Passa ai contenuti principali

Lucca Art Fair 2018

Lucca Art Fair, la fiera d'arte moderna e contemporanea giunta quest'anno alla sua terza edizione, torna al Polo Fiere di Lucca dal 18 al 20 maggio, confermandosi come autorevole punto di riferimento per il mercato dell'arte nazionale e, in particolare, del Centro Italia.


Saranno quarantotto in tutto gli attori del contemporaneo chiamati a rendere Lucca Art Fair uno stimolante e indispensabile strumento di aggiornamento e dibattito per collezionisti, addetti ai lavori e appassionati del settore.

Paolo Batoni, direttore della fiera, ha confermato la visione curatoriale delle passate edizioni, dando tuttavia nuovo impulso all'evento con momenti inediti di potenziamento della ricerca e della sperimentazione culturale.

«Oggi le fiere – spiega Batoni – sono un momento indispensabile di incontri, trattative, aggiornamento, un luogo di scambio economico e culturale, dove c'è fermento, voglia di fare e dove si restituiscono esperienze. Una piazza dove i tanti attori coinvolti danno vita a qualcosa che trova sviluppo nel tempo. Su queste basi ho voluto interpretare anche questa nuova edizione di Lucca Art Fair».

Sono cinque, in tutto, le sezioni che animeranno Lucca Art Fair 2018.
Una Main Section accoglierà trentadue gallerie storicizzate (di cui due straniere) che proporranno una visione sull'arte moderna e contemporanea.

La zona T.A.Z. - acronimo di Temporary Art Zone - racchiuderà cinque gallerie italiane a indirizzo più sperimentale.

La sezione Letture Critiche, quest'anno a cura di Francesca Baboni, metterà per la prima volta in dialogo gli artisti di quattro diverse gallerie: Matteo Lucca e Lucia Nanni (Magazzeno art gallery), Fausto Gilberti e Nico Mingozzi (galleria D406 Fedeli alla linea), Andrea Mariconti e Alfio Giurato (Federico Rui arte contemporanea) e Aleksandar Dimitrijevic e Goran Dragas (galleria Prototip). «Il progetto di letture critiche per questa edizione di Lucca Art Fair – racconta Baboni - è coerente e caratterizzato da un fil rouge che unisce assieme gli artisti. Caratteristica sostanziale difatti della loro poetica, alcuni emergenti altri già pienamente affermati, è sicuramente il saper raccontare le luci e le ombre che stanno dietro alla prosaica quotidianità, esplorando i territori oscuri della mente e di una memoria passata».

Come di consueto una sezione sarà dedicata all'Editoria mentre tra le novità compare il progetto Art Tracker a cura dal professionista under 35 Gabriele Tosi, che vedrà coinvolti con lavori site specific i quattro artisti vincitori dell'omonimo premio assegnato nell'ottava e precedente edizione del Premio Combat: Martina Brugnara, Chiara Campanile, Marco Groppi e Simone Monsi.

La configurazione della fiera per questa edizione si amplierà inoltre con il nuovo format Vissi D'Arte in programma il 19 e 20 maggio che, attraverso una serie di dialoghi con artisti, curatori, manager e collezionisti, delineerà una visione multipla e incrociata sul sistema dell'arte, costruita sulla base di diverse esperienze e visioni.

Tra le proposte collaterali sabato e domenica si svolgeranno le visite guidate gratuite (prenotazione obbligatoria scrivendo a info@luccaartfair.it) tra gli stand degli espositori, volte ad avvicinare il grande pubblico al collezionismo d'arte.

Per tutto l'arco dei tre giorni di fiera, infine, si svolgerà una performance che vedrà confrontarsi sulla pratica del disegno quindici artisti transgenerazionali legati all'Accademia di Belle Arti di Firenze. Il progetto è curato da Andrea Lucchesi.

Per il programma dettagliato consultare il sito www.luccaartfair.it

Elenco delle realtà del contemporaneo presenti a Lucca Art Fair 2018

MAIN SECTION: aA29 Project Room - Caserta / Milano; a01 Gallery - Napoli; Allegrini Arte Contemporanea - Brescia; Antigallery - Mestre, Venezia; Area\b – Milano / Pietrasanta; Armanda Gori Casa d'Arte - Prato / Pietrasanta; Art and Ars Gallery + A100 Gallery - Galatina, Lecce; Barozzi Art Management - Milano / Venezia; Bergamini&Minuti - Milano / Roma; Bonioni Arte - Reggio Emilia; Carte Scoperte Art Gallery - Milano; CASATI Arte Contemporanea - Milano; Chifari Art Gallery - Torino; Claudio Poleschi Arte Contemporanea - Lucca; c23 Home Gallery - Lucca; Fantasio e Joe - Lucca; The Gahan Project; Galleria d'Arte Nozzoli - Empoli, Firenze; Gian Marco Casini Gallery - Livorno; Arte Gio Art - Lucca; GlobArt Gallery - Aqui Terme, Alessandria; Kyro Art Gallery – Pietrasanta, Lucca; Lara & Rino Costa - Valenza, Alessandria; Ldxartdrome Gallery - Berlino / Malta / Hong Kong; La Telaccia by Malinpensa - Torino; Morotti Arte Contemporanea - Varese / Milano; Marco Antonio Patrizio Arte Moderna e Contemporanea - Padova; Prometeo Gallery by Ida Pisani - Lucca / Milano; Sangiorgio Arte - Bari; Spazio Lavit - Varese; Systema Gallery – Higashi - Osaka, Giappone; Vecchiato Arte - Padova / Pietrasanta, Lucca

