Passa ai contenuti principali

Antonella Lozito a Face'Arts 2012 Puglia

L'artista in una foto di  Fabio Guliersi
La bella e brava artista gioiese Antonella Lozito parteciperà con la sua opera "Anima mia" alla prima edizione dell’ evento nazionale d’arte contemporanea "Face'Arts" curato da Mary Sperti e Luigi Battista presso la Chiesa sconsacrata di San Giuseppe a Conversano dal 31 marzo al 15 aprile 2012. 


Da Dalila Bellacicco di seguito una testo critico sull'artista : "Antonella Lozito, da tre anni nel crogiolo di "Artensione", Associazione Artistico-culturale, forgiata e temprata da due maestri d'eccezione, Mario Pugliese e Sergio Gatti, ama dipingere su grandi tele con i suoi amici di sempre e prestarsi per foto d'arte all'obbiettivo di Fabio Guliersi.
Sceglie un soggetto,crea un'atmosfera, poi lascia che sia l'istinto a suggerirle quale parte di sé "criptare" o render manifesta, sia essa un dettaglio, un'espressione, un particolare taglio di luce, uno sguardo obliquo, ingioiellato di stelle o reso buio da palpebre spasmodicamente serrate per imprigionare sogni e illusioni.  Antonella indossa il suo imperturbabile, enigmatico sorriso.
Ha affidato ai tanti volti le infinite emozioni e le isteriche mareggiate che vorticano tempestose e fremono sotto un'irreale, patinata serenità. Le scolpisce con ombre e chiaroscuri, le ammanta di rosso, bruno, terre fiamminghe. Crea intarsi, preziosi ricami che velano ironia, incredulità, disappunto, sconforto...
"Anima mia" di Antonella Lozito
Scintille di amore, corrose dal veleno dell'abbandono, fiammeggiano in incauti viraggi di dissolvente verde, il meno amato dei colori, eppur costante presenza imprigionata nelle nuances dell' iride.
Si stempera nella pastosità degli oli, l'amalgama di gradazioni emotive e cromatiche annodate dall'urgenza di esprimersi e svelarsi. Stupore, sgomento, innocenza, diffidenza... raffiorano dalle profondità oceaniche di un' intimità che si cauterizza sulla tela. Lo sguardo provoca, sfida, si barrica dietro una nudità appena accennata o esplicita che, pur catturando l'attenzione, non distrae dal misterico sortilegio che danza e lampeggia tra le ciglia inebriante e consapevole malìa che attrae e seduce.
Un brivido di magia accarezza i volti sulle tele... inquietanti, arcane, inconsapevoli rune tessono incantesimi e proiettano ombre di colore tra le pieghe degli abiti e dello spirito, nelle gemme dei gioielli indossati, nei chiaroscuri disegnati da forme sinuose, in labbra serrate e capelli spettinati, nella sfera di cristallo che divina una metaforica nascita, nell'affilato pugnale che infligge sacrileghe ferite alla creatività assetato, nel suo iniziatico viaggio di primigenio olocausto e tormentata catarsi.
Di contro, aure dorate, a tratti lacerate dall'inquietudine, veli morbidamente adagiati sul capo, angeliche, pacificate piume, rimandano ad un'anelata sacralità, ancoraggio di irrisolte conflittualità tra luce e buio, divino e profano.
Nel bianco e nell'oro si spegne un emorragico rosso che dardeggia impetuoso ed ebbro di passione tra i capelli, in un nastro, in perle cullate dal respiro, nel velo ricamato, baciato da labbra silenti, nello chador adagiato sul capo dorato.
Nel bianco e nell'oro si stemperano verdi saette e surreali biglie sottratte al gioco da amputazioni mentali. Nel bianco e nell'oro il buio ha ragione di esistere e di creare fondali di nulla su cui dipingere la vita e scrivere in punta di piuma, il futuro."

