Passa ai contenuti principali

Artexpo Summer Rome 2018

Si inaugura sabato 16 giugno alle ore 18 la grande rassegna artistica internazionale a Roma "Artexpo Summer Rome 2018", presso il meraviglioso spazio della Galleria Domus Romana ( https://www.domus-romana.it )  in Via Quattro Fontane, 113 00184 Roma tra Piazza di Spagna e la Fontana di Trevi, in centro storico di Roma.

Saranno in mostra opere pittoriche, fotografiche, scultoree e digitali di artisti provenienti dai seguenti ventisette paesi :
Albania; Austria; Bulgaria; Finlandia; Francia; Georgia; Germania; Grecia; Hong Kong; Irlanda; Israele; Italia; Kazakistan; Lettonia; Libano; Nigeria; Norvegia; Paesi Bassi; Polonia; Regno Unito; Repubblica Ceca; Romania; Russia; Serbia; Ucraina; Ungheria; USA.

La molteplicità delle diverse origini degli artisti selezionati per questa manifestazione, sta a testimoniare la internazionalità di questo evento di inizio estate romana che unisce artisti di culture diverse in nome dello stesso linguaggio universale dell'arte.

Durante il vernissage, ci sarà un imperdibile concerto di musica classica della pianista Elisabetta Cialoni.
Artexpo Summer Rome 2018 è in mostra dal 16 giugno al 1 luglio 2018 con orari espositivi dalle 15 alle 22 tutti i giorni festivi compresi presso la Galleria Domus Romana Via Quattro Fontane, 113 00184 Roma

Organizzazione evento Artists in the World Events Angelo Ribezzi https://www.artintheworld.net/ news@artintheworld.net info@domus-romana.it 


Artisti per Artexpo Summer Rome 2018

Mostre Personali
Elena Dzhigirei; Ellen Lee; Giulia Quaranta Provenzano

Mostra Collettiva
Marina Alaeva; Valentina Anopova; Fabio Balato; Banck Barbro; Isabella Benadduci; Lorenza Bini; Erik Brede; Greta Broglio; Bierschenck Burkhard P. "BPB"; Maria Pia Emma Carosi; Vladimír Čech Jr.; Antonio Cipro; Brian Avadka Colez; Francesca Costa; Cornelia Cristea; Renata Cuomo; Martina Di Bella; Spiridoula Dimou; Gerard Dugardin; Tordis Ekman; Eivor Ewalds; Maralba Focone; Vincenzo Formica; Evija Freidenfelde; Agnes Garabuczy; Alessando Giraldi; Linda Grool; Amar Hadjab; Sabine Heetebrij; Renate Hirschmair "Renatevonstein"; Nadeen Hneidi; Barbara Holter; Gary Hopkins; Terhi Hulkko; Gosia Kalisciak; Majlinda Kelmendi; Anastasia Kruseva; Ketty Kupfer; William Langeveld; Tatiana Lapteva; Jaromska Larysa; Enrico Masala; Richard S. McWherter; Kristina Milivojevic; Dragica Miskovic; Sonya Mladenova; Regina Moritz; Snezhana Naldzhieva "Sn ART"; Kakha Nikolaishvili; Hermann Noebauer; Zhanna Nugerbek; Oleg Okselenko; Attila Olasz; Patrizia Ossani "Psani"; Alfred Postmann; Irena Prochazkova; Andrey Russanov; Juhani Saksa; Antonella Salvadore; Mario Salvo; John Samson; Laura Sanetti; Victoria Semenkova; Stela Simon; Inna Sorokina; Maria Starke-Milkó; Yana Strunina; Kerstin Sunabacka; Lianne Ter Maat; Ivan Toller; Laszlo Toth "Tothlaca"; O. Yemi Tubi; Giovanni Alberto Varricchio; Kristina Vesková; Marion Waschk "MW Art"; Silvia Withöft-Foremny "SWF-Skulpturen"; Christoph Woloszyn "Xelix"; Evgeny Yakovlev; MariaGrazia Zanetti "Mary"; Dmitry Zavyalov   


Artists in the World Events è una società di organizzazione eventi internazionali artistici di alto livello, focalizzata principalmente sulle Arti Visive. Opera in tutta Europa e lavora con gli artisti di qualsiasi nazionalità, offrendo loro servizi professionali dedicati per lo sviluppo delle carriere artistiche attraverso la partecipazione ad eventi artistici espositivi organizzati solo all'interno di gallerie leader del settore, location prestigiose nei centri storici delle principali città europee.  

Post popolari in questo blog

La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini

La scoperta del carteggio inedito tra Telemaco Signorini, il padre Giovanni e il fratello minore Paolo, ha condotto Elisabetta Matteucci e Silvio Balloni a ideare questa raffinata esposizione che vanta due protagonisti, i Signorini da un lato e la loro Firenze dall’altro. 


Il tratto di marcata “fiorentinità” che caratterizza la mostra, unito all’indubbio spessore storico-critico, è tra le ragioni che hanno spinto la famiglia Antinori a realizzare il progetto con l’Istituto Matteucci.
La mostra quindi non poteva trovare sede più appropriata di Palazzo Antinori, edificio storico nel cuore di Firenze, casa di una Famiglia che ha contribuito a fare la Storia della città oltre che della viticoltura di massimo pregio. Per la prima volta, in occasione di “La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini”, il pubblico potrà ammirare i Saloni storici del Piano Nobile di Palazzo Antinori, opportunità che da sola merita un viaggio a Firenze. Saranno essi ad accogliere le opere in mostra, capolavori noti…

ART CITY Bologna 2019 - settima edizione

Alla sua settima edizione, ART CITY Bologna ha luogo per il secondo anno consecutivo sotto la supervisione di Lorenzo Balbi, direttore artistico di MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, con una importante novità: la manifestazione estende la sua durata fino a divenire una vera e propria art week, con inizio il 25 gennaio e nucleo centrale nel week end dall'1 al 3 febbraio, introducendo, e in seguito affiancando, il week end di Arte Fiera.
Il format di ART CITY Bologna prevede, come nell'ultimo anno, un main program di alto profilo basato su un evento speciale e su una serie di progetti curatoriali monografici, che variano tra mostre, installazioni e performance.
Parte del programma è la sezione ART CITY Segnala, che include oltre 70 eventi selezionati dagli operatori culturali della città, tra cui istituzioni pubbliche e private, gallerie d'arte moderna e contemporanea, artist run space e spazi no-profit. Accanto ad essa, la sezione ART CITY Cinema esplora i rapporti …

De Chirico e Savinio. Una mitologia moderna

Dal 16 marzo al 30 giugno 2019 la Fondazione Magnani-Rocca ospita una grande mostra dedicata a Giorgio de Chirico e Alberto Savinio, i «dioscuri» dell'arte del XX secolo. 
I due fratelli hanno ripensato il mito, l’antico, la tradizione classica attraverso la modernità dell’avanguardia e della citazione, traslandoli e reinterpretandoli per tentare di rispondere ai grandi enigmi dell’uomo contemporaneo, dando vita a quella che Breton definì una vera e propria mitologia moderna. 
La mostra - allestita alla Villa dei Capolavori, sede della Fondazione a Mamiano di Traversetolo presso Parma – presenta oltre centotrenta opere tra celebri dipinti e sorprendenti lavori grafici, in un percorso espositivo che, dalla nascita dell’avventura metafisica, si focalizza su un moderno ripensamento della mitologia e giunge alla ricchissima produzione per il teatro, documentata anche da preziosi costumi per l’opera lirica.   
I Dioscuri dell’Arte – «Sono l'uno la spiegazione dell'altro» scriveva …