Passa ai contenuti principali

Artexpo Summer Rome 2018

Si inaugura sabato 16 giugno alle ore 18 la grande rassegna artistica internazionale a Roma "Artexpo Summer Rome 2018", presso il meraviglioso spazio della Galleria Domus Romana ( https://www.domus-romana.it )  in Via Quattro Fontane, 113 00184 Roma tra Piazza di Spagna e la Fontana di Trevi, in centro storico di Roma.

Saranno in mostra opere pittoriche, fotografiche, scultoree e digitali di artisti provenienti dai seguenti ventisette paesi :
Albania; Austria; Bulgaria; Finlandia; Francia; Georgia; Germania; Grecia; Hong Kong; Irlanda; Israele; Italia; Kazakistan; Lettonia; Libano; Nigeria; Norvegia; Paesi Bassi; Polonia; Regno Unito; Repubblica Ceca; Romania; Russia; Serbia; Ucraina; Ungheria; USA.

La molteplicità delle diverse origini degli artisti selezionati per questa manifestazione, sta a testimoniare la internazionalità di questo evento di inizio estate romana che unisce artisti di culture diverse in nome dello stesso linguaggio universale dell'arte.

Durante il vernissage, ci sarà un imperdibile concerto di musica classica della pianista Elisabetta Cialoni.
Artexpo Summer Rome 2018 è in mostra dal 16 giugno al 1 luglio 2018 con orari espositivi dalle 15 alle 22 tutti i giorni festivi compresi presso la Galleria Domus Romana Via Quattro Fontane, 113 00184 Roma

Organizzazione evento Artists in the World Events Angelo Ribezzi https://www.artintheworld.net/ news@artintheworld.net info@domus-romana.it 


Artisti per Artexpo Summer Rome 2018

Mostre Personali
Elena Dzhigirei; Ellen Lee; Giulia Quaranta Provenzano

Mostra Collettiva
Marina Alaeva; Valentina Anopova; Fabio Balato; Banck Barbro; Isabella Benadduci; Lorenza Bini; Erik Brede; Greta Broglio; Bierschenck Burkhard P. "BPB"; Maria Pia Emma Carosi; Vladimír Čech Jr.; Antonio Cipro; Brian Avadka Colez; Francesca Costa; Cornelia Cristea; Renata Cuomo; Martina Di Bella; Spiridoula Dimou; Gerard Dugardin; Tordis Ekman; Eivor Ewalds; Maralba Focone; Vincenzo Formica; Evija Freidenfelde; Agnes Garabuczy; Alessando Giraldi; Linda Grool; Amar Hadjab; Sabine Heetebrij; Renate Hirschmair "Renatevonstein"; Nadeen Hneidi; Barbara Holter; Gary Hopkins; Terhi Hulkko; Gosia Kalisciak; Majlinda Kelmendi; Anastasia Kruseva; Ketty Kupfer; William Langeveld; Tatiana Lapteva; Jaromska Larysa; Enrico Masala; Richard S. McWherter; Kristina Milivojevic; Dragica Miskovic; Sonya Mladenova; Regina Moritz; Snezhana Naldzhieva "Sn ART"; Kakha Nikolaishvili; Hermann Noebauer; Zhanna Nugerbek; Oleg Okselenko; Attila Olasz; Patrizia Ossani "Psani"; Alfred Postmann; Irena Prochazkova; Andrey Russanov; Juhani Saksa; Antonella Salvadore; Mario Salvo; John Samson; Laura Sanetti; Victoria Semenkova; Stela Simon; Inna Sorokina; Maria Starke-Milkó; Yana Strunina; Kerstin Sunabacka; Lianne Ter Maat; Ivan Toller; Laszlo Toth "Tothlaca"; O. Yemi Tubi; Giovanni Alberto Varricchio; Kristina Vesková; Marion Waschk "MW Art"; Silvia Withöft-Foremny "SWF-Skulpturen"; Christoph Woloszyn "Xelix"; Evgeny Yakovlev; MariaGrazia Zanetti "Mary"; Dmitry Zavyalov   


