Passa ai contenuti principali

Post

Se questo è il gioco

L’Associazione Culturale EUREKA di Corato (Bari) propone la quattordicesima pubblicazione nella collana “CentodAutore”, curata da Rossana Bucci e Oronzo Liuzzi, la nuova raccolta poetica di Marisa Papa Ruggiero, “Se questo è il gioco”, con la formula rappresentativa ed esclusiva: 100 esemplari in piccolo formato, numerati, firmati e personalizzati da interventi diretti degli autori con un loro segno distintivo di originalità che rende il libro un connubio unico di poesia e di arte.
Dalla nota introduttiva di Mario Persico: “Con questo suo ultimo lavoro Marisa Papa Ruggiero sembra voglia interrogarsi su quel profondo bisogno dell’anima di conoscere la fonte di quelle infinite maschere che ci permettono di essere in questo mondo.

Marisa Papa Ruggiero Scrittrice, artista verbo-visuale, studi di formazione artistica compiuti a Milano e a Napoli, corsi di Graphic Design, di Pittura - Accademia Belle Arti e diploma di Laurea. Inizia il suo percorso poetico alla fine degli anni 80 affiancandol…
Post recenti

Residenza d'Artista a Viareggio con Lola Reboud

Grazie alla collaborazione con il Centre Méditerranéen de la Photographie, è partita da Bastia (25 marzo - 8 aprile) la prima Residenza d'Artista con il fotografo lucchese Filippo Brancoli Pantera, premiato come miglior Portfolio da una giuria di esperti durante l'edizione 2017 del Photolux Festival
Promossa dal Photolux Festival e resa possibile grazie al prezioso supporto della Tay Miu & Partners di Marco Matteo Pulga, dal 28 aprile al 13 maggio, sarà, invece, Lola Reboud, l'artista in residenza che avrà l'opportunità di lavorare nel territorio di Viareggio e della Versilia, concentrando il suo sguardo sul legame tra i luoghi e le attività, in relazione ai cambiamenti climatici durante la stagione primaverile.
Nata in Francia nel 1982. Ha studiato Belle Arti all'École Nationale des Beaux-Arts a Parigi, per poi specializzarsi in fotografia all'École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs e aesthetics a La Sorbonne. Ha completato la sua formazione a New Y…

Heinz Innerhofer. motus

In occasione di Photofestival 2018, MADE4ART di Milano è lieto di presentare motus, personale dell’artista Heinz Innerhofer (1964). Il progetto, a cura di Elena Amodeo e Vittorio Schieroni, presenta per la prima volta presso lo spazio milanese una selezione di lavori appartenenti all’omonima serie. 
Un’evanescente figura femminile riva al mare, la fitta trama degli alberi di una foresta:  gli scatti di Heinz Innerhofer, con i tenui cromatismi e gli sfuggenti contorni che caratterizzano i soggetti ritratti, invitano l’osservatore a indagare la realtà circostante e la propria dimensione interiore con sguardo attento e profondo, con occhi diversi. Immagini oniriche che racchiudono stati d’animo, ricordi, fantasie, suggestioni: composizioni dove nulla è perfettamente distinto, un movimento che è anche un moto dell’anima, carico di sentimento e poesia. 
Io cerco di vedere le cose come se le vedessi per la prima volta, per scoprire in esse aspetti finora sconosciuti. Questo richiede un po’ d…

