Passa ai contenuti principali

Arte dal web - Oggi


Realismi Socialisti- Grande Pittura Sovietica 1920-1970

Autore: Letizia Guadagno

Una mostra per ripercorrere la storia dell'Unione Sovietica dal 1920 al 1970 e per rivisitare la produzione artistica di questa lunga stagione densa di accadimenti e rivolgimenti. E' l'obiettivo di “Realismi socialisti. Grande Pittura sovietica 1920-1970” allestita al Palaexpo di Roma, un evento espositivo che esplora questa corrente per molto tempo ignorata dai manuali di storia dell'arte, dai critici e dal circuito internazionale delle mostre perché considerata troppo retorica e celebrativa. Impossibile negare, d'altra parte, come l'arte di quegli anni, sovvenzionata da uno Stato che imponeva direttive e censurava ogni singulto di libertà, fu trasformata in uno vero e proprio strumento di propaganda: un mezzo per consolidare il prestigio di figure politiche come, per esempio, Stalin e per conquistare il consenso popolare attraverso immagini facilmente comprensibili e seducenti. Vai all'articolo





Sironi e il dramma della guerra

Autore: Giulio Cattaneo

Bisogna salire all’ultimo piano della magnifica Villa Necchi Campiglio, edificio chiave dell’opera di Piero Portaluppi che sancisce l’ingresso del razionalismo nell’architettura della città di Milano, per ammirare le quarantatre opere che compongono il corpus della mostra curata da Elena Pontiggia, Sironi: la guerra, la Vittoria, il dramma. Opere dalle collezioni Isolabella e Gian Ferrari, in occasione dei 50 anni della morte di Mario Sironi, uno dei grandi maestri del Novecento italiano. Sironi è la chiave di volta dell’esposizione che al suo interno ci parla di Claudia Gian Ferrari, la nota gallerista milanese che ha donato al FAI parte della sua importante collezione d’arte del Novecento, perché fosse esposta proprio a Villa Necchi, prima della sua scomparsa circa un anno fa; della collezione dell’avvocato milanese Lodovico Isolabella, che ha saputo costruire, con una ricerca incontentabile, una raffinata raccolta, unica in Europa nel suo genere, che ha come solo soggetto la prima guerra mondiale, e omaggiare così i 150 anni dell’Unità d’Italia, partendo dall’arte ma attraversando la Storia, dalla prima guerra mondiale all’avvento del fascismo, e portando alla luce il prezioso contributo che i collezionisti milanesi hanno apportato alla cultura cittadina. Vai all'articolo





FILM: alla Turbine Hall della Tate Modern l’elegia all’immagine analogica di Tacita Dean

Autore: Manu Buttiglione

Dal momento in cui Tacita Dean è stata selezionata a realizzare l’intervento per la dodicesima edizione della Unilever Series, tutti ci aspettavamo di trovare un film nella Turbine Hall della Tate Modern. Senza grosse sorprese dunque, martedì 11 ottobre, FILM, questo appunto il nome dell’opera, è stato svelato al pubblico e per la prima volta l’immagine in movimento diventa protagonista della più famosa commissione nel mondo dell’arte contemporanea.

Nonostante il nome, il lavoro della Dean non è un film ma piuttosto un “poema visivo”, un esperimento condotto interamente sulla pellicola 35mm, ad esaltazione dell’unicità del mezzo analogico. Come la stessa artista dichiara si tratta di “un tributo ad un’arte che sta scomparendo”, quasi un’elegia al medium che più ha utilizzato nel corso della sua brillante carriera.  
Vai all'articolo





Dal 20 ottobre L’ARTE È DI SCENA A PARIGI al Fiac!

Autore: Michela Bortoletto

Parigi è la città dell’amore, del romanticismo, della Tour Eiffel. La città degli splendori della Corte e della Rivoluzione. Parigi è storia, musica, luci e colori. Ma Parigi è anche arte. Ed è proprio l’arte ad essere di scena in questa città dal 20 ottobre. A partire da quel giorno e fino al 23 Parigi sarà la città dell’arte contemporanea grazie alla nuova edizione di Fiac, Foire Internationale d’Art Contemporain che avrà come sede principale il Grand Palais. Centosessantotto gallerie, selezionate da un comitato internazionale di cui l’italianissima Francesca Minini ha l’onore di far parte, avranno l’onere di presentare al pubblico il meglio dell’arte a partire dal Novecento fino ad arrivare ai giorni nostri. Le gallerie espositrici provengono da tutto il mondo da Parigi a Londra, da Milano a Berlino, senza tralasciare New York, Los Angeles, Mumbai e Tel Aviv! Vai all'articolo