Tutti gli artisti partecipanti alla rassegna: Giampiero Abate, Kizzi Abbate, Fulvio Aimo Boot, Francesca Lina Amendola, Leonardo Basile, Luigi Battista, Silvia Belviso, Marilena Bordin, Anna Maria Caldarola, Cesare Cassone, Luigi Ciani, Davide Ciaffi, Vincenzo Cutrona, Lorenzo Gassi, Katia Gentile, Francesca Graceffa, Samanta Lai, Marcello Laneve, Raffaele Lavolpe, Mariangela Leonti, Antonella Lozito, Fabiana Luceri, Mauro Malafronte , Rita Mantuano, Marco Matta, Eugenio Morganti, Monia Muraioli, Fabiola Murri, Massimiliano Palazzo, Vincenzo Piatto, Rosaria Piccione, Maria Rizzo, vittoria Rutigliano, Grazia Salierno, Alessandra Suardi e Mary Sperti.

Post popolari in questo blog

Mein Name ist Giulia

Giunta alla seconda esposizione personale a Berlino, con la nuova ricerca Mein Name ist Giulia / Il mio nome è Giulia l’artista toscana Giulia Efisi segna una nuova tappa nella sua esplorazione visiva del concetto di identità e dei passaggi, temi centrali del suo percorso espressivo. 
Dall’iniziale ricerca sul proprio corpo, l’artista si è dedicata alla riscoperta del suo universo privato fatto di persone e oggetti della memoria, fino ad approdare negli ultimi anni alla ricerca sull’identità dell’altro con i suoi Ritratti/Portraits di persone comuni e famose ritratte per il particolare legame che la unisce a esse.
Nelle venti opere esposte alla galleria The Ballery, la Efisi affronta uno scenario nuovo, la metropoli, in cui dà luogo alla sua prima performance artistica. Un mondo privo di àncore, eccetto quella rappresentata da una panchina sulla quale si è seduta e ha cominciato a urlare il proprio nome, sperimentando le reazioni dei passanti. I loro sguardi bassi, il progressivo dist…

Un Respiro a Palazzo Pirelli

L’incontro dei tre artisti - Domenico D'Aria, Marcello Leone, Daniela Nenciulescu - riuniti nella mostra 'Respiro' ci fa riflettere sulla gioia del vivere, sulla semplicità del movimento naturale rappresentato dal respiro, un fiato leggero e sussurrato. Tale respiro che civiene proposto trasforma noi spettatori che ci perdiamo nella nostra quotidianità.
La mostra che è a cura di Anna Comino verrà inaugurata martedì 2 maggio alle 18.30 e potrà essere visitata dal lunedì al venerdì, dalle ore 13 alle ore 19
Respiro PALAZZO PIRELLI - SPAZIO EVENTI Milano - dal 2 al 30 maggio 2017 Via Fabio Filzi 22 (20124) eventi@regione.lombardia.it www.regione.lombardia.it





Spoleto Arte, un osservatorio sull’arte contemporanea

L’esposizione è stata pensata e realizzata dal manager della cultura e di personaggi dello spettacolo Salvo Nunges, e si avvarrà della preziosa curatela del critico d’arte Vittorio Sgarbi. Visto il grande successo e clamore avvenuto in occasione dell’inaugurazione, avvenuta il 1° luglio, il comitato artistico ha deciso di prorogarla fino alla fine del mese di agosto.
Spoleto Arte” è stata definita da Sgarbi: “un osservatorio sull’arte contemporanea” e rappresenta un contenitore di cultura e arte in cui quest’anno si sono viste numerose personalità di spicco: dal viceministro Maria Elena Boschi al presidente del “Festival dei Due Mondi” Fabrizio Cardarelli, dall’On. Lella Golfo al volto noto di Canale 5 Alessandro Meluzzi, da Livia Pomodoro alla scrittrice Sveva Casati Modignani, da Paola Severini della Rai alla statistica Linda Laura Sabbadini, da Sonia Laura Tatò all’inviato di “Striscia la Notizia” Patrick Pugliese, dal noto conduttore televisivo Pippo Franco alla funzionaria press…