Modigliani - Un viaggio multisensoriale

La Fondazione Amedeo Modiglianiè lieta di invitare la S.V. alla conferenza media di presentazione di MODIGLIANI OPERA
Innovazione e arteVenerdì 20 aprile ore 11.00
Sala dei congressi c/o San Salvatore in Lauro
Piazza San Salvatore in Lauro, 15 - RomaSaranno presenti: Vincenzo Mazzarella – Direttore ufficio sviluppo e marketing della Reggia di Caserta Mirko Perano – Docente dell'Università di Salerno Veronica Romaniello – Critica d'arte Fabrizio Checchi – Presidente della Fondazione Amedeo Modigliani Dal 4 maggio fino al 31 ottobre 2018 la Reggia di Caserta ospita un viaggio multisensoriale che, grazie all’ausilio dell’alta tecnologia, immerge il visitatore in una narrazione di suggestioni visive e sonore della vita e del contesto storico artistico di Amedeo Modigliani, protagonista di un periodo cruciale della storia dell’arte europea. E' gradita la conferma della partecipazione. Cordiali saluti. Ufficio media: Marco Ferri, mob.+39-335-7259518; @mail: press@marcoferri.info

Figure contro. Fotografia della differenza

Sabato 21 aprile 2018 alle ore 11.00, all’Abbazia di Valserena, sede dello CSAC di Parma, apre la mostra Figure contro. Fotografia della differenza, nell’ambito dell’edizione 2018 di Fotografia Europea dal titolo RIVOLUZIONI. Ribellioni, cambiamenti, utopie.
La mostra, a cura di Paolo Barbaro, Cristina Casero e Claudia Cavatorta, nella Sala delle Colonne dello CSAC, è interamente costruita con materiali provenienti dagli archivi dello CSAC e consente di “vedere” con chiarezza come la fotografia, soprattutto nel corso degli anni Settanta, abbia avuto un ruolo importante nel sensibilizzare le coscienze intorno a questioni nascoste, dimenticate, se non censurate, anche al di là di esplicite intonazioni di denuncia. Figure contro si propone anche come un preludio alla più ampia esposizione che entro il 2018 occuperà lo spazio espositivo principale dello CSAC, e che avrà come fulcro opere riferite esclusivamente all’anno 1968, provenienti da tutte e cinque le sezioni dell’archivio (Arte, Fo…

La DESIGN WEEK di BASE Milano

In occasione della Design Week 2018, BASE Milano - tra i più importanti progetti di rigenerazione urbana in Europa - propone una riflessione critica sul city making e le nuove forme della trasformazione urbana.
Ad aprire il racconto sarà "Trouble Making. Who’s making the city?", una mostra commissionata da BASE Milano e a cura di Raumplan sui fenomeni di massa e le reti virtuali che stanno cambiando il volto delle nostre città. Attraverso il lavoro di artisti, fotografi, designer e videomaker, la mostra offre una lettura di alcuni fenomeni collettivi che coinvolgono la realtà urbana: dall’esplosione dell’attività dei corrieri ai nuovi circuiti del turismo di massa, fino ai processi innescati dalla sharing economy, dall’home sharing e dall’informazione online fai-da-te. Chi sono gli attori e quali sono i processi che, realmente, «fanno città», in un’epoca in cui la disciplina urbanistica appare sempre più in crisi? I contributi in mostra indagano le conseguenze e l’impatto dei…

Liu Bolin. The invisible man

Tramite il progetto VALORE CULTURA, martedì mercoledì 11 aprile Generali Italia offre a tutti una giornata gratuita alla mostra .
Il programma Valore Cultura di Generali Italia, sponsor della mostra, ha l'obiettivo di avvicinare famiglie, giovani, clienti e dipendenti al mondo dell’arte, attraverso l’accesso agevolato a mostre, spettacoli teatrali, eventi e attività di divulgazione artistico-culturale. Generali Italia in questo modo sostiene le migliori attività culturali stimolando la diffusione di valori e idee in grado di creare bene­fici signi­ficativi e duraturi nel tempo.
Liu Bolin, l’artista di origine cinese e definito “l’uomo invisibile”, ha raggiunto la fama internazionale come colui che ha fatto del camouflage il suo tratto distintivo. Rimanendo immobile come una scultura vivente, Bolin integra il suo corpo con il contesto alle sue spalle grazie a un accurato body-painting e infine si fa fotografare.
La mostra al Vittoriano racconta la storia di Liu Bolin, dalla prima perfo…