Passa ai contenuti principali

IL PONTE PRESENTA L'ASTA DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

L'asta autunnale di Arte Moderna e Contemporanea de Il Ponte Casa d'Aste, appuntamento particolarmente atteso dal pubblico, proporrà anche in questa occasione una selezione ricca e diversificata di opere di artisti italiani e internazionali. Verranno infatti battuti all'asta i lavori dei più importanti e apprezzati artisti italiani, tra cui Lucio Fontana, Fausto Melotti, Afro, Tancredi, Adolfo Wildt, Carol Rama, Maurizio Cattelan, Vincenzo Agnetti, Mario Merz, Mimmo Rotella e Mario Schifano. Tra gli autori internazionali più importanti, si segnalano opere di Roman Opalka, François Morellet, Wifredo Lam, Shozo Shimamoto, Hervé Télémaque, Joan Miró, Christo.

Novecento Italiano- Sarà presente una sezione dedicata alla pittura del primo Novecento Italiano, con opere di Giorgio De Chirico, Massimo Campigli, Filippo De Pisis, Ottone Rosai, Ardengo Soffici, Giulio D'Anna, Giorgio Morandi, Umberto Boccioni. Tra gli highlights si evidenziano due elegantissimi disegni di Adolfo Wildt eseguiti nel 1915 e nel 1917 (stima € 12.000-15.000), "Paesaggio marino - La tenda sul mare" , un olio del 1940 di Carlo Carrà, stimato € 25.000-35.000; un raro Gino Rossi del 1913-14, di ispirazione vangoghiana ; un importante dipinto di Renato Paresce del 1924.


Informale - Una sezione di rilievo è dedicata all'arte informale, tra cui i collezionisti troveranno i più significativi esponenti del Dopoguerra italiano. Capolavoro assoluto è la grande tela "Racconti di Guascogna" eseguita da Afro nel 1951; degli anni '50 anche Pesca in Adriatico di Renato Birolli (stima € 9.000 - 12.000); entrambe furono esposte alla Catherine Viviano Gallery di New York negli anni '50.
Due opere di Tancredi testimoniano due differenti periodi dell'attività dell'artista: un'opera su carta, eseguita negli anni '50, e una grande tela del 1960. In catalogo è anche presente una raccolta di opere di Emilio Scanavino, tra cui la storica "I nostri fiori" del 1978 (stima € 10.000 - 15.000 ), e quattro opere di Ennio Morlotti, tra cui una tela del periodo di Corrente.

Un nucleo a parte è costituito dagli artisti del Gruppo Forma 1, sostenitori della "forma come mezzo e fine" per giungere a forme astratte oggettive: Carla Accardi è rappresentata da tre opere, tra cui "Capriccio spagnolo 6" , bellissima tela di cm 130x87, valutata € 20.000 - 30.000. Di Pietro Consagra "Colloquio con il vento" un ferro del 1962 (stima € 19.000 - 25.000 ). Del gruppo, non mancano lavori di Giulio Turcato, Piero Dorazio e Achille Perilli.

Arte Povera - Da un'importante collezione privata proviene una raccolta di opere di Arte Povera.
Di Pier Paolo Calzolari due "sali", parte della sua produzione più tipica, di cui uno di grande formato valutato € 50.000 - 70.000, di Giulio Paolini sei opere, tra cui alcuni collage di carte. Di Gilberto Zorio tre "stelle" valutate tra i 6.000 e i 10.000 €. Claudio Cintoli è presente con "Annodare" del 1969 (stima € 6.000 - 8.000 ). Lavoro importante è inoltre "Sassaia di fiume" di Piero Gilardi, composizione storica di cm 100x100x20. Infine, la coppia di sculture "Aria di Daria" di Mario Ceroli, valutata € 8.000 - 12.000.
Saranno presenti importanti dipinti dell'Astrattismo, un'ampia scelta di opere di Arte Concettuale e, per quanto riguarda la Ceramica e Scultura, parte consistente del catalogo è costituita da una collezione di sculture.



