Passa ai contenuti principali

X-Change - arte come motore sociale

X-CHANGE 
arte come motore sociale 
Project economART di AMY D Arte Spazio Milano 
Beba Stoppani - Daesung Lee - Edoardo Miola 

Inaugurazione 15 oct. H. 17.30 
da lunedì a sabato 10.00-12.00/15.30-18.30 

X-Change, progetto di condivisione ad opera degli artisti Beba Stoppani, Daesung Lee, Edoardo Miola, sarà esposto a Sondrio dalla delegazione FAI presso la sala Ligari Palazzo Muzio dal 15 oct. al 05 nov. 2016. 

Presenta Orietta Bay docente DAC FIAF 

La fortuna di un progetto come X-CHANGE sta nell’avere un’idea e degli artisti che te la realizzano”. 

Nel mercato di massa gli artisti riescono ad offrire quella merce che in un mondo di abbondanza scarseggia: i significati . 
Tre artisti con specificità e percorsi differenti che si incontrano e si confrontano dialetticamente su un tema forte come quello dei cambiamenti climatici, consapevoli che il nostro sistema del contemporaneo necessita di una vera e propria “terapia di impatto”, segnale eloquente e credibile di un effettivo cambiamento in atto. 

Bisogna fare i conti con la perdita d’innocenza dell’immagine fotografica, immagine come universo magico, “piena di dei” dove la realtà si è infilata nel simbolo, è entrata nell’universo magico dei simboli dell’immagine e i simboli scacciano la nostra coscienza storica e critica. 

È necessario a questo punto che l’estetica del prodotto fotografico si ricongiunga con l’etica per spingere ciascuno di noi a prendere in carico un impegno, delle responsabilità reali e concrete . 
L’obiettivo di X-CHANGE è ricercare, rivelando nella riutilizzazione di materiale fotografico realtà incorporate, corpi organici/inorganici nascosti. 

L’immagine come rivelazione non come rivoluzione, perché l’arte non ha doveri, non risponde oltre a canoni come bellezza, armonia, verità ma fonda il proprio esser-ci, la propria ontologica presenza sull’auto riflessione. 

Ciò che conta non è l’opera fotografica ma l’idea. 

a cura di Anna d’Ambrosio 

BEBA STOPPANI - 0° a 5000 mt 
DAESUNG LEE - Ghoramara/Futuristic Archaeology 
EDOARDO MIOLA - Fore-X 

Press e Comunicazione: 
Vittorio Schieroni 

FAI S.O.S PIANETA TERRA 
Delegazione di Sondrio 
Sala Ligari Palazzo Muzio 
Via XXV Aprile 20-22 - Sondrio 




Post popolari in questo blog

Il Quadro con cerchio di Kandinskij

Si intitola "Quadro con cerchio", ed è il primo dipinto astratto di Vasilij Vasil'evič Kandinskij, fu realizzato nel 1911 e ritrovato solo nel 1989.
Proveniente dal museo nazionale georgiano di Tbilisi, viene per la prima volta esposto in Italia nell'ambito della mostra "Kandinskji, cavaliere errante.In viaggio verso l'astrazione." , al Mudec di Milano (fino al 9 luglio).
Un quadro al quale lo stesso artista attribuiva importanza, come risulta da una sua lettera del 1935: "Quando ho lasciato Mosca, alcuni miei dipinti, in parte di grande formato, sono rimasti in custodia nel museo di Arte Europea Occidentale. Tra essi il mio primissimo quardo astratto del 1911...Purtroppo, non ne possiedo alcuna foto. All'epoca ero scontento del dipinto e pertanto non l'ho neppure numerato e non ho scritto alcuna indicazione sul retro, come faccio sempre, e non l'ho riportato nel mio catalogo personale".

MUDEC



Art in dark alla Cristiano Art Gallery

Dal 29 febbraio al 29 marzo 2020 la  Cristiano Art Gallery  di via Leone I, a Pignataro Interamna (FR), ospita  “Art in dark” , mostra di  Giancarlo Montuschi  a cura di  Ivan Caccavale .  Sabato 29 febbraio, alle ore 18.30, l’inaugurazione ufficiale che alle 20.30 proseguirà nel salotto culturale del ristorante L'Horto dei Semplici di piazza San Salvatore, con cena su prenotazione alla presenza dell'artista.
“Art in dark”  è un progetto espositivo di   Cristiano Tomassi , diretto da   Antonio Evangelista . Responsabile dell’evento è   Luigi D’Agostino .

Giancarlo Montuschi, pittore e ceramista-scultore di vaglia, si esprime da decenni con un linguaggio ingenuo, fiabesco e sostanzialmente fantastico, caratterizzato da venature alchemico-esoteriche.
Scrive il curatore Ivan Caccavale: «Nella serie “Pulp stories” il maestro, personalità sensibile e osservatore critico degli episodi di storia e di cronaca, soprattutto americana, conduce il fruitore in un universo visivo in cui deline…

On Earth and Elsewhere a Rossocinabro

Ancora pochi giorni per poter visitare la mostra collettiva d'arte contemporanea " On Earth and Elsewhere" curata da Joe Hansen e allestita presso Rossocinabro, in Via Raffaele Cadorna, 28 a Roma.
On Earth and Elsewhere prende come punto di partenza da due dei temi più significativi dell'arte: il paesaggio e il volto umano. Nel loro insieme, i 39 artisti in mostra offrono una visione meditativa di come individui e gruppi sperimentano il loro rapporto con la terra. Operando principalmente in modo figurato, la mostra si muove attraverso diversi punti di vista della storia dell'arte, dal tenore dell'avanguardia storica occidentale alla realtà contemporanea. 
Artisti: Adda Florie, Misa Aihara, Ianice Alamanou, Annabelle Art Gallery, Brian Avadka Colez, Marco Azario, Frank Briffa, Udi Cassirer, Benny De Grove, Der Poeck, Onno Dröge, Stephan Fischnaller, Mark Goodwin, Yvon Jolivet, Ksenia Koloskova, Rosana Largo Rodríguez, Vincent Léger, M. Yellena Mazin, Bianca Neag…