Artists in the World Events è una società di organizzazione eventi internazionali artistici di alto livello, focalizzata principalmente sulle Arti Visive. Opera in tutta Europa e lavora con gli artisti di qualsiasi nazionalità, offrendo loro servizi professionali dedicati per lo sviluppo delle carriere artistiche attraverso la partecipazione ad eventi artistici espositivi organizzati solo all'interno di gallerie leader del settore, location prestigiose nei centri storici delle principali città europee.  

Post popolari in questo blog

Il Quadro con cerchio di Kandinskij

Si intitola "Quadro con cerchio", ed è il primo dipinto astratto di Vasilij Vasil'evič Kandinskij, fu realizzato nel 1911 e ritrovato solo nel 1989.
Proveniente dal museo nazionale georgiano di Tbilisi, viene per la prima volta esposto in Italia nell'ambito della mostra "Kandinskji, cavaliere errante.In viaggio verso l'astrazione." , al Mudec di Milano (fino al 9 luglio).
Un quadro al quale lo stesso artista attribuiva importanza, come risulta da una sua lettera del 1935: "Quando ho lasciato Mosca, alcuni miei dipinti, in parte di grande formato, sono rimasti in custodia nel museo di Arte Europea Occidentale. Tra essi il mio primissimo quardo astratto del 1911...Purtroppo, non ne possiedo alcuna foto. All'epoca ero scontento del dipinto e pertanto non l'ho neppure numerato e non ho scritto alcuna indicazione sul retro, come faccio sempre, e non l'ho riportato nel mio catalogo personale".

MUDEC



Antropocene – L’epoca umana

Una meditazione cinematografica sulla massiccia ricostruzione del pianeta da parte dell'umanità, 'Antropocene – L’epoca umana' è un film documentario che avuto una lavorazione di quattro anni ad opera del pluripremiato team composto da Jennifer Baichwal, Nicholas de Pencier e Edward Burtynsky.




Terzo in una trilogia che include Manufactured Landscapes (2006) e Watermark (2013), il film segue la ricerca di un gruppo internazionale di scienziati, il gruppo di lavoro Anthropocene che, dopo quasi 10 anni di ricerca, sostiene la teoria secondo cui l'epoca dell’Olocene ha lasciato il posto all'epoca dell’Antropocene a metà del XX secolo in seguito a profondi e duraturi cambiamenti.
Dalle pareti di cemento in Cina che ora coprono il 60% della costa continentale, alle più grandi macchine terrestri mai costruite in Germania, alle psichedeliche miniere di potassio negli Urali russi, alle fiere di metallo nella città di Norilsk, alla devastante Grande Barriera Corallina in Austr…

Ti sento! Non essere sordo alle emozioni

La mostra collettiva " Ti sento! Non essere sordo alle emozioni" - da quest'oggi a mercoledì 19 presso la Tevere Art Gallery, in via Santa Passera 25 , Roma - è un progetto poli-artistico bi-culturale, curato da Francesca Masiero, che intende mettere a confronto il mondo dei sordi e quello degli udenti, scoprendo l’enorme potenziale comunicativo della LIS, la Lingua dei Segni Italiana, fatta di espressioni emotive e concrete gestualità.
Gli artisti, sordi e udenti, coinvolti nella mostra sono Alessandro Arrigo, Re Barbus, The Silent Beat, Marco Capellacci, Marco Verni, Cristina Eidel, Konstantinos Papaioannou e Gina Scanzani.
Attraverso la sperimentazione di grafiche, collage, illustrazioni e fotografie, racconteranno il silenzio e la mancanza di suono, mettendo in discussione certezze acquisite e aiuteranno a comprendere meglio il valore e il significato più profondo della parola e della comunicazione con l’altro. Scoprire il mondo di chi non sente aiuta a riflettere criti…