Passa ai contenuti principali

I Sentieri dell’Eden

Alle pendici di un bosco, dove il monte Alben, uno dei più imponenti della Val Brembana, svetta orgoglioso; in un’area isolata da qualsiasi interferenza umana ma comunque facilmente raggiungibile (un’ora da Milano); aperto su un largo e dolce panorama, sorge il nuovo villaggio artistico I Sentieri dell’Eden, con l’idea di proporre un luogo dedito alla ricerca di un rapporto equilibrato con sé stessi, con la Natura, ma anche con il cibo, fonte di Vita.

Il Ristorante propone cucina tradizionale, vegetariana e vegana. Le Camere spaziose permettono di passare comodamente un fine settimana o una vacanza al tempo stesso rilassanti e stimolanti. L’Area benessere con sauna, idromassaggio, bagni aromatici e massaggi, regala piacevoli momenti di relax.

Il Salone di 65 mq dà la possibilità di svolgere seminari di shiatsu, yoga, Tai Chi e altre discipline orientali per il riequilibrio psicofisico, oltre che corsi di teatro, musica ecc. Workshop residenziali per adulti e bambini, sono tenuti da professionisti nel campo dell’Arte (pittura, decorazione, fotografia, musica, teatro ecc.), ma anche della Cucina.

Area bimbi una stanza sul tema del bosco, interamente dedicato ai bambini come area giochi, lettura fiabe e piccoli laboratori artistici.

La Valle Serina è un luogo ideale per gli amanti della montagna che possono scegliere tra numerose Escursioni e attività legate al turismo invernale ed a quello estivo, con la possibilità d’immergersi completamente nella natura.

A circa 10 km da I Sentieri dell’Eden è possibile prendere la funivia per raggiungere la stazione Stazione sciistica di Selvino-Monte Poieto (1,6 km di piste – altezza da 1300 a 2100 metri).

A Zambla, frazione di Oltre il Colle, si pratica sci di fondo tra abetaie e panorami, lungo piste dalla posizione splendida che costeggiano il Monte Alben.

A 20 km da Serina, nella Valle Brembana, potrete raggiungere le terme di San Pellegrino per un bagno termale nelle acque più famose al mondo.

E’ inoltre possibile usufruire di una nostra guida locale per organizzare escursioni di gruppo ad hoc (previa prenotazione). Per scoprire le bellezze delle montagne che circondano la valle e imparare i molti modi in cui è possibile vivere la montagna si può essere accompagnati da una guida competente, esperta e seria. Avendo all'attivo spedizioni sulle Ande e sull'Himalaya la guida alpina Mattia Cavagna è la persona ideale. Che tu voglia fare una lezione di arrampicata o un'escursione notturna sulle ciaspole, una giornata di canyoning con gli amici o percorrere una via ferrata sulle rocce dolomitiche dell'Alben, puoi contare sempre sulla sua professionalità.

Offerta per il laboratorio di teatro a 75€/persona al giorno comprensiva di:
- Colazione continentale
- Pranzo a menù fisso da concordare (sostituibile con cestino nel caso di escursioni)
- Cena a menù fisso da concordare
- Salone prove completamente a disposizione per tutto il soggiorno negli orari da concordare.
- Lo staff de I Sentieri dell’Eden a vostra completa disposizione

Contatti: Valentina aestdelleden@libero.it - +393387689158

Post popolari in questo blog

Mein Name ist Giulia

Giunta alla seconda esposizione personale a Berlino, con la nuova ricerca Mein Name ist Giulia / Il mio nome è Giulia l’artista toscana Giulia Efisi segna una nuova tappa nella sua esplorazione visiva del concetto di identità e dei passaggi, temi centrali del suo percorso espressivo. 
Dall’iniziale ricerca sul proprio corpo, l’artista si è dedicata alla riscoperta del suo universo privato fatto di persone e oggetti della memoria, fino ad approdare negli ultimi anni alla ricerca sull’identità dell’altro con i suoi Ritratti/Portraits di persone comuni e famose ritratte per il particolare legame che la unisce a esse.
Nelle venti opere esposte alla galleria The Ballery, la Efisi affronta uno scenario nuovo, la metropoli, in cui dà luogo alla sua prima performance artistica. Un mondo privo di àncore, eccetto quella rappresentata da una panchina sulla quale si è seduta e ha cominciato a urlare il proprio nome, sperimentando le reazioni dei passanti. I loro sguardi bassi, il progressivo dist…

Un Respiro a Palazzo Pirelli

L’incontro dei tre artisti - Domenico D'Aria, Marcello Leone, Daniela Nenciulescu - riuniti nella mostra 'Respiro' ci fa riflettere sulla gioia del vivere, sulla semplicità del movimento naturale rappresentato dal respiro, un fiato leggero e sussurrato. Tale respiro che civiene proposto trasforma noi spettatori che ci perdiamo nella nostra quotidianità.
La mostra che è a cura di Anna Comino verrà inaugurata martedì 2 maggio alle 18.30 e potrà essere visitata dal lunedì al venerdì, dalle ore 13 alle ore 19
Respiro PALAZZO PIRELLI - SPAZIO EVENTI Milano - dal 2 al 30 maggio 2017 Via Fabio Filzi 22 (20124) eventi@regione.lombardia.it www.regione.lombardia.it





L’astrattismo inverso di Fulvio Bresciani

Il persiano Al-khwarizmni fu il primo a teorizzare l’algoritmo, il procedimento che risolve un determinato “problema” attraverso un certo numero finito di passi elementari, un concetto fondamentale dell'informatica che può essere eseguito da un calcolatore. Fulvio Bresciani, laureato in ingegneria nucleare, ha applicato l'algoritmo nei suoi dipinti creando una nuova corrente pittorica che lui ha definito “Astrattismo-Inverso”.
In pratica l'artista crea al computer un algoritmo che muove in modo casuale riempiendo lo schermo di una fitta rete di linee e dopo aver calcolato gli interspazi con il computer trasporta questa immagine sulla tela con i colori acrilici. 
Perché “Astrattismo Inverso”? Perché mentre gli astrattisti, negando sempre di più la realtà, sono giunti a realizzare forme non concrete, Fulvio Bresciani partendo da forme astratte e utilizzando la sua fervida fantasia ricostruisce la forma e l'ordine delle cose.
Fulvio Bresciani - L’astrattismo inverso
GALLER…