Highlights
Meritano infine una menzione a parte alcune opere di particolare importanza, che fanno parte dei top lot di questa sessione autunnale.
Su tutti, una rara e bellissima opera di Fausto Melotti, monumentale scultura eseguita negli anni '70, non manca in catalogo Lucio Fontana con una preziosa lamiera graffita, eseguita nei primi anni '60  per Mario Queirolo. Di rilievo è la sezione dedicata a Carol Rama, artista il cui mercato è in costante crescita, costituita da sei opere degli anni '60 provenienti da collezioni private torinesi. Preziosa è la tecnica mista con unghioni su tela e la "Dorina" del 1944. "I colori si toccano" delicatissimo trittico nelle sfumature di azzurro, uno dei "colori atmosferici" amati da Ettore Spalletti, valutato € 30.000/50.000.
Per finire, un'opera di Roman Opalka "Opalka 1965/1- ∞ Detail 1370001 - 1373095", testimonianza del fondamento del suo lavoro: la registrazione di una progressione che documenta il tempo e la sua definizione."Tutta la mia opera è un'unica cosa, è le descrizione dal numero uno all'infinito. Un'unica cosa, un'unica vita".

Contatti:

Erica Risso - erica.risso@ponteonline.com +39028631411
Ludovica Celsi - ludovica.celsi@ponteonline.com  +39028631422
Camilla Aghilar - camilla.aghilar@ponteonline.com +39028631410
Anna Barzanti - anna.barzanti@ponteonline.com +39028631411

Post popolari in questo blog

Il Quadro con cerchio di Kandinskij

Si intitola "Quadro con cerchio", ed è il primo dipinto astratto di Vasilij Vasil'evič Kandinskij, fu realizzato nel 1911 e ritrovato solo nel 1989.
Proveniente dal museo nazionale georgiano di Tbilisi, viene per la prima volta esposto in Italia nell'ambito della mostra "Kandinskji, cavaliere errante.In viaggio verso l'astrazione." , al Mudec di Milano (fino al 9 luglio).
Un quadro al quale lo stesso artista attribuiva importanza, come risulta da una sua lettera del 1935: "Quando ho lasciato Mosca, alcuni miei dipinti, in parte di grande formato, sono rimasti in custodia nel museo di Arte Europea Occidentale. Tra essi il mio primissimo quardo astratto del 1911...Purtroppo, non ne possiedo alcuna foto. All'epoca ero scontento del dipinto e pertanto non l'ho neppure numerato e non ho scritto alcuna indicazione sul retro, come faccio sempre, e non l'ho riportato nel mio catalogo personale".

MUDEC



Antropocene – L’epoca umana

Una meditazione cinematografica sulla massiccia ricostruzione del pianeta da parte dell'umanità, 'Antropocene – L’epoca umana' è un film documentario che avuto una lavorazione di quattro anni ad opera del pluripremiato team composto da Jennifer Baichwal, Nicholas de Pencier e Edward Burtynsky.




Terzo in una trilogia che include Manufactured Landscapes (2006) e Watermark (2013), il film segue la ricerca di un gruppo internazionale di scienziati, il gruppo di lavoro Anthropocene che, dopo quasi 10 anni di ricerca, sostiene la teoria secondo cui l'epoca dell’Olocene ha lasciato il posto all'epoca dell’Antropocene a metà del XX secolo in seguito a profondi e duraturi cambiamenti.
Dalle pareti di cemento in Cina che ora coprono il 60% della costa continentale, alle più grandi macchine terrestri mai costruite in Germania, alle psichedeliche miniere di potassio negli Urali russi, alle fiere di metallo nella città di Norilsk, alla devastante Grande Barriera Corallina in Austr…

Art in dark alla Cristiano Art Gallery

Dal 29 febbraio al 29 marzo 2020 la  Cristiano Art Gallery  di via Leone I, a Pignataro Interamna (FR), ospita  “Art in dark” , mostra di  Giancarlo Montuschi  a cura di  Ivan Caccavale .  Sabato 29 febbraio, alle ore 18.30, l’inaugurazione ufficiale che alle 20.30 proseguirà nel salotto culturale del ristorante L'Horto dei Semplici di piazza San Salvatore, con cena su prenotazione alla presenza dell'artista.
“Art in dark”  è un progetto espositivo di   Cristiano Tomassi , diretto da   Antonio Evangelista . Responsabile dell’evento è   Luigi D’Agostino .

Giancarlo Montuschi, pittore e ceramista-scultore di vaglia, si esprime da decenni con un linguaggio ingenuo, fiabesco e sostanzialmente fantastico, caratterizzato da venature alchemico-esoteriche.
Scrive il curatore Ivan Caccavale: «Nella serie “Pulp stories” il maestro, personalità sensibile e osservatore critico degli episodi di storia e di cronaca, soprattutto americana, conduce il fruitore in un universo visivo in cui deline…