Passa ai contenuti principali

XL ANNIVERSARIO GRANDE NERO CRETTO, UCLA SCULPTURE GARDEN 1977/2017 SIMPOSIO, FILM, PERFORMANCE, INSTALLAZIONE MULTIMEDIALE

La tematica scelta per lo sviluppo dell’'evento è il fuoco, elemento che unisce i centri primari della ricerca del pittore nella quasi totalità dei suoi materiali (ferri, legni, sacchi, plastiche) fino alla ceramica utilizzata per il grande Cretto di UCLA. Per questo motivo verrà presentato in anteprima mondiale il film VARIAZIONI: A Visual Polyphony (2017), che metterà in luce gli inizi della sperimentazione che l'’artista sviluppò con il poeta Emilio Villa (1914-2003), per la cui visionarie liriche creò le sue prime combustioni su carta.

La fotografia del film è Lisa Rinzler, acclamata cinematographer per Wim Wenders, Scorsese e altri autori contemporanei e vincitrice di Emmy, Sundance, Independent Spirit. Le immagini sono girate in gran parte nel deserto della Death Valley, dove Rinzler e il regista del film, Giuseppe Sterparelli hanno incontrato una dimensione di assolutezza, quasi un “grado zero” della terra, che ha il suo apice proprio nell'’incontro ideale con il Cretto di Los Angeles. La proiezione del film sarà accompagnata da una presentazione di Bruno Corà, Presidente della Fondazione Burri (in video) e interventi di Gian Maria Annovi, docente italiano di USC, Università South California, Nurit Katz, Direttore Sustainability Office di UCLA.

Il procedimento naturale del bruciare, che l'’artista trasformò in un elemento soggettivo e interiore - aperto alla casualità della fiamma e al primordiale tentativo di controllo operato dall’'uomo sulla materia – caratterizza un secondo film, Alberto Burri e Piero della Francesca: le due rivoluzioni (2015) di Luca Severi, con la produzione di Valentina Martelli, che sarà proiettato nel secondo giorno di simposio, all'’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles.

Il riferimento poetico alla figura di Prometeo è un omaggio evidente alla sete di ricerca e alla disapprovazione dei limiti che furono proprie sia di Burri che del poeta Emilio Villa: a celebrazione di questo aspetto una performance percussiva di John Densmore, batterista del gruppo The Doors, dialogherà con l’installazione luminosa Desert Flows dell’artista visuale Alessandro Marianantoni esaltando i valori formali del Grande Nero Cretto.

Readings di poesie inedite di Emilio Villa sulla pittura di Burri chiuderanno l’'evento nell'’interpretazione del poeta Paul Vangelisti, accompagnati da Thomas Harrison e studenti di UCLA.


Ospiti:
Gian Maria Annovi, docente Italiano e Poesia d’avanguardia presso University of Southern California
Bruno Corà (videoconferenza) Presidente Fondazione Palazzo Albizzini, Collezione Burri, Città di Castello
John Densmore, compositore, attivista e musicista fondatore e batterista del complesso The Doors
Nurit Katz, direttore sustainability office, UCLA
Thomas Harrison, scrittore e attuale direttore del Dipartimento di Italiano di UCLA
Alessandro Marianantoni, ricercatore e artista visuale
Valentina Martelli, reporter, sceneggiatrice e regista, co-producer Alberto Burri e Piero della Francesca: le due rivoluzioni (2015)
Luca Severi, autore del film Alberto Burri e Piero della Francesca: le due rivoluzioni (2015)
Giuseppe Sterparelli, ricercatore indipendente e autore del film VARIAZIONI, a visual polyphony from Emilio Villa and Alberto Burri original poem (2017)
Paul Vangelisti, poeta, direttore MFA writing program presso Otis College of Art and Design Los Angeles



PROGRAMMA

Lunedì 9 Gennaio 2017
15:30 | Royce Hall 314, UCLA

Introduzione tematica Prof. Thomas Harrison

Saluto e commento critico in videoconferenza (con traduzione simultanea) Prof. Bruno Corà

Anteprima del film VARIAZIONI: A Visual Polyphony from the original poem of Emilio Villa and Alberto Burri (2017, 18’) di Giuseppe Sterparelli alla presenza dell’autore

Iconomachia: Alberto Burri and Emilio Villa, dissertazione di Gian Maria Annovi

Burri, ecologia, sostenibilità globale, di Nurit Katz


Lunedì 9 Gennaio 2017
17:00|F.D. Murphy Sculpture Garden, UCLA

Saluto di benvenuto Console d’Italia a Los Angeles, Antonio Verde

Installazione site specific di Alessandro Marianantoni per Grande Nero Cretto di Alberto Burri

