Passa ai contenuti principali

Rethink! Service Design Stories

Il 10 e 11 aprile 2019, in occasione di Milano Design Week, “Rethink! Service Design Stories”, primo festival in Italia dedicato al design dei servizi, riunirà a Milano oltre 20 ospiti internazionali per condividere idee, esperienze, best practice, attitudini e progetti che stanno cambiando il mondo.

In numeri: due giornate, 12 ore di conferenze no-stop per attivare riflessioni strategiche e azioni concrete che coinvolgono agenzie e società di consulenza, imprese profit e no profit, designer, Start-up, istituzioni, università e cittadini.

Il palinsesto si distribuirà su due sedi. Il 10 aprile, in Sala Buzzati presso Corriere della Sera, con un’intera giornata aperta al pubblico, all’interno del programma di incontri di Casa Corriere.
L’11 aprile, su invito, presso Space4 - PwC's Experience Centre.

Tema dell’edizione 2019 di Rethink! è What services are good for. Better services for better futures. Siamo entrati in un’epoca segnata da significativi cambiamenti su scala planetaria generati dall’impatto dei processi di trasformazione prodotti dall’uomo. Un'epoca in cui nascono nuove sfide a cui la cultura del Service Design deve rivolgersi, ricostruendo un immaginario per un cambiamento di grande scala.

Alcune grandi sfide come i processi di digitalizzazione e automazione, le grandi sfide della produzione di energia, dei cambiamenti climatici, della trasformazione della salute e della cura, stanno progressivamente modificando il modo con cui i governi e le istituzioni, le imprese, i cittadini affrontano il cambiamento.

Rethink! vuole essere uno stimolo culturale per immaginare quale sia il contributo del service design nella sua dimensione allargata e inclusiva, promuovendo grandi cambiamenti sistemici come risposta alle challenge planetarie.

L’obiettivo è la costruzione di un’arena pubblica per far incontrare, discutere, connettere gli attori del Service Design in Italia, mettendoli in relazione con il sistema internazionale, al fine di far crescere la cultura critica, imprenditoriale e istituzionale sul tema dell’innovazione dei servizi.

“In un’epoca segnata da significativi cambiamenti a livello planetario, nascono nuove sfide a cui dobbiamo rivolgerci, ricostruendo un immaginario per un cambiamento di grande scala” racconta Stefano Maffei, Professore Ordinario del Politecnico di Milano e Direttore di Rethink!

Rethink! è promosso da POLI.design — Politecnico di Milano e dalla Service Innovation Academy, in collaborazione con Corriere della Sera.



Founder Partner dell’iniziativa è PwC.

Partner, Digital Entity, H-FARM e Logotel

Media Partner Brera Design District e Studiolabo

Location Partner Casa Corriere



RETHINK! Service Design Stories


PROGRAMMA Day One / 10 aprile 2019 / 9.00-18.00

Sala Buzzati presso Corriere della Sera
Via Eugenio Balzan,3

Ingresso libero, con registrazione obbligatoria (Link Eventbrite)

rethinkfestival.it



Master of Ceremony: Guido Romeo, Business and innovation journalist



h 9.00 - 9.30

Registrazione



h 9.30 - 10.15
Morning stories: l’era delle grandi migrazioni



Intervengono
Mariana Salgado
Direttore di Inland, design e innovation lab del Servizio di Immigrazione Finlandese

MatteoBartolomeo
Partner e co-founder at Avanzi, CEO at Make a Cube3, Presidente BASE Milano



Modera

Andrea Comollo

Vice Secretary-General / Global Citizenship and Programmes Director - ActionAid



h 10.25 - 11.15
Global service challenge: dal quotidiano alla larga scala


Intervengono
Matteo Guidi
AD Last Minute Market
Omar Campise
Business development e P.R. Axieme
Leah Kordgaard Offutt
Managing Director Central Mediterranean Area - Maersk



h 11.25 - 12.10
Re-thinking: città resilienti



Intervengono
Piero Pelizzaro
Chief Resilient Officer Comune di Milano

Andrea Lanuzza
Direttore Area Tecnica di Gruppo CAP

Special Guest to be defined



h 12.20-13.15
Redesigning public services for the society of tomorrow
Mary Cook - Design Director at FutureGov



h 14.30 - 15.30
Global service challenge: healthcare innovation e nuovi modelli di cura