Italian Sales: la collezione “Italian Idenity” esalta Sotheby’s. Oggi è il turno di Christie’s

Autore: Nicola Maggi

Trainata dalla collezione “Italian Identity”, l’appuntamento con l’arte italiana del XX secolo in programma il 13 ottobre da Sotheby’s ha realizzato il più alto risultato mai ottenuto in un’asta di questa categoria: 21,6 milioni di sterline, ad un passo dai 21,7 posti come stima massima; registrando un tasso di vendita pari al 79,3% del lotti e all’84,9% del valore. Protagonista di questo exploit: Alberto Burri con Combustione Legno, lavoro del 1957 che inaugura la serie di 60 combustioni create dall’artista italiano. Una rarità che ha esaltato i bidder tanto in sala che al telefono. E proprio un anonimo offerente telefonico si è aggiudicato l’opera per 3,2 mln di sterline, cifra tre volte superiore alla stima massima prevista inizialmente. Un’aggiudicazione che, peraltro, rappresenta un record d’asta per Burri che ha incassato anche il terzo miglior risultato della seduta con la vendita, per oltre 2 mln di sterline, del magnifico Rosso Plastica L.A., uno dei più stupendi esempi della rivoluzionaria serie di combustioni plastiche realizzata dall’artista e stimato, inizialmente, tra 850 mila e 1,2 mln di sterline. Vai all'articolo

Post popolari in questo blog

Mein Name ist Giulia

Giunta alla seconda esposizione personale a Berlino, con la nuova ricerca Mein Name ist Giulia / Il mio nome è Giulia l’artista toscana Giulia Efisi segna una nuova tappa nella sua esplorazione visiva del concetto di identità e dei passaggi, temi centrali del suo percorso espressivo. 
Dall’iniziale ricerca sul proprio corpo, l’artista si è dedicata alla riscoperta del suo universo privato fatto di persone e oggetti della memoria, fino ad approdare negli ultimi anni alla ricerca sull’identità dell’altro con i suoi Ritratti/Portraits di persone comuni e famose ritratte per il particolare legame che la unisce a esse.
Nelle venti opere esposte alla galleria The Ballery, la Efisi affronta uno scenario nuovo, la metropoli, in cui dà luogo alla sua prima performance artistica. Un mondo privo di àncore, eccetto quella rappresentata da una panchina sulla quale si è seduta e ha cominciato a urlare il proprio nome, sperimentando le reazioni dei passanti. I loro sguardi bassi, il progressivo dist…

Un Respiro a Palazzo Pirelli

L’incontro dei tre artisti - Domenico D'Aria, Marcello Leone, Daniela Nenciulescu - riuniti nella mostra 'Respiro' ci fa riflettere sulla gioia del vivere, sulla semplicità del movimento naturale rappresentato dal respiro, un fiato leggero e sussurrato. Tale respiro che civiene proposto trasforma noi spettatori che ci perdiamo nella nostra quotidianità.
La mostra che è a cura di Anna Comino verrà inaugurata martedì 2 maggio alle 18.30 e potrà essere visitata dal lunedì al venerdì, dalle ore 13 alle ore 19
Respiro PALAZZO PIRELLI - SPAZIO EVENTI Milano - dal 2 al 30 maggio 2017 Via Fabio Filzi 22 (20124) eventi@regione.lombardia.it www.regione.lombardia.it





Spoleto Arte, un osservatorio sull’arte contemporanea

L’esposizione è stata pensata e realizzata dal manager della cultura e di personaggi dello spettacolo Salvo Nunges, e si avvarrà della preziosa curatela del critico d’arte Vittorio Sgarbi. Visto il grande successo e clamore avvenuto in occasione dell’inaugurazione, avvenuta il 1° luglio, il comitato artistico ha deciso di prorogarla fino alla fine del mese di agosto.
Spoleto Arte” è stata definita da Sgarbi: “un osservatorio sull’arte contemporanea” e rappresenta un contenitore di cultura e arte in cui quest’anno si sono viste numerose personalità di spicco: dal viceministro Maria Elena Boschi al presidente del “Festival dei Due Mondi” Fabrizio Cardarelli, dall’On. Lella Golfo al volto noto di Canale 5 Alessandro Meluzzi, da Livia Pomodoro alla scrittrice Sveva Casati Modignani, da Paola Severini della Rai alla statistica Linda Laura Sabbadini, da Sonia Laura Tatò all’inviato di “Striscia la Notizia” Patrick Pugliese, dal noto conduttore televisivo Pippo Franco alla funzionaria press…