Performance percussiva del musicista John Densmore

Lettura di un saggio critico inedito di Emilio Villa sull’arte di Alberto Burri di Thomas Harrison, Paul Vangelisti e graduates UCLA


Martedì 10 Gennaio
18:00 | Sala Rossellini, Istituto Italiano di Cultura, Los Angeles

Saluti istituzionali Direttrice Valeria Rumori

Proiezione film Alberto Burri e Piero della Francesca, le due rivoluzioni (2015, 50’) di Luca Severi alla presenza del regista e della produttrice, Valentina Martelli

Tavola rotonda sui documentari della rassegna con Thomas Harrison, Valentina Martelli, Luca Severi, Giuseppe Sterparelli


ENTI ORGANIZZATORI UCLA Department of Italian, Istituto Italiano di Cultura,Los Angeles

IDEAZIONE E CURATELA Giuseppe Sterparelli, Thomas Harrison

PARTNERS Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri |UCLA Division of Humanities, College of Letters & Science| UCLA Herb Alpert School of Music UCLA Department of Art History | UCLA Center for European & Russian studies | Hammer Museum

Con il gentile supporto di: UCLA Laboratory for Environmental Narrative Strategies| Environmental Humanities at UCLA | UCLA School of Theater, Film & Television | Aleksander Win | Tenute Silvio Nardi, Montalcino


Evento riconosciuto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Post popolari in questo blog

La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini

La scoperta del carteggio inedito tra Telemaco Signorini, il padre Giovanni e il fratello minore Paolo, ha condotto Elisabetta Matteucci e Silvio Balloni a ideare questa raffinata esposizione che vanta due protagonisti, i Signorini da un lato e la loro Firenze dall’altro. 


Il tratto di marcata “fiorentinità” che caratterizza la mostra, unito all’indubbio spessore storico-critico, è tra le ragioni che hanno spinto la famiglia Antinori a realizzare il progetto con l’Istituto Matteucci.
La mostra quindi non poteva trovare sede più appropriata di Palazzo Antinori, edificio storico nel cuore di Firenze, casa di una Famiglia che ha contribuito a fare la Storia della città oltre che della viticoltura di massimo pregio. Per la prima volta, in occasione di “La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini”, il pubblico potrà ammirare i Saloni storici del Piano Nobile di Palazzo Antinori, opportunità che da sola merita un viaggio a Firenze. Saranno essi ad accogliere le opere in mostra, capolavori noti…

ART CITY Bologna 2019 - settima edizione

Alla sua settima edizione, ART CITY Bologna ha luogo per il secondo anno consecutivo sotto la supervisione di Lorenzo Balbi, direttore artistico di MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, con una importante novità: la manifestazione estende la sua durata fino a divenire una vera e propria art week, con inizio il 25 gennaio e nucleo centrale nel week end dall'1 al 3 febbraio, introducendo, e in seguito affiancando, il week end di Arte Fiera.
Il format di ART CITY Bologna prevede, come nell'ultimo anno, un main program di alto profilo basato su un evento speciale e su una serie di progetti curatoriali monografici, che variano tra mostre, installazioni e performance.
Parte del programma è la sezione ART CITY Segnala, che include oltre 70 eventi selezionati dagli operatori culturali della città, tra cui istituzioni pubbliche e private, gallerie d'arte moderna e contemporanea, artist run space e spazi no-profit. Accanto ad essa, la sezione ART CITY Cinema esplora i rapporti …

De Chirico e Savinio. Una mitologia moderna

Dal 16 marzo al 30 giugno 2019 la Fondazione Magnani-Rocca ospita una grande mostra dedicata a Giorgio de Chirico e Alberto Savinio, i «dioscuri» dell'arte del XX secolo. 
I due fratelli hanno ripensato il mito, l’antico, la tradizione classica attraverso la modernità dell’avanguardia e della citazione, traslandoli e reinterpretandoli per tentare di rispondere ai grandi enigmi dell’uomo contemporaneo, dando vita a quella che Breton definì una vera e propria mitologia moderna. 
La mostra - allestita alla Villa dei Capolavori, sede della Fondazione a Mamiano di Traversetolo presso Parma – presenta oltre centotrenta opere tra celebri dipinti e sorprendenti lavori grafici, in un percorso espositivo che, dalla nascita dell’avventura metafisica, si focalizza su un moderno ripensamento della mitologia e giunge alla ricchissima produzione per il teatro, documentata anche da preziosi costumi per l’opera lirica.   
I Dioscuri dell’Arte – «Sono l'uno la spiegazione dell'altro» scriveva …