Passa ai contenuti principali

Pablo Picasso. Inside Guernica


La mostra Pablo Picasso. Inside Guernica nasce con l’intento di ripercorrere la vicenda di una delle opere più celebri e significative in assoluto della storia dell’arte del XX secolo, alla ricerca del suo valore simbolico e della sua forza espressiva, che l’hanno resa un’icona universale della condanna della guerra.

Quando Picasso (Málaga 1881 – Mougins 1973) riceve nel gennaio del 1937 dal governo repubblicano spagnolo l’incarico di realizzare un’opera monumentale da collocare nel padiglione spagnolo per l’Esposizione Internazionale di Parigi, rimane per lungo tempo incerto sul soggetto da rappresentare. La svolta creativa si ha il 26 aprile dello stesso anno, quando l'artista apprende dai quotidiani la notizia del bombardamento di Guernica. Da quel momento si dedica con fervida passione alla realizzazione di un murale pittorico imponente intitolato proprio alla cittadina basca.

L’opera, una tela immensa, di ben 7 metri e 76 centimetri di base per 3 metri e 49 di altezza, esprime con forza la tragedia della guerra: un groviglio di forme e di personaggi, resi attraverso un’austera gamma di grigi. Picasso realizza la tela in sei settimane catturando l’assoluta drammaticità dell’episodio e focalizzando la sua attenzione nell’urlo disperato di un’umanità innocente. Subito dopo l’Esposizione parigina, il dipinto, insieme ai disegni preparatori, venne prestato per un grande tour a beneficio della Spagna repubblicana, passando per l’Inghilterra, fino alla Norvegia e giungendo poi negli Stati Uniti, al Museum of Modern Art di New York (MoMA), dove fu esposto nel 1939 in una grande retrospettiva dell’artista curata da Alfred Barr. Nel rispetto della volontà di Picasso, l’opera e i disegni preparatori, di proprietà dello stato iberico, fecero rientro in Spagna solo nel 1981, anno in cui il Paese ritrovò la libertà democratica, e vennero esposti dapprima al Museo Nacional del Prado e poi al Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid, dove si trovano ancora oggi.


Pablo Picasso - Inside Guernica

PALAZZO COMUNALE
Trinità D'Agultu E Vignola
Via Sassari 27 (07038)
+39 0796109990
dal 25 luglio al 13 settembre 2015

Post popolari in questo blog

Mein Name ist Giulia

Giunta alla seconda esposizione personale a Berlino, con la nuova ricerca Mein Name ist Giulia / Il mio nome è Giulia l’artista toscana Giulia Efisi segna una nuova tappa nella sua esplorazione visiva del concetto di identità e dei passaggi, temi centrali del suo percorso espressivo. 
Dall’iniziale ricerca sul proprio corpo, l’artista si è dedicata alla riscoperta del suo universo privato fatto di persone e oggetti della memoria, fino ad approdare negli ultimi anni alla ricerca sull’identità dell’altro con i suoi Ritratti/Portraits di persone comuni e famose ritratte per il particolare legame che la unisce a esse.
Nelle venti opere esposte alla galleria The Ballery, la Efisi affronta uno scenario nuovo, la metropoli, in cui dà luogo alla sua prima performance artistica. Un mondo privo di àncore, eccetto quella rappresentata da una panchina sulla quale si è seduta e ha cominciato a urlare il proprio nome, sperimentando le reazioni dei passanti. I loro sguardi bassi, il progressivo dist…

La notte di Caracalla

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Si apre dal 18 agosto uno dei percorsi notturni tra i più suggestivi dell'antica Roma, realizzato dalla soprintendenza speciale di Roma con Electa: fino al 3 ottobre ogni martedì e venerdì sera le Terme di Caracalla saranno accessibili al chiaro di luna con visite guidate.
Gruppi di massimo 25 partecipanti potranno ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte e scendere nei sotterranei. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato.
Le visite, della durata di 75 minuti, inizieranno alle 19.30, con l'ultima partenza alle 21.00, e avverranno grazie a una spettacolare illuminazione del monumento a cura di Acea. Nelle giornate lunghe di agosto e dell'inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del tramonto.
Le visite, guidate da archeologi e storici dell'arte, inizieranno dall'area c…

Tutti i premi di Artissima 2017

Scoprire la bellezza, riconoscerla, premiarla, sostenerla, diffonderla: fedele al suo ruolo di fiera innovativa, sperimentale e anticipatrice, anche quest'anno Artissima supporta il futuro dell'arte contemporanea attraverso l'assegnazione di 7 premi. Nati in collaborazione con sponsor e istituzioni, i riconoscimenti 2017 sono rivolti ad artisti e gallerie presenti in fiera e sono assegnati da giurie internazionali composte da curatori e direttori dei principali musei d'arte contemporanea del mondo.


Campari Art Prize (new): promosso dal Gruppo Campari, il premio è assegnato a un artista under 35 che incentri la sua ricerca sul potere evocativo del racconto nelle sue molteplici declinazioni e sulla dimensione comunicativa dell’opera. Giuria: Adam Budak, Francesco Stocchi, Carina Plath
Refresh Premio Irinox (new): promosso da Irinox, il premio è assegnato a un artista della sezione Disegni che si distingua per la capacità di 'reinventare conservando', esaltando in …