permanente. Andrea Torelli Artecontemporanea è il nuovo spazio dedicato alle opere dell’artista toscano, da anni presente nel mercato nazionale e all’estero con un linguaggio eclettico e distintivo, sempre più apprezzato dalla critica e dai collezionisti. Da qui l’idea di aprire ad Arezzo, nel cuore del quartiere Giotto, una galleria dove poter accogliere chiunque voglia connettersi e confrontarsi con la sua arte. Andrea Torelli è nato ad Arezzo, città dove vive e lavora. Fin da piccolo è affascinato dal mondo delle arti visive, dal design e dall’architettura. Quando l’artista dipinge è spinto da un’ener

Angelo Maisto - Arcadia a Villa Bellombra

La nuova Villa Bellombra , presidio privato accreditato di Casteldebole , vuole essere un luogo stabilmente aperto alla cultura e all’arte, per offrire un beneficio nel percorso di recupero dei pazienti grazie al riconosciuto potere terapeutico dell’arte. Al centro del progetto riabilitativo e assistenziale multidisciplinare è il paziente, con i suoi bisogni clinici, umani e sociali. Per questo nasce la mostra dal titolo “ Arcadia ” con le composizioni armoniche di Angelo Maisto e segna l’inizio di un percorso che durerà anche il 2023, realizzato dal Consorzio Colibrì in collaborazione con  the rooom. Come in una galleria d’arte, la mostra Arcadia, offre sin dall’ingresso del nuovissimo ospedale di Casteldebole una dimensione evocativa a beneficio di tutti, degenti, utenti e personale sanitario. L’obiettivo è quello di restituire anche negli ambienti ospedalieri momenti di nuova socialità. A tale proposito l’artista campano, acquarellista, incontrerà la direzione e i dipendenti dell’