Passa ai contenuti principali

Boombarstick 'urban arts e music' festival

Il Boombarstick è un festival indipendente di 'urban arts & music' alla sua edizione zero, è gratis e si tiene dal 3 al 7 luglio a Vodnjan/Dignano, un bel paesino dell' Istria. Una regione che, nonostante essere stata negli anni sotto l' influenza di varie dominazioni, è comunque famosa in Croazia per essere l'unica in cui convivono pacificamente diverse etnie e culture.
 
Oggi, in occasione dell'entrata 'ufficiale' della Croazia nell' Unione Europea, il festival non vuole solo mostrare all'Europa che un 'borghetto medievale' come Vodnjan/Dignano può creare un evento del genere; ma soprattutto che la cultura istriana e quella europea possono influenzarsi e arricchirsi a vicenda.
 
Lo scopo del Boombarstick infatti è di far sì che la gente dell'Istria non dimentichi le proprie caleidoscopiche tradizioni per il nuovo 'miraggio europeo' o altri falsi miti, ma che faccia tesoro della propria cultura e ne condivida le esperienze. Perché sono le differenze che ci rendono unici.
 
Il festival vive sia di appuntamenti artistici che musicali (tutti free-entry), così come di workshop creativi studiati per coinvolgere attivamente la gente del posto o anche altri mini-eventi in cui gli artigiani locali e i produttori di specialità tipiche possano promuovere le proprie creazioni.
 
Vodnjan/Dignano è un caratteristico borgo medievale situato a 10 km da Pola e dal suo bellissimo mare croato. Il centro città vanta il campanile più alto d'Istria e nasconde tra antiche viette una classica architettura veneziana. C'è qualcosa da scoprire dietro ogni angolo; la città stessa è una piccola opera d'arte d'altri tempi.
 
Alcune case fatte di pietre hanno avuto la meglio sul tempo e sugli eventi, altre non hanno retto o sono state abbandonate. Così è proprio su queste ultime che gli artisti del Boombarstick dipingeranno; rivitalizzando il cuore del paese per portare un po' di speranza dove serve.
 
"Boombarstick 'urban arts & music' festival"
Mercoledì, 3 Luglio, 2013 - 12:00
Grad Vodnjan
Dignano Croazia
Per tutte le info: www.boombarstick.com

Post popolari in questo blog

Mein Name ist Giulia

Giunta alla seconda esposizione personale a Berlino, con la nuova ricerca Mein Name ist Giulia / Il mio nome è Giulia l’artista toscana Giulia Efisi segna una nuova tappa nella sua esplorazione visiva del concetto di identità e dei passaggi, temi centrali del suo percorso espressivo. 
Dall’iniziale ricerca sul proprio corpo, l’artista si è dedicata alla riscoperta del suo universo privato fatto di persone e oggetti della memoria, fino ad approdare negli ultimi anni alla ricerca sull’identità dell’altro con i suoi Ritratti/Portraits di persone comuni e famose ritratte per il particolare legame che la unisce a esse.
Nelle venti opere esposte alla galleria The Ballery, la Efisi affronta uno scenario nuovo, la metropoli, in cui dà luogo alla sua prima performance artistica. Un mondo privo di àncore, eccetto quella rappresentata da una panchina sulla quale si è seduta e ha cominciato a urlare il proprio nome, sperimentando le reazioni dei passanti. I loro sguardi bassi, il progressivo dist…

Un Respiro a Palazzo Pirelli

L’incontro dei tre artisti - Domenico D'Aria, Marcello Leone, Daniela Nenciulescu - riuniti nella mostra 'Respiro' ci fa riflettere sulla gioia del vivere, sulla semplicità del movimento naturale rappresentato dal respiro, un fiato leggero e sussurrato. Tale respiro che civiene proposto trasforma noi spettatori che ci perdiamo nella nostra quotidianità.
La mostra che è a cura di Anna Comino verrà inaugurata martedì 2 maggio alle 18.30 e potrà essere visitata dal lunedì al venerdì, dalle ore 13 alle ore 19
Respiro PALAZZO PIRELLI - SPAZIO EVENTI Milano - dal 2 al 30 maggio 2017 Via Fabio Filzi 22 (20124) eventi@regione.lombardia.it www.regione.lombardia.it





Spoleto Arte, un osservatorio sull’arte contemporanea

L’esposizione è stata pensata e realizzata dal manager della cultura e di personaggi dello spettacolo Salvo Nunges, e si avvarrà della preziosa curatela del critico d’arte Vittorio Sgarbi. Visto il grande successo e clamore avvenuto in occasione dell’inaugurazione, avvenuta il 1° luglio, il comitato artistico ha deciso di prorogarla fino alla fine del mese di agosto.
Spoleto Arte” è stata definita da Sgarbi: “un osservatorio sull’arte contemporanea” e rappresenta un contenitore di cultura e arte in cui quest’anno si sono viste numerose personalità di spicco: dal viceministro Maria Elena Boschi al presidente del “Festival dei Due Mondi” Fabrizio Cardarelli, dall’On. Lella Golfo al volto noto di Canale 5 Alessandro Meluzzi, da Livia Pomodoro alla scrittrice Sveva Casati Modignani, da Paola Severini della Rai alla statistica Linda Laura Sabbadini, da Sonia Laura Tatò all’inviato di “Striscia la Notizia” Patrick Pugliese, dal noto conduttore televisivo Pippo Franco alla funzionaria press…