Passa ai contenuti principali

Post

La bicicletta a Treviso tra Ottocento e i primi anni del Novecento.

Testo di  Antonella Stelitano   per il catalogo della mostra "  Ruota a ruota  Storie di biciclette, manifesti e campioni "  edito da Silvana Editoriale. La bicicletta è di casa a Treviso già alla fine dell’Ottocento. Una sezione ciclistica viene creata all’interno della Società Ginnastica Velocipedistica Trevigiana nel 1888 e, in provincia, sorgono il Club Ciclistico Conegliano, Veloce Club Roncadese, Club Ciclistico Operaio, Club Ciclistico Castelfranco (1908), diventato poi Veloce Club Gerbi e Unione Sportiva Giorgione, Unione Sportiva Opitergina. Nel 1911 prende vita il Veloce Club Treviso e, nel 1913, l’Uc Trevigiani. Quanto alle prime gare, se ne ha notizia già dal 1886, quando si svolgono corse per bicicli e tricicli a Conegliano. «La Gazzetta di Treviso» riporta fedelmente le cronache delle imprese dei ciclisti trevigiani dell’epoca, tra i quali spiccano Giuseppe Berti di Treviso,  che nel 1891 vince il campionato di resistenza su strada alle Cascine (Firenze), Giovan
Post recenti

Frazioni di Infinito alla Sacca Gallery di Pozzallo

Giovanni Scucces cura la mostra  Frazioni di Infinito che si terrà dal  3 agosto al 3 settembre 2022 presso  SACCA gallery – Contenitore di sicilianità [Via Mazzini, 56 – Pozzallo (RG)]. Che aspetto ha l’infinito? Difficile dirlo in maniera univoca. Tuttavia, prova a darne una chiave di lettura la siciliana galleria SACCA nella mostra “Frazioni di Infinito” attraverso gli 11 artisti chiamati ad esporre dal 3 agosto a Pozzallo. Sicuramente la Natura, in quanto manifestazione dell’Assoluto, ha un ruolo e un legame profondo con l’Infinito. E fra le entità naturali, il cielo e il mare sono due elementi cardine con cui gli artisti in mostra intrattengono un legame viscerale dettato dal proprio vissuto e dalla condizione stessa di “isolano”. Agli artisti sono stati chiesti uno o più lavori in cui venga palesato questo legame. In mostra verranno presentate opere di: Giuseppe Colombo, Giuseppe Costa, Giorgio Distefano, Marilina Marchica, Ettore Pinelli, Salvo Rivolo, Alessia Scarso, Federico

Pietro Roccasalva - Chi è che ride

Dal 18 settembre al 18 dicembre 2022 la Collezione Giancarlo e Danna Olgiati presenta Chi è che ride , una mostra personale dell’artista italiano Pietro Roccasalva . La mostra, la prima dedicata all’artista da un’istituzione svizzera, nasce con l’idea di presentare e ricostruire alcuni nuclei fondamentali della sua produzione attraverso un progetto che mette insieme circa 50 opere, dalla fine degli anni Novanta ad oggi, tra nuove produzioni, lavori inediti provenienti dallo studio dell’artista e altri da prestigiose collezioni pubbliche e private. Il lavoro di Pietro Roccasalva ha a che fare con la pittura come campo di azione specifico, anche quando contempla l’utilizzo di altri media che sono sempre parte integrante del processo che precede e segue la realizzazione di un’immagine pittorica. La ricerca formale e concettuale che l’artista ha portato avanti negli ultimi vent’anni, si muove infatti all’interno di un campo d’indagine ampio in cui la pratica pittorica incrocia altri mezzi

29ma edizione di Artissima

Dal 3 al 6 novembre all'Ovale di Torino si terrà la 29ma edizione di Artissima, l'importane fiera d'arte internazionale  a cui parteciperanno  174 gallerie , verranno presentati 35 progetti monografici e 7 sezioni: Main, New Entries, Monologue/Dialogue e Art Spaces & Editions, oltre a 3 sezioni curate, Disegni, Present Future e Back to the Future. https://www.artissima.art/

Galleria Riccardo Costantini Contemporary

Martedì 12 luglio alle ore 18 presso gli spazi della galleria Riccardo Costantini Contemporary in via Goito, 8 a Torino, doppia inaugurazione delle mostre di Enzo Gagliardino "In limine" (a cura di Virginia Fungo , in cui l'artista presenta una serie di lavori pittorici inediti e alcune opere degli anni Ottanta) e, nella project room, di Ferdi Giardini "Dammi ancora colori per vivere" .  Enzo Gagliardino - In limine 12 luglio | 10 settembre 2022 Ferdi Giardini - dammi ancora colori per vivere 12 luglio | 10 settembre 2022   RICCARDO COSTANTINI CONTEMPORARY via Goito, 8 - 10125 - Torino - Piemonte dal 12/07/2022 - al 10/09/2022 Orari: da mar. a sab. 11:00 - 13:00 | 15:00 - 19:30

Torna il Premio Arte Acqua dell’Elba

Torna il Premio Arte Acqua dell’Elba , giunto quest’anno alla sua sesta edizione . Realizzato in collaborazione con l’ Accademia delle Belle Arti Brera , il Premio si terrà Domenica 10 luglio (inaugurazione ore 18.30), presso la Sala di Arti figurative Telemaco Signorini a Portoferraio , e vedrà 2 novità importanti.  La prima è relativa al trasferimento del progetto all’interno delle attività della neonata Fondazione Acqua dell’Elba - che opererà in favore della crescita ambientale, sociale, economica e culturale dell’Isola d’Elba; la seconda novità è l’affiancamento di questa edizione del premio Arte Acqua dell’Elba al Sea Essence International Festival (SEIF), il festival dedicato alla protezione del mare che si terrà proprio nei giorni dall’8 al 10 luglio che ha come obiettivo celebrare il mare e la sua bellezza grazie al contributo delle arti, della storia, dell’economia, dell'antropologia, della cultura, della politica, della musica, del cinema e della società. “Unire” il P

Figlie del fuoco al Complesso di San Paolo in Modena

Le artiste modenesi Enrica Berselli , Alice Padovani e Federica Poletti , artiste di riferimento del panorama artistico contemporaneo, saranno protagoniste della mostra " Figlie del fuoco ", a cura di Barbara Codogno , in programma dal 6 luglio al 18 settembre 2022 presso il Complesso di San Paolo a Modena , recentemente restaurato e restituito alla città per eventi a carattere culturale. Promossa dall’ Associazione Amigdala con il sostegno del Comune di Modena, l’esposizione verrà inaugurata mercoledì 6 luglio con orario 19.30-22.00, alla presenza dell’Assessore alla Cultura Andrea Bortolamasi , delle artiste e della curatrice. « Il Complesso San Paolo - dichiara Andrea Bortolamasi - si apre, nuovamente, alle arti visive e figurative, con una mostra che è personale e collettiva, di tre artiste, figlie del nostro territorio. Una mostra che si inserisce nel percorso di attenzione al contemporaneo, che ha trovato in San Paolo un ulteriore spazio in città. Una mostra che accom