Passa ai contenuti principali

SOUTHERITAGE PROMUOVE L'ARTE LUCANA

Progetto ideato da Lucia Ghidoni che mira alla promozione della creatività attraverso l’allestimento di un repertorio di qualità dedicato agli artisti lucani.

La Fondazione SoutHeritage per l'arte contemporanea lancia online la terza edizione del progetto: Index – Repertorio d'arte contemporanea in Basilicata, in occasione della VII Giornata del Contemporaneo organizzata dall'associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani Amaci. Nato nel 2009 all'interno del Lab.12:00 – piattaforma per la riflessione sulle pratiche culturali contemporanee nel Mezzogiorno, il progetto Index, ideato e coordinato da Lucia Ghidoni, ha come punto di partenza la riflessione sull’archivio come metafora della pratica curatoriale e mira alla promozione della creatività regionale attraverso l’allestimento di un repertorio di qualità dedicato agli artisti lucani.

Il repertorio, sottoforma d’archivio consultabile online, oltre ad offrire agli utenti adeguati strumenti d’informazione, documentazione e divulgazione sulla creatività d’eccellenza in Basilicata, si propone di riflettere sul senso e su che cosa significhi lavorare oggi in un territorio come quello lucano, gettando un ponte creativo tra cultura locale e cultura globale, tra tradizione e innovazione, memoria e contemporaneità.

Index è una raccolta online di porfolio monografici di artisti lucani che ogni anno vengono selezionati da un curatore, attraverso una serie di studio visit e ricerche sul territorio, che presenta inoltre una serie di video d’approfondimento sul percorso di ricerca dei singoli, finalizzata ad una riflessione che privilegia l’esperienza dell’arte rispetto alla concezione dell’opera. Dalla data della sua pubblicazione INDEX ha riscosso un notevole successo confermato dai numerosi accessi in rete, favorendo così la conoscenza degli artisti lucani ad un pubblico sempre più vasto, risvegliando un interesse nei confronti della cultura contemporanea proveniente dalla Basilicata.
Con questo progetto, che rappresenta la prima mappatura delle eccellenze creative contemporanee in Basilicata, Fondazione SoutHeritage si pone sempre più come realtà che investe in processi di effettiva valorizzazione e promozione di beni e talenti del territorio, grazie ad azioni che pongono la Basilicata al centro di iniziative culturali aperte al confronto e alla contaminazione, stimolando un percorso di formazione collettiva. In questo ambito di promozione e valorizzazione dell’arte contemporanea in Basilicata il progetto ha ricevuto il plauso del Dipartimento Formazione / Lavoro / Cultura / Istruzione / Sport della Regione Basilicata.

La selezione 2011 è curata da Grazia De Palma, curatrice, giornalista e promotrice di progetti legati alla ricerca contemporanea. Da sempre attenta ai giovani artisti, ha collaborato con riviste specializzate come “Kult”, “Arte Mondadori”, “Tema Celeste”. Presidente e direttore artistico dell’Associazione Culturale Metamorfosi, ha organizzato eventi e mostre collaborando con diverse istituzioni italiane ed estere (Galleria Pio Monti / Roma IT, Museo Nuova Era / Bari IT; Galerie Rachel Haferkamp / Colonia DE; Karas Gallery / Zagabria HR; Art on Street Gallery / NYC USA).
Artisti selezionati:
Luca Acito (Matera 1978, vive e lavora a Matera), Dario Carmentano (Matera 1960, vive e lavora a Matera) e Marcello Mantegazza (Potenza 1974, vive e lavora a Potenza e Rieti)
Artisti selezionati nelle precedenti edizioni dalle curatrici Barbara Improta (ed.2009) e Antonella Marino (ed.2010):
Bruno Di Lecce | Donato Faruolo | Silvio Giordano | Elisa Laraia | Carmen Laurino | Massimo Lovisco | Ferdinando Mazzitelli | Vito Pace | Monica Palumbo | Michele Santarsiere.

Post popolari in questo blog

La notte di Caracalla

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Si apre dal 18 agosto uno dei percorsi notturni tra i più suggestivi dell'antica Roma, realizzato dalla soprintendenza speciale di Roma con Electa: fino al 3 ottobre ogni martedì e venerdì sera le Terme di Caracalla saranno accessibili al chiaro di luna con visite guidate.
Gruppi di massimo 25 partecipanti potranno ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte e scendere nei sotterranei. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato.
Le visite, della durata di 75 minuti, inizieranno alle 19.30, con l'ultima partenza alle 21.00, e avverranno grazie a una spettacolare illuminazione del monumento a cura di Acea. Nelle giornate lunghe di agosto e dell'inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del tramonto.
Le visite, guidate da archeologi e storici dell'arte, inizieranno dall'area c…

Tadao Cern, Okiiko & Blood Concept nel nuovo spazio CONTEMPORARY CLUSTER #05

Apre il 25 novembre 2017, alle ore 19.00, la stagione di Contemporary Cluster nella nuova sede romana di  Palazzo Cavallerini Lazzaroni, in Via dei Barbieri al civico sette.
Contemporary Cluster #05 proporrà l'arte visiva di Tadao Cern , il design di  Okiiko e le fragranze di Blood Concept per un'esperienza percettiva corale e unica.
In occasione della mostra verrà inoltre presentato il magazine Flewid, creato da Emi Marchionni, con Angelo Cricchi in qualità di Creative Director e Cecile De Montparnasse come Art Director, distribuito in Italia e all'estero dalla Pineapple Media Limited.
Sebastien Bromberger accompagnerà tutta la serata con una accurata selezione musicale. Per l'apertura del nuovo spazio di Via dei Barbieri, Contemporary Cluster presenta per la prima volta al pubblico italiano la personale di Tadao Cern (Vilnius, 1983), giovane artista lituano con all'attivo numerose mostre personali e partecipazioni a collettive in Europa e negli Stati Uniti: tra le al…

Il Ponte Casa d'Aste presenta l'Asta di Fotografia "Da Luigi Ghirri a Tracey Emin"

Ad aprire la stagione primaverile delle aste in Palazzo Crivelli sarà il neonato dipartimento di Fotografia, con una selezione di circa 300 lotti dei più celebri nomi nazionali ed internazionali.
Tra i fotografi italiani della seconda metà del '900 Luigi Ghirri è presente con undici dei suoi scatti più iconici, alcuni di questi stampati nel 1992, anno della sua morte, in occasione della mostra "Luigi Ghirri, Versailles" a Parigi ed esposti anche nella retrospettiva dell'autore tenutasi nel 2013 al MAXXI.
Di Gabriele Basilico e Berengo Gardin andranno all'incanto alcuni lavori dedicati alle architetture e ai parchi di Milano; di Mario Giacomelli una decina di scatti e la serie Pretini (val. 3.000 - 3.500 €); di Mimmo Jodice alcune delle immagini più rappresentative nelle quali la mitologia e la statuaria classica ritrovano energia espressiva grazie al forte contrasto di luci e ombre che caratterizza i suoi lavori.
Il bianco e nero torna nel tuffatore di Nino Migliori