Passa ai contenuti principali

Il calendario Graphital 2016

Sabato 21 novembre, alle ore 10.00, nell'Aula Magna del Liceo Artistico Statale “Paolo Toschi” di Parma, sarà presentato il calendario Graphital 2016, a cura di Marzio Dall'Acqua. Dedicato a "La via francigena nell'anno di Giubileo", l'iniziativa è realizzata con la partecipazione e il patrocinio di Liceo Artistico Statale “Paolo Toschi”, Diocesi di Fidenza, Museo Piermaria Rossi.

In occasione dell'evento, saranno esposte opere di Ezio Camorani, Claudio Cesari, Beppe Mecconi, Vincenzo Vernizzi, Stefano Grasselli, Nunzio Garulli, Mariangela Canforini, Giovanna Scapinelli, Paolo Bottoni, Massimo Violi, Nicla Ferrari e Giuseppe Bigliardi, autori dei singoli mesi.

Scrive Marzio Dall'Acqua: «Questo anno ad artisti che già avevano partecipato a illustrare i calendari degli anni precedenti si sono uniti alcuni extra moneta, fuori dalla provincia, tutti artisti professionisti, tutti con curricula di notevole spessore, tutti animati dallo stesso desiderio di approfondire con il linguaggio che è loro proprio un tema condiviso con altri, in una armonia di diversità, ma anche creatività ed inventiva. Il tema scelto è quello affascinante della “Via Francigena”, una strada che in realtà è una molteplicità di vie, tutte comunque tendenti a Roma, alla sede papale, ai luoghi del martirio dei primi cristiani, al centro della cristianità. [...] Gli artisti autori hanno proposto una loro opera creata appositamente. Solo la copertina di Mario Schifano proviene dalla Curia di Fidenza ed è una delle immagini che il grande artista ha creato affascinato dalla città di san Donnino e dai suoi monumenti [...]».

Si legge a proposito dell'opera di Stefano Grasselli che illustra il mese di maggio (Paura nel paesaggio, olio su tela, 2015, cm. 100x100): «Un paesaggio montano costruito con piani cromatici lisci e compatti, a suggerire rocce dalle forme fantastiche, corrose però da dense ombre, ad indicare luoghi sopravvissuti ad arcaiche ere geologiche, che li hanno levigati, li hanno resi docili e lisci, dai colori grotteschi di una grande semplicità. Questa apparente dolcezza si scontra però con la presenza di un mostro, un uomo selvatico, un abitante dei boschi, che avanza con passo greve e minaccioso su di una strada che dovrebbe essere una via di pellegrinaggio del territorio matildico, dove vive Stefano Grasselli, pittore e abilissimo incisore reggiano, dai densi umori fantastici. Grasselli è tormentato dal rapporto dell’umano con il bestiale, dal senso della paura che si annida in noi e che immagina dovesse dominare anche gli antichi pellegrini, che si muovevano in paesaggi sconosciuti, tra gente foresta, dalle strane lingue e da costumi ancor più inusitati, mentre le leggende dei santi si mescolavano a credenze di dimenticate divinità, a storie di magie, nelle quali il diavolo era protagonista. E queste fole si mescolavano alle paure individuali per i peccati commessi, per l’incertezza dell’incedere, per la difficoltà stessa di essere uomini».

Le opere degli artisti verranno ospitate in tre mostre: la prima nell’Aula Magna del Liceo Artistico Statale “Paolo Toschi” di Parma, la secondaal Museo Piermaria Rossi di Berceto (RE), la terza a Fidenza.

Post popolari in questo blog

Mein Name ist Giulia

Giunta alla seconda esposizione personale a Berlino, con la nuova ricerca Mein Name ist Giulia / Il mio nome è Giulia l’artista toscana Giulia Efisi segna una nuova tappa nella sua esplorazione visiva del concetto di identità e dei passaggi, temi centrali del suo percorso espressivo. 
Dall’iniziale ricerca sul proprio corpo, l’artista si è dedicata alla riscoperta del suo universo privato fatto di persone e oggetti della memoria, fino ad approdare negli ultimi anni alla ricerca sull’identità dell’altro con i suoi Ritratti/Portraits di persone comuni e famose ritratte per il particolare legame che la unisce a esse.
Nelle venti opere esposte alla galleria The Ballery, la Efisi affronta uno scenario nuovo, la metropoli, in cui dà luogo alla sua prima performance artistica. Un mondo privo di àncore, eccetto quella rappresentata da una panchina sulla quale si è seduta e ha cominciato a urlare il proprio nome, sperimentando le reazioni dei passanti. I loro sguardi bassi, il progressivo dist…

La notte di Caracalla

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Si apre dal 18 agosto uno dei percorsi notturni tra i più suggestivi dell'antica Roma, realizzato dalla soprintendenza speciale di Roma con Electa: fino al 3 ottobre ogni martedì e venerdì sera le Terme di Caracalla saranno accessibili al chiaro di luna con visite guidate.
Gruppi di massimo 25 partecipanti potranno ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte e scendere nei sotterranei. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato.
Le visite, della durata di 75 minuti, inizieranno alle 19.30, con l'ultima partenza alle 21.00, e avverranno grazie a una spettacolare illuminazione del monumento a cura di Acea. Nelle giornate lunghe di agosto e dell'inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del tramonto.
Le visite, guidate da archeologi e storici dell'arte, inizieranno dall'area c…

Tutti i premi di Artissima 2017

Scoprire la bellezza, riconoscerla, premiarla, sostenerla, diffonderla: fedele al suo ruolo di fiera innovativa, sperimentale e anticipatrice, anche quest'anno Artissima supporta il futuro dell'arte contemporanea attraverso l'assegnazione di 7 premi. Nati in collaborazione con sponsor e istituzioni, i riconoscimenti 2017 sono rivolti ad artisti e gallerie presenti in fiera e sono assegnati da giurie internazionali composte da curatori e direttori dei principali musei d'arte contemporanea del mondo.


Campari Art Prize (new): promosso dal Gruppo Campari, il premio è assegnato a un artista under 35 che incentri la sua ricerca sul potere evocativo del racconto nelle sue molteplici declinazioni e sulla dimensione comunicativa dell’opera. Giuria: Adam Budak, Francesco Stocchi, Carina Plath
Refresh Premio Irinox (new): promosso da Irinox, il premio è assegnato a un artista della sezione Disegni che si distingua per la capacità di 'reinventare conservando', esaltando in …