Passa ai contenuti principali

Tom Porta in ODISSEY - Ten Years After - 2003/2013 alle Gallerie Bongiovanni di Bologna.

Tom Porta sarà presente a Bologna, alle Gallerie Bongiovanni, da quest' oggi  al 26 Maggio con 15 tele e con un’installazione di 30 Tavolette di legno, cm.16x42.5, che rappresentano una memoria miniaturizzata e, a volte, anche reinterpretata delle sue grandi tele storiche. Il percorso è stato curato da Raimonda Z. Bongiovanni e Mario Giusti.
 
Tom Porta nasce nel 70 a Milano e mostra fin dall’infanzia una forte attitudine per il disegno e le arti in genere.
Si diploma Maestro d’Arte ed inizia una carriera di successo nell’illustrazione e nella fotografia. Ha vissuto in Italia, Germania, Francia, Giappone e Stati Uniti e, fin dagli albori della carriera, ha scelto di fondere le sue esperienze di vita nella propria pittura. Dal 2003 Porta dipinge a tempo pieno, mettendo un po’ da parte fotografia e illustrazione, entrando in importanti collezioni così come in aste quali Sotheby’s e Christie’s. Presente nella classifica dei primi 100 artisti italiani, Porta è invitato a partecipare ai 500 anni della pittura italiana, una raccolta che parte dal tardo 1500 fino ad oggi.

Il suo lavoro si concentra sulla storia del 900, usando il passato come specchio del presente, come mostra il suo ciclo di grande successo “Shinpu Tokkotai Project” Ispirato dai Kamikaze giapponesi. L’artista è anche affascinato dallo scorrere del tempo, il segno sugli oggetti, la consunzione che lascia scorrere nel suo viaggio.

Non esiste un osservatore casuale e la distrazione è letteralmente polverizzata dalla potenza del tratto pittorico, dalla scelta dei soggetti, le inquadrature, i colori come respiri vitali. Nel 2010 una nuova mostra con ben 27 tele, alla fine di un lunghissimo viaggio nella Nube Purpurea, una No Man’s land che non canta stornelli e guarda beffardamente ad Hollywood che, spendendo milioni di dollari e muovendo immagini, non riesce a concentrare la stessa forza del suo tratto.

Il suo lavoro è al contempo una storia raccontata e cibo per il pensiero. Ad aprile 2011 l’artista approda a Genova, in occasione di una delle piu’ autorevoli mostre dedicate alla guerra, durante la seconda edizione della Rassegna La storia in Piazza, “L’invenzione della guerra”, con ‘W.A.R. We Are Restless’ questo il nome della raccolta.
 
Qui espone 29 tele provenienti da percorsi precedenti oltre a 5 inedite di forza dirompente. L’unico esponente dell’arte pittorica in esposizione accanto a fotografi di fama internazionale come Robert Capa .
 
Odissey Ten Years After - 2003/2013 di Tom Porta
A cura di Raimonda Z. Bongiovanni e Mario Giusti
Inaugurazione: sabato 4 maggio 2013, ore 18.00
Durata: fino al 26 maggio 2013
Presso Gallerie Bongiovanni, via Rizzoli 36, ( Galleria Acquaderni, 3/c – 3/d), 40126 Bologna
Info: 051264681 - fax. 051264681
E-mail: info@galleriabongiovanni.com
Web: www.galleriabongiovanni.com

Post popolari in questo blog

Mein Name ist Giulia

Giunta alla seconda esposizione personale a Berlino, con la nuova ricerca Mein Name ist Giulia / Il mio nome è Giulia l’artista toscana Giulia Efisi segna una nuova tappa nella sua esplorazione visiva del concetto di identità e dei passaggi, temi centrali del suo percorso espressivo. 
Dall’iniziale ricerca sul proprio corpo, l’artista si è dedicata alla riscoperta del suo universo privato fatto di persone e oggetti della memoria, fino ad approdare negli ultimi anni alla ricerca sull’identità dell’altro con i suoi Ritratti/Portraits di persone comuni e famose ritratte per il particolare legame che la unisce a esse.
Nelle venti opere esposte alla galleria The Ballery, la Efisi affronta uno scenario nuovo, la metropoli, in cui dà luogo alla sua prima performance artistica. Un mondo privo di àncore, eccetto quella rappresentata da una panchina sulla quale si è seduta e ha cominciato a urlare il proprio nome, sperimentando le reazioni dei passanti. I loro sguardi bassi, il progressivo dist…

La notte di Caracalla

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Si apre dal 18 agosto uno dei percorsi notturni tra i più suggestivi dell'antica Roma, realizzato dalla soprintendenza speciale di Roma con Electa: fino al 3 ottobre ogni martedì e venerdì sera le Terme di Caracalla saranno accessibili al chiaro di luna con visite guidate.
Gruppi di massimo 25 partecipanti potranno ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte e scendere nei sotterranei. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato.
Le visite, della durata di 75 minuti, inizieranno alle 19.30, con l'ultima partenza alle 21.00, e avverranno grazie a una spettacolare illuminazione del monumento a cura di Acea. Nelle giornate lunghe di agosto e dell'inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del tramonto.
Le visite, guidate da archeologi e storici dell'arte, inizieranno dall'area c…

Un Respiro a Palazzo Pirelli

L’incontro dei tre artisti - Domenico D'Aria, Marcello Leone, Daniela Nenciulescu - riuniti nella mostra 'Respiro' ci fa riflettere sulla gioia del vivere, sulla semplicità del movimento naturale rappresentato dal respiro, un fiato leggero e sussurrato. Tale respiro che civiene proposto trasforma noi spettatori che ci perdiamo nella nostra quotidianità.
La mostra che è a cura di Anna Comino verrà inaugurata martedì 2 maggio alle 18.30 e potrà essere visitata dal lunedì al venerdì, dalle ore 13 alle ore 19
Respiro PALAZZO PIRELLI - SPAZIO EVENTI Milano - dal 2 al 30 maggio 2017 Via Fabio Filzi 22 (20124) eventi@regione.lombardia.it www.regione.lombardia.it