Passa ai contenuti principali

VENEZIE - CANVAS di PG BAROLDI Ai Reali di Venezia

Importante evento dedicato all'arte presso Ai Reali di Venezia, il cui prezioso restauro è stato completato nel 2012, trasformando il Palazzo in un accogliente hotel, caratterizzato da un'eleganza estremamente raffinata e da un'attenzione rinnovata ai dettagli. Anticamente il Palazzo ha ospitato la suntuosa dimora prima della nobile famiglia Corner e poi del Reali - padrone di molte cererie e di una delle più antiche raffinerie di zucchero. Situato nel cuore più antico della città, a due passi dal Ponte di Rialto, oggi Ai Reali di Venezia fa parte di HPH Group, nato dalla volontà di condividere la storia e il ritrovato splendore dei Palazzi e delle Dimore storiche veneziane con il pubblico e con chi desidera soggiornare a Venezia.

Venezia, città metropolitana una città speciale, una città unica, ma anche altre parti di città che le gravitano attorno e che la compongono e ne valorizzano la sua unicità.

Le opere pittoriche di PG BAROLDI ne rappresentano molte sfaccettature. Palazzi storici, basiliche, laguna, fauna, personaggi, richiami alla storia passata, a quella più recente ed alla contemporaneità.

Circa sessanta le opere esposte nei cinque piani del palazzo, dalla hall fino alla spa al quarto piano. Con le cupole di San Marco e la Chiesa. Dall'Airone Cinerino, immerso nella vegetazione lagunare, alla silhouette della Garzetta Rossa. Citazioni-omaggi anche a Caravaggio, Michelangelo, Magritte, Darwin, Tommaseo. Ma anche il Leone della Biennale di Venezia, immerso nelle pellicole della Mostra del Cinema. Ed ancora, l'Arcimboldo Kilometri Zero e via dicendo.

L'oro dei mosaici veneziani è sempre presente nella ricerca figurativa di Baroldi, elemento caratteristico della sua creatività artistica insieme con il piacere della decorazione che richiamano la lezione klimtiana dalla quale Baroldi consapevolmente prende le mosse. Nell'insieme, una pittura decisa, di nuova classicità, contemporanea nel contempo, elegantemente coraggiosa, che si caratterizza con immediata riconoscibilità dell'autore.

E non manca anche in questa mostra di PG BAROLDI il suo tipico Quadro-Firma, ispirato alla mostra VENEZIE, sul quale ogni visitatore, dopo aver effettuato il percorso di visita dei cinque piani del palazzo, potrà apporre la propria firma.

Tra gli eventi più recenti ai quali ha partecipato Baroldi, Padiglione Tibet e Volumes of Art all'Interim Storage Facility del Joint Research Centre di Ispra, per presentare il programma di disattivazione nucleare attraverso l'arte, con i suoi Oil-Drums che, insieme alle installazioni di altri artisti internazionali, stanno compiendo un tour pluriennale nelle più importanti città d'Europa.

VENEZIE - CANVAS di PG BAROLDI

Vernissage: mercoledì 07 novembre 2018, ore 18,00 A seguire: Rinfresco Esclusivo a cura del Ristorante Alle Corone

Hotel Ai Reali di Venezia - Castello, Campo della Fava 5527, 30125 
VENEZIA 
07.11.2018 - 07.01.2019 
R.S.V.P. airealiesposizioni@gmail.com

Info Esposizione +39 346 5903285

Post popolari in questo blog

Il Ponte Casa d'Aste presenta l'Asta di Fotografia "Da Luigi Ghirri a Tracey Emin"

Ad aprire la stagione primaverile delle aste in Palazzo Crivelli sarà il neonato dipartimento di Fotografia, con una selezione di circa 300 lotti dei più celebri nomi nazionali ed internazionali.
Tra i fotografi italiani della seconda metà del '900 Luigi Ghirri è presente con undici dei suoi scatti più iconici, alcuni di questi stampati nel 1992, anno della sua morte, in occasione della mostra "Luigi Ghirri, Versailles" a Parigi ed esposti anche nella retrospettiva dell'autore tenutasi nel 2013 al MAXXI.
Di Gabriele Basilico e Berengo Gardin andranno all'incanto alcuni lavori dedicati alle architetture e ai parchi di Milano; di Mario Giacomelli una decina di scatti e la serie Pretini (val. 3.000 - 3.500 €); di Mimmo Jodice alcune delle immagini più rappresentative nelle quali la mitologia e la statuaria classica ritrovano energia espressiva grazie al forte contrasto di luci e ombre che caratterizza i suoi lavori.
Il bianco e nero torna nel tuffatore di Nino Migliori

Campania Mirabilis

Mercoledì 20 giugno alle 17.00, presso le retrostanze del ‘700 degli appartamenti storici della Reggia di Caserta, sarà inaugurata la mostra fotografica Campania Mirabilis, a cura di Gabriella Ibello con foto di Monica Biancardi, Antonio Biasiucci, Stefano Cerio, Alessandro Cimmino, Raffaela Mariniello, Pino Musi, Luciano Romano e Luigi Spina
La mostra, promossa dall’associazione culturale Nuovorinascimento con il Patrocinio del MIBACT, Reggia di Caserta, Comune di Caserta e con il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, sarà visitabile fino al 18 Luglio 2018.
Campania Mirabilis nasce da un’idea di Gabriella Ibello come progetto fotografico di osservazione, documentazione e ricerca sul patrimonio culturale e paesaggistico della Campania. Dopo Castel dell’Ovo, la mostra segna con la Reggia di Caserta la seconda tappa del Grand Tour della fotografia contemporanea che guarda al paesaggio e ai beni culturali. 
Il dialogo tra la Reggia vanvitelliana e la fotografi…

Olio d’Artista a Palazzo Tupputi

La città di Bisceglie, nella persona del Sindaco Avv. Vittorio Fata, ha il piacere di ospitare da giovedì 21 dicembre 2017 la prestigiosa mostra d’Arte Contemporanea “Olio d’Artista”.
La mostra, nata da un’idea dell’artista Francesco Sannicandro, e si pone come una singolare riflessione del mondo dell’arte verso uno dei prodotti tipici della nostra terra, la produzione dell’olio, e della laboriosità e grande capacità di esaltare, valorizzare e tornare a mettere in primo piano una delle produzioni agricole più importanti per la città di Bisceglie e di tutta la regione Puglia.
L’esposizione è concepita per essere sviluppata come un work-in-progress itinerante, sempre in corso d’opera, modulando gli allestimenti delle singole opere sempre in luoghi storici suggestivi, con sempre nuovi artisti, riuniti in questo ambizioso progetto, senza categorie estetiche o definizioni generazionali.
Il progetto espositivo “Olio d’Artista” prevede una rilettura e riuso del tradizionale contenitore dell’oli…