Passa ai contenuti principali

L'universo e lo zodiaco. Salienza Surrazionale - Anna Paglia a Palazzo Casotti di Reggio Emilia

"L'universo e lo zodiaco" di Anna Paglia in mostra, dal 6 al 28 dicembre 2014, presso la sede di Palazzo Casotti (Piazza Casotti, 1) a Reggio Emilia. Realizzata in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia, l'esposizione verrà inaugurata sabato 6 dicembre, alle ore 11.00. Saranno presenti, oltre all'artista, il curatore Franco Canova e il critico d'arte Marzio Dall'Acqua, che presenterà il progetto ai visitatori. 

In esposizione, una trentina di opere realizzate dal 2011 al 2014, in gran parte riferibili alle serie "Zodiaco" (2014) ed "Apeiron" (2011). Completa la mostra, un trittico di grandi dimensioni, nel quale viene citato il Cristo della "Trasfigurazione" di Raffaello. 

La recente produzione dell'artista si caratterizza per una spiccata matericità, abbinata all'uso di Led luminosi che punteggiano la tela nella loro distribuzione sintagmatica. Opere che, come spiega l'artista, «accogliendo il passato nel presente, si proiettano al futuro».

Dopo la fondazione del Movimento Surrazionale (2010), la prima mostra a Palazzo Casotti (2011) e il convegno di studi all'Università di Modena e Reggio Emilia (2011), la personale di Anna Paglia segna un ulteriore passo avanti nell'approfondimento della poetica surrazionale, termine utilizzato dal filosofo francese Gaston Bachelard per indicare ciò che supera la ragione e la razionalità.

Come scrive, infatti, Franco Canova «Il sogno, la rêverie [...] hanno dato impulso ad una creatività basata sull'annullamento dei principi acquisiti, su uno svuotamento dell'anima, l'azzeramento delle precedenti esperienze». 

«Opere impastate di terra e cielo - conclude Marzio Dall'Acqua - di un cielo così immenso da diventare fantastica atmosfera, umore, vapore e scintillanti presenze [...]. Siamo librati in regioni inesplorate, percorse dalla fantasia dell'occhio e dell'animo, in una specie di ascesi, di salita laica, fatta di emozioni, di sensazioni, di un perdersi nell'infinito con ottimistica disponibilità e con totale abbandono».

L'esposizione sarà visitabile fino al 28 dicembre 2014, di martedì, mercoledì, venerdì e sabato con orario 10.00-12.30 e 16.00-18.30, domenica ore 10.00-12.00, lunedì e giovedì chiuso. 

Per informazioni: tel. 335 7050372, 
panna72@libero.it, 
www.annapaglia.it. 
Catalogo (Edizioni E. Lui, 2014) con testi di Franco Canova, Marzio Dall'Acqua, Alfredo Gianolio, Fiorenzo Mascagna, Stefania Ferrari.


Nata a Castelnovo ne' Monti (RE), Anna Paglia ha trascorso parte della sua vita a Genova. Oggi vive in provincia di Reggio Emilia. Nel 2002 incontra il poeta musicista Marcel Cadoni e inizia una collaborazione che porta alla fondazione della Galleria d'Arte Metamorfosi di Reggio Emilia. Nel 2004, assieme ad altri frequentatori della Galleria, riprende e rielabora il concetto filosofico del "Surrazionale". Nel 2010 fonda con Marcel Cadoni e Franco Canova il "Movimento Surrazionale", al quale aderiscono artisti di diversa estrazione. Anna Paglia ha al suo attivo numerose esposizioni in varie città italiane (Genova, Rimini, Torino, Roma, Pisa, Viterbo, Firenze, Reggio Emilia) e negli ultimi anni anche all'estero, in particolare a Vienna, Praga, Sofia, Londra, Parigi e Bruxelles.


Evento segnalato da CSArt

Post popolari in questo blog

Tadao Cern, Okiiko & Blood Concept nel nuovo spazio CONTEMPORARY CLUSTER #05

Apre il 25 novembre 2017, alle ore 19.00, la stagione di Contemporary Cluster nella nuova sede romana di  Palazzo Cavallerini Lazzaroni, in Via dei Barbieri al civico sette.
Contemporary Cluster #05 proporrà l'arte visiva di Tadao Cern , il design di  Okiiko e le fragranze di Blood Concept per un'esperienza percettiva corale e unica.
In occasione della mostra verrà inoltre presentato il magazine Flewid, creato da Emi Marchionni, con Angelo Cricchi in qualità di Creative Director e Cecile De Montparnasse come Art Director, distribuito in Italia e all'estero dalla Pineapple Media Limited.
Sebastien Bromberger accompagnerà tutta la serata con una accurata selezione musicale. Per l'apertura del nuovo spazio di Via dei Barbieri, Contemporary Cluster presenta per la prima volta al pubblico italiano la personale di Tadao Cern (Vilnius, 1983), giovane artista lituano con all'attivo numerose mostre personali e partecipazioni a collettive in Europa e negli Stati Uniti: tra le al…

Campania Mirabilis

Mercoledì 20 giugno alle 17.00, presso le retrostanze del ‘700 degli appartamenti storici della Reggia di Caserta, sarà inaugurata la mostra fotografica Campania Mirabilis, a cura di Gabriella Ibello con foto di Monica Biancardi, Antonio Biasiucci, Stefano Cerio, Alessandro Cimmino, Raffaela Mariniello, Pino Musi, Luciano Romano e Luigi Spina
La mostra, promossa dall’associazione culturale Nuovorinascimento con il Patrocinio del MIBACT, Reggia di Caserta, Comune di Caserta e con il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, sarà visitabile fino al 18 Luglio 2018.
Campania Mirabilis nasce da un’idea di Gabriella Ibello come progetto fotografico di osservazione, documentazione e ricerca sul patrimonio culturale e paesaggistico della Campania. Dopo Castel dell’Ovo, la mostra segna con la Reggia di Caserta la seconda tappa del Grand Tour della fotografia contemporanea che guarda al paesaggio e ai beni culturali. 
Il dialogo tra la Reggia vanvitelliana e la fotografi…

Il Ponte Casa d'Aste presenta l'Asta di Fotografia "Da Luigi Ghirri a Tracey Emin"

Ad aprire la stagione primaverile delle aste in Palazzo Crivelli sarà il neonato dipartimento di Fotografia, con una selezione di circa 300 lotti dei più celebri nomi nazionali ed internazionali.
Tra i fotografi italiani della seconda metà del '900 Luigi Ghirri è presente con undici dei suoi scatti più iconici, alcuni di questi stampati nel 1992, anno della sua morte, in occasione della mostra "Luigi Ghirri, Versailles" a Parigi ed esposti anche nella retrospettiva dell'autore tenutasi nel 2013 al MAXXI.
Di Gabriele Basilico e Berengo Gardin andranno all'incanto alcuni lavori dedicati alle architetture e ai parchi di Milano; di Mario Giacomelli una decina di scatti e la serie Pretini (val. 3.000 - 3.500 €); di Mimmo Jodice alcune delle immagini più rappresentative nelle quali la mitologia e la statuaria classica ritrovano energia espressiva grazie al forte contrasto di luci e ombre che caratterizza i suoi lavori.
Il bianco e nero torna nel tuffatore di Nino Migliori