Passa ai contenuti principali

Kunoichi - I 3/4 di una Vita all'Inventario di Rezzato

Domenica 29 Novembre all'Inventario di Rezzato (in via IV Novembre 1918 n° 71, ingresso con tessera Arci, ArciGay, ArciNatura, Slowfood, L'Inventario, possibilità di tesserarsi all'ingresso) Kunoichi condividerà con noi i ¾ della sua nuova vita d'artista, con i suoi lavori, la sua musica e un gustoso aperitivo. L'avventura della coraggiosa kunoichi (ninja di sesso femminile ndr) continua.  Per informazioni 346 066 9913

La descrizione di una Vita si può riassumere in Arte, Musica, Cibo e Amore. L'Amore rimarrà sempre intimo e personale, i restanti ¾ possono raccontare l'intera esistenza: nasce così il nuovo progetto del circolo culturale L'Inventario di Rezzato. Presentare gli artisti attraverso l'esposizione delle opere, l'ascolto della musica preferita e l'assaggio di piatti particolari. Domenica 29 Novembre alle ore 19'30 saranno inaugurati i nuovi spazi espositivi del circolo con una giovane artista bresciana di cui sentiremo parlare a lungo, e meritatamente. 

Classe 1983, all'anagrafe Laura Torosani, meglio conosciuta come Kunoichi. Ha avuto una formazione in cui il suo talento nel disegno non è stato coltivato né sostenuto. Fino al 2011, quando prepotente è esploso il bisogno di esprimere la sua vera natura: senza perdersi d'animo, nei ritagli di tempo, disegna, perfeziona l'enorme talento che è rimasto sopito sotto la polvere delle quotidianità in ufficio, migliora di giorno in giorno. Ritrae bambini, spesso arrabbiati, repressi, tristi. Predilige il realismo e il linework grafico. Cresce, e con lei la consapevolezza di aver trovato la sua strada. Crea una linea di t-shirt con i suoi disegni e le propone a diversi negozi (tra cui Supernova Tattoo&Piercing) che accettano di mettere in vendita le creazioni di Kunoichi: i suoi lavori colpiscono e affascinano, le sue magliette vanno a ruba. 

Partecipa a mostre collettive, essendo spesso l'unica autodidatta. Oltre a perfezionare la sua abilità nel disegno inizia a tatuare, nel dicembre 2014 dà le dimissioni dal suo lavoro in ufficio e diventa a tutti gli effetti una tatuatrice, proprio nel primo negozio in cui ha proposto le sue t-shirt, il Supernova Tattoo&Piercing di Roncadelle. Nel giugno 2015 è nella rosa degli espositori del A.M.A. festival di Chiari, scelta tra una vastissima schiera di partecipanti. Da ragioniera ad artista a tutto tondo, tra le mani nessuna formazione artistica ma tanta volontà e passione. La prova vivente, e vicina, che il vero talento prima o poi reclama il suo spazio, e che impegnandosi a fondo tutto è realizzabile.

Kunoichi - I 3/4 di una Vita
Rezzato (BS) - dal 29 novembre all'otto dicembre 2015

Post popolari in questo blog

Il Quadro con cerchio di Kandinskij

Si intitola "Quadro con cerchio", ed è il primo dipinto astratto di Vasilij Vasil'evič Kandinskij, fu realizzato nel 1911 e ritrovato solo nel 1989.
Proveniente dal museo nazionale georgiano di Tbilisi, viene per la prima volta esposto in Italia nell'ambito della mostra "Kandinskji, cavaliere errante.In viaggio verso l'astrazione." , al Mudec di Milano (fino al 9 luglio).
Un quadro al quale lo stesso artista attribuiva importanza, come risulta da una sua lettera del 1935: "Quando ho lasciato Mosca, alcuni miei dipinti, in parte di grande formato, sono rimasti in custodia nel museo di Arte Europea Occidentale. Tra essi il mio primissimo quardo astratto del 1911...Purtroppo, non ne possiedo alcuna foto. All'epoca ero scontento del dipinto e pertanto non l'ho neppure numerato e non ho scritto alcuna indicazione sul retro, come faccio sempre, e non l'ho riportato nel mio catalogo personale".

MUDEC



Antropocene – L’epoca umana

Una meditazione cinematografica sulla massiccia ricostruzione del pianeta da parte dell'umanità, 'Antropocene – L’epoca umana' è un film documentario che avuto una lavorazione di quattro anni ad opera del pluripremiato team composto da Jennifer Baichwal, Nicholas de Pencier e Edward Burtynsky.




Terzo in una trilogia che include Manufactured Landscapes (2006) e Watermark (2013), il film segue la ricerca di un gruppo internazionale di scienziati, il gruppo di lavoro Anthropocene che, dopo quasi 10 anni di ricerca, sostiene la teoria secondo cui l'epoca dell’Olocene ha lasciato il posto all'epoca dell’Antropocene a metà del XX secolo in seguito a profondi e duraturi cambiamenti.
Dalle pareti di cemento in Cina che ora coprono il 60% della costa continentale, alle più grandi macchine terrestri mai costruite in Germania, alle psichedeliche miniere di potassio negli Urali russi, alle fiere di metallo nella città di Norilsk, alla devastante Grande Barriera Corallina in Austr…

Ti sento! Non essere sordo alle emozioni

La mostra collettiva " Ti sento! Non essere sordo alle emozioni" - da quest'oggi a mercoledì 19 presso la Tevere Art Gallery, in via Santa Passera 25 , Roma - è un progetto poli-artistico bi-culturale, curato da Francesca Masiero, che intende mettere a confronto il mondo dei sordi e quello degli udenti, scoprendo l’enorme potenziale comunicativo della LIS, la Lingua dei Segni Italiana, fatta di espressioni emotive e concrete gestualità.
Gli artisti, sordi e udenti, coinvolti nella mostra sono Alessandro Arrigo, Re Barbus, The Silent Beat, Marco Capellacci, Marco Verni, Cristina Eidel, Konstantinos Papaioannou e Gina Scanzani.
Attraverso la sperimentazione di grafiche, collage, illustrazioni e fotografie, racconteranno il silenzio e la mancanza di suono, mettendo in discussione certezze acquisite e aiuteranno a comprendere meglio il valore e il significato più profondo della parola e della comunicazione con l’altro. Scoprire il mondo di chi non sente aiuta a riflettere criti…