Passa ai contenuti principali

Le forme del gusto di Laura Zeni all'Eataly Smeraldo di Milano.

Eataly Smeraldo apre per la prima volta all'arte con la mostra "Laura Zeni. Le forme del gusto", binomio perfetto tra cultura, cibo e arte. A seguito del grande successo dell'esposizione di Laura Zeni a cura di Stefano Valera, il megastore replica l'evento dal 7 al 31 gennaio 2015. Il grande emporio milanese di Oscar Farinetti investe nell'arte e presenta oltre venti opere inedite create ad hoc dall'artista. 

Negli spazi spiccano le stampe su tela dal titolo "Profili del gusto", omaggio di Laura Zeni al gusto italiano, e i singolari "Radar", piccole installazioni in ferro e altri materiali, ispirati a chef stellati e alla filosofia Slow Food, dislocati nei diversi ambienti del rinomato foodstore che, nell'accogliere il nuovo progetto dedicato all'arte, sottolinea il concetto di cibo come forma di cultura e relazione. Si ammirano le opere di Laura Zeni sui banchi al primo piano, nel raffinato ristorante "Alice" (una Stella Michelin) al secondo piano e nel Centro Congressi. 

L'artista da anni approfondisce il tema della natura in relazione all'uomo e si concentra nell'indagine sull'ecosostenibilità e sull'alimentazione con l'esplicito invito a "mangiare con la testa" come si evince dalla sua recente espressione artistica. 

Eataly Smeraldo accoglie i lavori di Laura Zeni in linea con la sua filosofia enogastronomica: ecosostenibile e a chilometro zero, per valorizzare ovunque nel mondo la qualità del buon cibo italiano. 
Oscar Farinetti con Eataly promuove attraverso esclusivi prodotti di alta qualità i valori dell'italianità, fondamentali per il successo del nostro Paese anche riguardo al turismo inteso come gastronomia e cultura.

Di Laura Zeni si ricorda la recente esposizione alla Triennale di Milano a cura di Fortunato D'Amico, un messaggio tramite l'arte a favore della salvaguardia dell'ambiente. 

Due opere di Laura Zeni entreranno a far parte della collezione permanente e itinerante di Eataly Smeraldo: il "Profilo del gusto italiano", vero e proprio "Manifesto" della mostra e un "Radar" dedicato a Oscar Farinetti, nume tutelare di Eataly. 

L'artista
Laura Zeni dopo l'Accademia di Brera, dagli anni '80 partecipa a diverse mostre personali e collettive in Italia. Nel 2008 è al Fuori Salone del Mobile con Jannelli & Volpi. Nel 2012 in occasione della fiera White alla MyOwnGallery di Superstudio Più a Milano, inaugura la personale "Laura Zeni. Illuminazioni" a cura di Fortunato D'Amico, con catalogo Skira. Nel 2013 espone allo Spazio Tadini e partecipa alla collettiva al Macs - Mazda Con-Temporary Space di Milano; è presente al Fuori Salone presso Superstudio 13 e ad AAM - Arte Accessibile Milano, nello spazio Eventiquattro ed espone ad Alba e allo Spoleto International Art Fair 2013. 
Partecipa alla IX Biennale Internazionale d'Arte Contemporanea di Firenze e agli eventi di Arte da Mangiare. In occasione di Fiera ArteCremona 2014 espone al Palazzo Comunale; alla Milano Design Week 2014 è presente a Superstudio Più nell'evento "Double Room" del Gruppo Porcelanosa e al Temporary Museum for New Design. Partecipa alle collettive alla Fortezza del Priamàr di Savona e all'International Festival Art Expo Spoleto 2014 e con una personale alla Triennale di Milano.

Post popolari in questo blog

La notte di Caracalla

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Si apre dal 18 agosto uno dei percorsi notturni tra i più suggestivi dell'antica Roma, realizzato dalla soprintendenza speciale di Roma con Electa: fino al 3 ottobre ogni martedì e venerdì sera le Terme di Caracalla saranno accessibili al chiaro di luna con visite guidate.
Gruppi di massimo 25 partecipanti potranno ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte e scendere nei sotterranei. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato.
Le visite, della durata di 75 minuti, inizieranno alle 19.30, con l'ultima partenza alle 21.00, e avverranno grazie a una spettacolare illuminazione del monumento a cura di Acea. Nelle giornate lunghe di agosto e dell'inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del tramonto.
Le visite, guidate da archeologi e storici dell'arte, inizieranno dall'area c…

Tadao Cern, Okiiko & Blood Concept nel nuovo spazio CONTEMPORARY CLUSTER #05

Apre il 25 novembre 2017, alle ore 19.00, la stagione di Contemporary Cluster nella nuova sede romana di  Palazzo Cavallerini Lazzaroni, in Via dei Barbieri al civico sette.
Contemporary Cluster #05 proporrà l'arte visiva di Tadao Cern , il design di  Okiiko e le fragranze di Blood Concept per un'esperienza percettiva corale e unica.
In occasione della mostra verrà inoltre presentato il magazine Flewid, creato da Emi Marchionni, con Angelo Cricchi in qualità di Creative Director e Cecile De Montparnasse come Art Director, distribuito in Italia e all'estero dalla Pineapple Media Limited.
Sebastien Bromberger accompagnerà tutta la serata con una accurata selezione musicale. Per l'apertura del nuovo spazio di Via dei Barbieri, Contemporary Cluster presenta per la prima volta al pubblico italiano la personale di Tadao Cern (Vilnius, 1983), giovane artista lituano con all'attivo numerose mostre personali e partecipazioni a collettive in Europa e negli Stati Uniti: tra le al…

Il Ponte Casa d'Aste presenta l'Asta di Fotografia "Da Luigi Ghirri a Tracey Emin"

Ad aprire la stagione primaverile delle aste in Palazzo Crivelli sarà il neonato dipartimento di Fotografia, con una selezione di circa 300 lotti dei più celebri nomi nazionali ed internazionali.
Tra i fotografi italiani della seconda metà del '900 Luigi Ghirri è presente con undici dei suoi scatti più iconici, alcuni di questi stampati nel 1992, anno della sua morte, in occasione della mostra "Luigi Ghirri, Versailles" a Parigi ed esposti anche nella retrospettiva dell'autore tenutasi nel 2013 al MAXXI.
Di Gabriele Basilico e Berengo Gardin andranno all'incanto alcuni lavori dedicati alle architetture e ai parchi di Milano; di Mario Giacomelli una decina di scatti e la serie Pretini (val. 3.000 - 3.500 €); di Mimmo Jodice alcune delle immagini più rappresentative nelle quali la mitologia e la statuaria classica ritrovano energia espressiva grazie al forte contrasto di luci e ombre che caratterizza i suoi lavori.
Il bianco e nero torna nel tuffatore di Nino Migliori