Passa ai contenuti principali

Osservatorio ideale

Dal 23 dicembre sarà visibile allo spazio Ulisse la personale dedicata all'artista di origini salentine Mario Consiglio

Il titolo della mostra "Osservatorio ideale" è lo stesso della grande opera in vetroresina visibile al centro della galleria che riproduce un animale in scala 1:1. L'imponente scultura è solo apparentemente realistica perché cela e rivela la presenza di numerosi e inattesi riferimenti al mondo che la circonda. È proprio il tema del realismo nell'arte una delle chiavi di lettura che l'artista ci suggerisce anche con un altro lavoro su tela presente in mostra.

Quella di Consiglio è una ricerca politica e concettuale, ironica e provocatoria che reinterpreta criticamente la realtà, di certo non un'arte rassicurante o anemica, ne sono un chiaro esempio le opere visibili in via Porsenna che rivelano il potenziale di decadenza insito nella natura, ma anche una genuina energia capace di vandalizzare e plasmare, distruggere e ri-creare.

L'intero percorso di Mario Consiglio si distingue per l'eclettismo, la varietà di forme espressive, la continua sperimentazione di tecniche: scultura, pittura, fotografia, video, scritte, ready-made; e una pluralità di materiali: lycra, gommapiuma, prodotti vinilici, catarifrangenti, vernici micalizzate, o la vetroresina con cui ha realizzato le sculture di animali in scala reale.

"Mi piace raccontarmi attraverso tecniche diverse e in continua evoluzione. In questo senso mi nutro di tutto, mi definisco un artista che riordina il caos, un neo-caotico. Nella mia vita ho avuto più periodi fortunati caratterizzati da tecniche molto originali, ma l'esigenza di esplorare e sperimentare hanno alimentato la mia curiosità verso il contemporaneo trasformandomi in un artista onnivoro."

La sua arte infatti si articola in più cicli che ramificano, si incrociano tra loro ed evolvono, dando vita a un insieme che si sviluppa attraverso la manipolazione spesso ironica di forme e immagini prese dalla cultura alta e bassa.


Mario Consiglio – Osservatorio ideale
SPAZIO ULISSE
Chiusi (SI) - dal 23 dicembre 2016 al 28 febbraio 2017
Via Porsenna 63 (53043)
+39 347 8330565
info@spazioulisse.it
www.spazioulisse.it

Post popolari in questo blog

Tadao Cern, Okiiko & Blood Concept nel nuovo spazio CONTEMPORARY CLUSTER #05

Apre il 25 novembre 2017, alle ore 19.00, la stagione di Contemporary Cluster nella nuova sede romana di  Palazzo Cavallerini Lazzaroni, in Via dei Barbieri al civico sette.
Contemporary Cluster #05 proporrà l'arte visiva di Tadao Cern , il design di  Okiiko e le fragranze di Blood Concept per un'esperienza percettiva corale e unica.
In occasione della mostra verrà inoltre presentato il magazine Flewid, creato da Emi Marchionni, con Angelo Cricchi in qualità di Creative Director e Cecile De Montparnasse come Art Director, distribuito in Italia e all'estero dalla Pineapple Media Limited.
Sebastien Bromberger accompagnerà tutta la serata con una accurata selezione musicale. Per l'apertura del nuovo spazio di Via dei Barbieri, Contemporary Cluster presenta per la prima volta al pubblico italiano la personale di Tadao Cern (Vilnius, 1983), giovane artista lituano con all'attivo numerose mostre personali e partecipazioni a collettive in Europa e negli Stati Uniti: tra le al…

Il Ponte Casa d'Aste presenta l'Asta di Fotografia "Da Luigi Ghirri a Tracey Emin"

Ad aprire la stagione primaverile delle aste in Palazzo Crivelli sarà il neonato dipartimento di Fotografia, con una selezione di circa 300 lotti dei più celebri nomi nazionali ed internazionali.
Tra i fotografi italiani della seconda metà del '900 Luigi Ghirri è presente con undici dei suoi scatti più iconici, alcuni di questi stampati nel 1992, anno della sua morte, in occasione della mostra "Luigi Ghirri, Versailles" a Parigi ed esposti anche nella retrospettiva dell'autore tenutasi nel 2013 al MAXXI.
Di Gabriele Basilico e Berengo Gardin andranno all'incanto alcuni lavori dedicati alle architetture e ai parchi di Milano; di Mario Giacomelli una decina di scatti e la serie Pretini (val. 3.000 - 3.500 €); di Mimmo Jodice alcune delle immagini più rappresentative nelle quali la mitologia e la statuaria classica ritrovano energia espressiva grazie al forte contrasto di luci e ombre che caratterizza i suoi lavori.
Il bianco e nero torna nel tuffatore di Nino Migliori

Campania Mirabilis

Mercoledì 20 giugno alle 17.00, presso le retrostanze del ‘700 degli appartamenti storici della Reggia di Caserta, sarà inaugurata la mostra fotografica Campania Mirabilis, a cura di Gabriella Ibello con foto di Monica Biancardi, Antonio Biasiucci, Stefano Cerio, Alessandro Cimmino, Raffaela Mariniello, Pino Musi, Luciano Romano e Luigi Spina
La mostra, promossa dall’associazione culturale Nuovorinascimento con il Patrocinio del MIBACT, Reggia di Caserta, Comune di Caserta e con il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, sarà visitabile fino al 18 Luglio 2018.
Campania Mirabilis nasce da un’idea di Gabriella Ibello come progetto fotografico di osservazione, documentazione e ricerca sul patrimonio culturale e paesaggistico della Campania. Dopo Castel dell’Ovo, la mostra segna con la Reggia di Caserta la seconda tappa del Grand Tour della fotografia contemporanea che guarda al paesaggio e ai beni culturali. 
Il dialogo tra la Reggia vanvitelliana e la fotografi…