Passa ai contenuti principali

Showcase - Contemporaneamente Facce da vetrina a Frascione Arte di Firenze con i lavori di Riccardo Antonelli.

Si intitola “Showcase - Facce da vetrina" la nuova iniziativa promossa dalla galleria Frascione Arte di Firenze. Il progetto, a cura di Lorenzo Fiorucci, con la partecipazione dell’artista Riccardo Antonelli, propone la vetrina della Galleria come luogo di incontro, diaframma tra la realtà e il desiderio, tra il quotidiano e l'effimero, spazio in cui sguardi, ambizioni ed emozioni diverse convergono e confluiscono per brevi attimi. I diversi stati d’animo delle persone che si sono accostate alla vetrina (dal 24 al 29 novembre) sono stati immortalati dall'obiettivo di una macchina fotografica e restituiti sotto forma artistica dal pittore Riccardo Antonelli. Le opere verranno presentate in occasione della manifestazione Contemporaneamente giovedì 4 dicembre 2014 a partire dalle ore 18.00, assieme ad una performance di Antonelli che trasporrà a colpi di spatola sulla tela una delle fotografie scattate dalla vetrina di Via Maggio .

Si è soliti considerare la vetrina come punto di osservazione dall'esterno all'interno. Scopo del progetto è invece cambiare il punto di vista, fissando l'immagine dei passanti, e cercando di cogliere le loro differenti emozioni: turisti, attratti dal fascino dell'arte, che si affacciano incuriositi; barboni che si accostano all'ingresso in cerca di attenzione; collezionisti che frugano le vetrine con la speranza di trovare il pezzo mancante alla propria raccolta; storici dell'arte e critici animati dal piacere della scoperta. Questo ribaltamento del punto di vista diventa così metafora della condizione contemporanea, in cui è l'uomo ad essere diventato oggetto d'osservazione.

Non è casuale la scelta del pittore Riccardo Antonelli, la cui opera è stata recentemente commentata da Achille Bonito Oliva, che ha descritto efficacemente il carattere della sua ricerca artistica: "Riccardo Antonelli pone l'uomo al centro della sua tela, il volto abnorme ... umanissimo che tanto sconforta e sconcerta un pubblico quasi scrutato da quelle grandi pupille, da quell'aria indagatoria e giudicatrice. Il quadro per Antonelli diviene uno specchio pauroso in cui non si riflettono le nostre virtù ma le nostre colpe. Lo specchio ormai fisso in quell'immagine, bloccato in quella fisionomia, è quasi un memento mori costante che ci osserva ogni qual volta noi cediamo al desiderio di compiacere il narcisismo e l'egotismo. Lo specchio assume valenza di manifesto, di slogan morale contro i vezzi della società attuale, verso il nichilismo di cui siamo tutti imbevuti".

Riccardo Antonelli, cresciuto nella Compagnia di Artisti di Sansepolcro, al fianco di artisti figurativi locali come Mario Baragli, Franco Alessandrini, Stefano Camaiti, Mario Argenti e Roberto Lanari, è considerato un giovane promettente, apprezzato da critici e galleristi. La pittura del biturgense colpisce per il prorompente ed energico impatto cromatico e materico. Un’arte pura e schietta, caratterizzata da un linguaggio immediato e deciso. Il percorso di ricerca di Antonelli è legato ad una pittura formale, priva di concettualismi, che lascia grande spazio all'istintività. L'autore inoltre dà prova di doti grafiche non comuni. Molte sono state le personali di Antonelli, che si è fatto apprezzare ad Arezzo, Umbertide, Città di Castello, Sansepolcro, Bagno di Romagna e Firenze, riscuotendo apprezzamenti di pubblico e critica. Importanti sono anche le mostre collettive, alle quali ha preso parte accanto alle opere di Marina Abramovic, Fiume, Alinari, Schifano, Kostabi, Vespignani, Treccani, Benvenuti. In particolare, si è fatto notare all’ultima triennale romana, ottenendo il plauso di Achille Bonito Oliva. 

Showcase - Facce da Vetrina
giovedì 4 dicembre, ore 18.00 inaugurazione e performance dell'artista
aperta fino al 17 gennaio 2015
Galleria Frascione Arte
Firenze, Via Maggio 5

Ingresso libero

Telefono 055 23 99 205
info@frascionearte.com www.frascionearte.com
Ufficio stampa: Studio Ester Di Leo T. +39055 223907 Cell. +39348 3366205
mail: ufficiostampa@studioesterdileo.it www.studioesterdileo.it

Post popolari in questo blog

La notte di Caracalla

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Si apre dal 18 agosto uno dei percorsi notturni tra i più suggestivi dell'antica Roma, realizzato dalla soprintendenza speciale di Roma con Electa: fino al 3 ottobre ogni martedì e venerdì sera le Terme di Caracalla saranno accessibili al chiaro di luna con visite guidate.
Gruppi di massimo 25 partecipanti potranno ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte e scendere nei sotterranei. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato.
Le visite, della durata di 75 minuti, inizieranno alle 19.30, con l'ultima partenza alle 21.00, e avverranno grazie a una spettacolare illuminazione del monumento a cura di Acea. Nelle giornate lunghe di agosto e dell'inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del tramonto.
Le visite, guidate da archeologi e storici dell'arte, inizieranno dall'area c…

Tadao Cern, Okiiko & Blood Concept nel nuovo spazio CONTEMPORARY CLUSTER #05

Apre il 25 novembre 2017, alle ore 19.00, la stagione di Contemporary Cluster nella nuova sede romana di  Palazzo Cavallerini Lazzaroni, in Via dei Barbieri al civico sette.
Contemporary Cluster #05 proporrà l'arte visiva di Tadao Cern , il design di  Okiiko e le fragranze di Blood Concept per un'esperienza percettiva corale e unica.
In occasione della mostra verrà inoltre presentato il magazine Flewid, creato da Emi Marchionni, con Angelo Cricchi in qualità di Creative Director e Cecile De Montparnasse come Art Director, distribuito in Italia e all'estero dalla Pineapple Media Limited.
Sebastien Bromberger accompagnerà tutta la serata con una accurata selezione musicale. Per l'apertura del nuovo spazio di Via dei Barbieri, Contemporary Cluster presenta per la prima volta al pubblico italiano la personale di Tadao Cern (Vilnius, 1983), giovane artista lituano con all'attivo numerose mostre personali e partecipazioni a collettive in Europa e negli Stati Uniti: tra le al…

Il Ponte Casa d'Aste presenta l'Asta di Fotografia "Da Luigi Ghirri a Tracey Emin"

Ad aprire la stagione primaverile delle aste in Palazzo Crivelli sarà il neonato dipartimento di Fotografia, con una selezione di circa 300 lotti dei più celebri nomi nazionali ed internazionali.
Tra i fotografi italiani della seconda metà del '900 Luigi Ghirri è presente con undici dei suoi scatti più iconici, alcuni di questi stampati nel 1992, anno della sua morte, in occasione della mostra "Luigi Ghirri, Versailles" a Parigi ed esposti anche nella retrospettiva dell'autore tenutasi nel 2013 al MAXXI.
Di Gabriele Basilico e Berengo Gardin andranno all'incanto alcuni lavori dedicati alle architetture e ai parchi di Milano; di Mario Giacomelli una decina di scatti e la serie Pretini (val. 3.000 - 3.500 €); di Mimmo Jodice alcune delle immagini più rappresentative nelle quali la mitologia e la statuaria classica ritrovano energia espressiva grazie al forte contrasto di luci e ombre che caratterizza i suoi lavori.
Il bianco e nero torna nel tuffatore di Nino Migliori