Intervengono
Introduzione a cura di Andrea Amico, Senior Manager PwC Customer

Roberto Anzanello
Presidente Health Italia
Carmelo Carbotti
Responsabile Comunicazione e Prospecting Banca IFIS
Luca Foresti
CEO Centro Medico Santagostino



Modera

Alessandro Cannavò, Giornalista Corriere della Sera



h 15.40 - 16.10
Public sector innovation e il futuro dei servizi pubblici



h 16.20 - 17.40
Afternoon stories: progettare il cambiamento, cambiare le organizzazioni



Casi a cura di Digital Entity, an NTT Data design studio, H-FARM e Logotel

A seguire discussione a cura di Stefano Maffei, Politecnico di Milano



h 17.45 - 18.00
Rethink! I prossimi appuntamenti





11 aprile 2019

Space4 - PwC's Experience Centre

Via Tortona, 37

Ingresso su invito

Post popolari in questo blog

Il Quadro con cerchio di Kandinskij

Si intitola "Quadro con cerchio", ed è il primo dipinto astratto di Vasilij Vasil'evič Kandinskij, fu realizzato nel 1911 e ritrovato solo nel 1989.
Proveniente dal museo nazionale georgiano di Tbilisi, viene per la prima volta esposto in Italia nell'ambito della mostra "Kandinskji, cavaliere errante.In viaggio verso l'astrazione." , al Mudec di Milano (fino al 9 luglio).
Un quadro al quale lo stesso artista attribuiva importanza, come risulta da una sua lettera del 1935: "Quando ho lasciato Mosca, alcuni miei dipinti, in parte di grande formato, sono rimasti in custodia nel museo di Arte Europea Occidentale. Tra essi il mio primissimo quardo astratto del 1911...Purtroppo, non ne possiedo alcuna foto. All'epoca ero scontento del dipinto e pertanto non l'ho neppure numerato e non ho scritto alcuna indicazione sul retro, come faccio sempre, e non l'ho riportato nel mio catalogo personale".

MUDEC



Antropocene – L’epoca umana

Una meditazione cinematografica sulla massiccia ricostruzione del pianeta da parte dell'umanità, 'Antropocene – L’epoca umana' è un film documentario che avuto una lavorazione di quattro anni ad opera del pluripremiato team composto da Jennifer Baichwal, Nicholas de Pencier e Edward Burtynsky.




Terzo in una trilogia che include Manufactured Landscapes (2006) e Watermark (2013), il film segue la ricerca di un gruppo internazionale di scienziati, il gruppo di lavoro Anthropocene che, dopo quasi 10 anni di ricerca, sostiene la teoria secondo cui l'epoca dell’Olocene ha lasciato il posto all'epoca dell’Antropocene a metà del XX secolo in seguito a profondi e duraturi cambiamenti.
Dalle pareti di cemento in Cina che ora coprono il 60% della costa continentale, alle più grandi macchine terrestri mai costruite in Germania, alle psichedeliche miniere di potassio negli Urali russi, alle fiere di metallo nella città di Norilsk, alla devastante Grande Barriera Corallina in Austr…

Ti sento! Non essere sordo alle emozioni

La mostra collettiva " Ti sento! Non essere sordo alle emozioni" - da quest'oggi a mercoledì 19 presso la Tevere Art Gallery, in via Santa Passera 25 , Roma - è un progetto poli-artistico bi-culturale, curato da Francesca Masiero, che intende mettere a confronto il mondo dei sordi e quello degli udenti, scoprendo l’enorme potenziale comunicativo della LIS, la Lingua dei Segni Italiana, fatta di espressioni emotive e concrete gestualità.
Gli artisti, sordi e udenti, coinvolti nella mostra sono Alessandro Arrigo, Re Barbus, The Silent Beat, Marco Capellacci, Marco Verni, Cristina Eidel, Konstantinos Papaioannou e Gina Scanzani.
Attraverso la sperimentazione di grafiche, collage, illustrazioni e fotografie, racconteranno il silenzio e la mancanza di suono, mettendo in discussione certezze acquisite e aiuteranno a comprendere meglio il valore e il significato più profondo della parola e della comunicazione con l’altro. Scoprire il mondo di chi non sente aiuta a riflettere criti…