Passa ai contenuti principali

URBAN PORTRAITS : mercoledì 24 settembre verrà inaugurata la seconda mostra.

In questo mese si è aperto il secondo capitolo di URBAN PORTRAITS, una rassegna di 10 mostre collettive di fotografia allestite in altrettante location di Roma, che raccontano il paesaggio urbano attraverso le 10 diverse tematiche che guidano e danno il titolo alle esposizioni.


La seconda mostra verrà inaugurata mercoledì 24 settembre presso il parco di Casina Valadier, all'interno della magnifica cornice di Villa Borghese. Questa prestigiosa location, sita in piazza Bucarest, sul Pincio, a ridosso di Piazza del Popolo, ospiterà l'esposizione fino al 10 ottobre e rimarrà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 22. Per tutta la sua durata la mostra sarà ad ingresso gratuito.

Dopo aver affrontato il tema Public Space lo scorso luglio presso Palazzo Fandango, la nuova esposizione affronterà il tema WATER attraverso le fotografie di 28 artisti provenienti da tutto il mondo, di cui saranno esposti 84 scatti (tre per ogni artista):
Albion Harrison-Naish (Australia)
Andrea Rapisarda (Italia)
Andrey Omelyanchuk (Russia)
Anna Zavileiskaia (Russia)
Arnaud Fougerouse (Francia)
Anthony Lau (Cina)
Antonio Gaudencio (Portogallo)
Dan Fairchild (Canada)
David Goldstein (Francia)
Eleni Mavrantoni (Grecia)
Fabrizio Giuffrida (Italia)
Grzegorz Zukowski (Polonia)
Jacopo Benedetti (Italia)
Jan Sluijter (Paesi Bassi)
Javier Corbo Lopez (Spagna)
Jean-Marc Ferriere (Francia)
Jean-Sébastien David (Francia)
Jonathan Reid (Sudafrica)
Lisa Luscombe (Australia)
Mariana Costa Weldon (Canada/Italia)
Mariano Mantel (Argentina)
Mario Sixtus (Germania)
Martin Schmidt (Germania)
Roberto Manetta (Italia)
Shen-Ran Pan (Taiwan)
Takashi Kitajima (Giappone)
Valery Mironenko (Ucraina)
Yen Baet (Filippine)

Le immagini presentate non solo mostrano i luoghi che ci accolgono, ma narrano anche la stratificazione e la complessità dei sistemi che nelle città sono nati e si sono sviluppati.
La ricerca alla base del tema Water è il legame tra città e acqua. La presenza dell'acqua all'interno del tessuto urbano non solo assolve e implementa funzioni vitali per la città, ma ne enfatizza anche l'estetica: ne esalta il fascino trasformando i suoi luoghi e strutturando i suoi assetti urbanistici in una combinazione tra natura e artificio che è tra le massime espressioni della civiltà umana.

Dato il focus sul paesaggio urbano, le location espositive vengono scelte con grande cura. Questa mostra è allestita lungo un percorso all'interno del parco che circonda Casina Valadier, un prestigioso edificio storico all'interno di Villa Borghese. La Casina fu costruita tra il 1816 e il 1837 dall'architetto e urbanista romano Giuseppe Valadier che rielaborò in stile neoclassico il Casino Della Rota, una costruzione seicentesca edificata sui resti di un'antica cisterna romana, motivo del tema Water. Dal Regno d'Italia alla fine dell'Ottocento, Casina Valadier ha conosciuto il suo momento più florido; con la Seconda Guerra Mondiale iniziò però il suo declino, finché nel 1990 la struttura fu chiusa al pubblico. Nel 2004, dopo vari interventi di restauro, ha riaperto ufficialmente.

Per maggiori informazioni sulla mostra: http://www.urbanportraits.it/services-view/water/
Urban Portraits : www.urbanportraits.it A questo indirizzo tutti i temi delle mostre, le location già confermate, gli artisti che hanno aderito e il form da compilare per proporre i propri scatti e partecipare al progetto esponendo le proprie fotografie.


La pagina Facebook per rimanere aggiornati su tutte le novità del progetto è https://www.facebook.com/urbanportraitsrome?fref=ts.

Post popolari in questo blog

La notte di Caracalla

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Si apre dal 18 agosto uno dei percorsi notturni tra i più suggestivi dell'antica Roma, realizzato dalla soprintendenza speciale di Roma con Electa: fino al 3 ottobre ogni martedì e venerdì sera le Terme di Caracalla saranno accessibili al chiaro di luna con visite guidate.
Gruppi di massimo 25 partecipanti potranno ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte e scendere nei sotterranei. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato.
Le visite, della durata di 75 minuti, inizieranno alle 19.30, con l'ultima partenza alle 21.00, e avverranno grazie a una spettacolare illuminazione del monumento a cura di Acea. Nelle giornate lunghe di agosto e dell'inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del tramonto.
Le visite, guidate da archeologi e storici dell'arte, inizieranno dall'area c…

Tadao Cern, Okiiko & Blood Concept nel nuovo spazio CONTEMPORARY CLUSTER #05

Apre il 25 novembre 2017, alle ore 19.00, la stagione di Contemporary Cluster nella nuova sede romana di  Palazzo Cavallerini Lazzaroni, in Via dei Barbieri al civico sette.
Contemporary Cluster #05 proporrà l'arte visiva di Tadao Cern , il design di  Okiiko e le fragranze di Blood Concept per un'esperienza percettiva corale e unica.
In occasione della mostra verrà inoltre presentato il magazine Flewid, creato da Emi Marchionni, con Angelo Cricchi in qualità di Creative Director e Cecile De Montparnasse come Art Director, distribuito in Italia e all'estero dalla Pineapple Media Limited.
Sebastien Bromberger accompagnerà tutta la serata con una accurata selezione musicale. Per l'apertura del nuovo spazio di Via dei Barbieri, Contemporary Cluster presenta per la prima volta al pubblico italiano la personale di Tadao Cern (Vilnius, 1983), giovane artista lituano con all'attivo numerose mostre personali e partecipazioni a collettive in Europa e negli Stati Uniti: tra le al…

Il Ponte Casa d'Aste presenta l'Asta di Fotografia "Da Luigi Ghirri a Tracey Emin"

Ad aprire la stagione primaverile delle aste in Palazzo Crivelli sarà il neonato dipartimento di Fotografia, con una selezione di circa 300 lotti dei più celebri nomi nazionali ed internazionali.
Tra i fotografi italiani della seconda metà del '900 Luigi Ghirri è presente con undici dei suoi scatti più iconici, alcuni di questi stampati nel 1992, anno della sua morte, in occasione della mostra "Luigi Ghirri, Versailles" a Parigi ed esposti anche nella retrospettiva dell'autore tenutasi nel 2013 al MAXXI.
Di Gabriele Basilico e Berengo Gardin andranno all'incanto alcuni lavori dedicati alle architetture e ai parchi di Milano; di Mario Giacomelli una decina di scatti e la serie Pretini (val. 3.000 - 3.500 €); di Mimmo Jodice alcune delle immagini più rappresentative nelle quali la mitologia e la statuaria classica ritrovano energia espressiva grazie al forte contrasto di luci e ombre che caratterizza i suoi lavori.
Il bianco e nero torna nel tuffatore di Nino Migliori