Passa ai contenuti principali

SetUp 2014, a Bologna in concomitanza ad ArteFiera

SetUp 2014, seconda edizione della giovane fiera indipendente di respiro internazionale dedicata all'arte contemporanea, che si svolge a Bologna in concomitanza ad ArteFiera (23-26 Gennaio 2014), torna come già annunciato presso l'Autostazione del capoluogo emiliano per animare la settimana dell'arte bolognese. Due piani per un totale di 2.200 metri quadrati, molti più della prima edizione, sopra le gallerie, sotto food e beverage. Tante ancora le novità per la seconda edizione della kermesse che conferma però il format innovativo del debutto puntando sui giovani protagonisti dell'arte contemporanea e sul format vincente formato da galleria-curatore-artista.
 
"SetUp non  è solo una fiera di arte contemporanea. E' il desiderio di fare cultura mettendo in atto energie e sinergie per ripensare il presente e il futuro", un vero e proprio volano culturale. Per farlo, le giovani organizzatrici Alice Zannoni e Simona Gavioli hanno strutturato una programmazione culturale ricca di talk, tavole rotonde e performance, Special Projects, nuovi spazi come il SetUp Blab l'area Kinder e riconfermato IlRicreatorio, il tutto con grandi ospiti del mondo dell'arte come Nino Migliori, Alessandro Bergonzoni, Ryan Mendoza, Franko B e Piero Pizzi Cannella.
 
In aumento le gallerie per questa edizione dopo l'eco del debutto. Sono 26 le gallerie che hanno aderito dando un segnale positivo e di fiducia proveniente da ogni regione d'Italia ma anche dall'estero, che conferma SetUp tra gli eventi fieristici dedicati all'arte contemporanea internazionalmente riconosciuti. Le gallerie presenti in fiera sono 35 : ArteContemporanea, Adiacenze, African Contemporary Art (ACA), All Around Art, ANNAMARRACONTEMPORANEA, Artegiro Contemporary Art, BI-BOx Art Space, Casa Falconieri/Fig Bilbao, D406 - Fedeli alla linea, Federico Rui Arte Contemporanea, Francesca Sensi Arte A Colori, Galerie am Pi, Galleria Moitre, Martina Corbetta, NOPX|limitededitionpics, Piccola Galleria, Print About Me, Raffaella De Chirico Arte Contemporanea, Rossmut, Sponge ArteContemporanea, Stoa Aeschylou Art Center, unTubo Art, VAN DER, Villa Contemporanea, Werkstattgalerie, YORUBA- diffusione arte contemporanea.
 
Confermato il Premio SetUp, quest'anno finanziato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria Bologna, main partner, che assegnerà un premio in denaro al miglior artista (1.000 €) e curatore (500 €) under 35. La giuria è composta dalla direzione organizzativa e dal comitato scientifico di SetUp e da Gian Guido Riva, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori. Un secondo riconoscimento sarà il Premio Talent Scout, finanziato da La Molisana, main partner di questa edizione, che premierà un artista presente in fiera con una residenza artistica, il finanziamento della realizzazione dell'opera e la sua finale acquisizione nella collezione La Molisana Food for Art. Inoltre presenti il Premio Casa Falconieri/FigBilbao/SetUp, e il Premio Dispensa.
 
La Programmazione Culturale, a cura di Martina Cavallarin, comprenderà talk, presentazioni e tavole rotonde con ben ventiquattro interventi in cui si metterà a fuoco il tema della "RI-QUALIFICAZIONE" attivata attraverso la cultura e messa a fuoco dalla pluralità stessa della sua essenza.
 
www.setupcontemporaryart.com
 
Autostazione di Bologna, Piazzale XX Settembre, 6
23 gennaio: inaugurazione su invito: 19.00-22.30  - 22.30-1.00 apertura al pubblico
24-25 gennaio: 17.00-1.00
26 gennaio: 14.00-22

Post popolari in questo blog

La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini

La scoperta del carteggio inedito tra Telemaco Signorini, il padre Giovanni e il fratello minore Paolo, ha condotto Elisabetta Matteucci e Silvio Balloni a ideare questa raffinata esposizione che vanta due protagonisti, i Signorini da un lato e la loro Firenze dall’altro. 


Il tratto di marcata “fiorentinità” che caratterizza la mostra, unito all’indubbio spessore storico-critico, è tra le ragioni che hanno spinto la famiglia Antinori a realizzare il progetto con l’Istituto Matteucci.
La mostra quindi non poteva trovare sede più appropriata di Palazzo Antinori, edificio storico nel cuore di Firenze, casa di una Famiglia che ha contribuito a fare la Storia della città oltre che della viticoltura di massimo pregio. Per la prima volta, in occasione di “La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini”, il pubblico potrà ammirare i Saloni storici del Piano Nobile di Palazzo Antinori, opportunità che da sola merita un viaggio a Firenze. Saranno essi ad accogliere le opere in mostra, capolavori noti…

ART CITY Bologna 2019 - settima edizione

Alla sua settima edizione, ART CITY Bologna ha luogo per il secondo anno consecutivo sotto la supervisione di Lorenzo Balbi, direttore artistico di MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, con una importante novità: la manifestazione estende la sua durata fino a divenire una vera e propria art week, con inizio il 25 gennaio e nucleo centrale nel week end dall'1 al 3 febbraio, introducendo, e in seguito affiancando, il week end di Arte Fiera.
Il format di ART CITY Bologna prevede, come nell'ultimo anno, un main program di alto profilo basato su un evento speciale e su una serie di progetti curatoriali monografici, che variano tra mostre, installazioni e performance.
Parte del programma è la sezione ART CITY Segnala, che include oltre 70 eventi selezionati dagli operatori culturali della città, tra cui istituzioni pubbliche e private, gallerie d'arte moderna e contemporanea, artist run space e spazi no-profit. Accanto ad essa, la sezione ART CITY Cinema esplora i rapporti …

De Chirico e Savinio. Una mitologia moderna

Dal 16 marzo al 30 giugno 2019 la Fondazione Magnani-Rocca ospita una grande mostra dedicata a Giorgio de Chirico e Alberto Savinio, i «dioscuri» dell'arte del XX secolo. 
I due fratelli hanno ripensato il mito, l’antico, la tradizione classica attraverso la modernità dell’avanguardia e della citazione, traslandoli e reinterpretandoli per tentare di rispondere ai grandi enigmi dell’uomo contemporaneo, dando vita a quella che Breton definì una vera e propria mitologia moderna. 
La mostra - allestita alla Villa dei Capolavori, sede della Fondazione a Mamiano di Traversetolo presso Parma – presenta oltre centotrenta opere tra celebri dipinti e sorprendenti lavori grafici, in un percorso espositivo che, dalla nascita dell’avventura metafisica, si focalizza su un moderno ripensamento della mitologia e giunge alla ricchissima produzione per il teatro, documentata anche da preziosi costumi per l’opera lirica.   
I Dioscuri dell’Arte – «Sono l'uno la spiegazione dell'altro» scriveva …