TEMPORARY ART ZONE: ADD-art – Spoleto, Perugia; Marco Antonio Patrizio Arte Moderna e Contemporanea - Padova; Bonioni Arte - Reggio Emilia; Carlo D'Orta Art Studio - Roma; Traffic Gallery – Bergamo

LETTURE CRITICHE a cura di Francesca Baboni: D406 - Modena; Federico Rui Arte Contemporanea - Milano; Galeria Prototip - Belgrado - Serbia; Magazzeno Art Gallery – Ravenna

OVERCOMING PROJECTS: Art Tracker a cura di Gabriele Tosi con gli artisti Martina Brugnara, Bergamo; Chiara Campanile, Vienna; Marco Groppi, Milano; Simone Monsi, Milano

EDITORIA: Allemandi Editore - Torino; Centro Di - Firenze; Emmebi Arte e Libri - Milano; BCAssicura - Lucca


Scheda tecnica Lucca Art Fair 2018

Dove
Lucca, Polo Fiere, via della Chiesa XXXII, trav I, 237

Quando
Preview su invito venerdì 18 maggio, alle ore 13

Venerdì 18 maggio, dalle ore 15 alle ore 20
Sabato 19 maggio, dalle ore 11 alle ore 20
Domenica 20 maggio, dalle ore 11 alle ore 20 

Ingresso
Biglietto giornaliero: € 10,00
Ridotto giornaliero: € 8,00*
Ridotto easy € 5,00 studenti muniti di tesserino o libretto identificativo e possessori di Carta Più e Multipiù - Feltrinelli
Ingresso ridotto giornaliero per gruppi (minimo 10 persone), disabili, invalidi e over 65.
Ingresso gratuito per i ragazzi fino a 12 anni compresi accompagnati da adulti.
Parcheggio gratuito antistante l'ingresso.

Partner
Satura, Poliart, BCAssicura

Contatti
T.O.E. | T +39 0586 881165 | E info@luccaartfair.it | www.luccaartfair.it

Ufficio stampa
Alice Barontini | press.alicebarontini@gmail.com | T +39 375 5983793 

Post popolari in questo blog

Il Quadro con cerchio di Kandinskij

Si intitola "Quadro con cerchio", ed è il primo dipinto astratto di Vasilij Vasil'evič Kandinskij, fu realizzato nel 1911 e ritrovato solo nel 1989.
Proveniente dal museo nazionale georgiano di Tbilisi, viene per la prima volta esposto in Italia nell'ambito della mostra "Kandinskji, cavaliere errante.In viaggio verso l'astrazione." , al Mudec di Milano (fino al 9 luglio).
Un quadro al quale lo stesso artista attribuiva importanza, come risulta da una sua lettera del 1935: "Quando ho lasciato Mosca, alcuni miei dipinti, in parte di grande formato, sono rimasti in custodia nel museo di Arte Europea Occidentale. Tra essi il mio primissimo quardo astratto del 1911...Purtroppo, non ne possiedo alcuna foto. All'epoca ero scontento del dipinto e pertanto non l'ho neppure numerato e non ho scritto alcuna indicazione sul retro, come faccio sempre, e non l'ho riportato nel mio catalogo personale".

MUDEC



Antropocene – L’epoca umana

Una meditazione cinematografica sulla massiccia ricostruzione del pianeta da parte dell'umanità, 'Antropocene – L’epoca umana' è un film documentario che avuto una lavorazione di quattro anni ad opera del pluripremiato team composto da Jennifer Baichwal, Nicholas de Pencier e Edward Burtynsky.




Terzo in una trilogia che include Manufactured Landscapes (2006) e Watermark (2013), il film segue la ricerca di un gruppo internazionale di scienziati, il gruppo di lavoro Anthropocene che, dopo quasi 10 anni di ricerca, sostiene la teoria secondo cui l'epoca dell’Olocene ha lasciato il posto all'epoca dell’Antropocene a metà del XX secolo in seguito a profondi e duraturi cambiamenti.
Dalle pareti di cemento in Cina che ora coprono il 60% della costa continentale, alle più grandi macchine terrestri mai costruite in Germania, alle psichedeliche miniere di potassio negli Urali russi, alle fiere di metallo nella città di Norilsk, alla devastante Grande Barriera Corallina in Austr…

Ti sento! Non essere sordo alle emozioni

La mostra collettiva " Ti sento! Non essere sordo alle emozioni" - da quest'oggi a mercoledì 19 presso la Tevere Art Gallery, in via Santa Passera 25 , Roma - è un progetto poli-artistico bi-culturale, curato da Francesca Masiero, che intende mettere a confronto il mondo dei sordi e quello degli udenti, scoprendo l’enorme potenziale comunicativo della LIS, la Lingua dei Segni Italiana, fatta di espressioni emotive e concrete gestualità.
Gli artisti, sordi e udenti, coinvolti nella mostra sono Alessandro Arrigo, Re Barbus, The Silent Beat, Marco Capellacci, Marco Verni, Cristina Eidel, Konstantinos Papaioannou e Gina Scanzani.
Attraverso la sperimentazione di grafiche, collage, illustrazioni e fotografie, racconteranno il silenzio e la mancanza di suono, mettendo in discussione certezze acquisite e aiuteranno a comprendere meglio il valore e il significato più profondo della parola e della comunicazione con l’altro. Scoprire il mondo di chi non sente aiuta a riflettere criti…