Passa ai contenuti principali

I Sentieri dell’Eden

Alle pendici di un bosco, dove il monte Alben, uno dei più imponenti della Val Brembana, svetta orgoglioso; in un’area isolata da qualsiasi interferenza umana ma comunque facilmente raggiungibile (un’ora da Milano); aperto su un largo e dolce panorama, sorge il nuovo villaggio artistico I Sentieri dell’Eden, con l’idea di proporre un luogo dedito alla ricerca di un rapporto equilibrato con sé stessi, con la Natura, ma anche con il cibo, fonte di Vita.

Il Ristorante propone cucina tradizionale, vegetariana e vegana. Le Camere spaziose permettono di passare comodamente un fine settimana o una vacanza al tempo stesso rilassanti e stimolanti. L’Area benessere con sauna, idromassaggio, bagni aromatici e massaggi, regala piacevoli momenti di relax.

Il Salone di 65 mq dà la possibilità di svolgere seminari di shiatsu, yoga, Tai Chi e altre discipline orientali per il riequilibrio psicofisico, oltre che corsi di teatro, musica ecc. Workshop residenziali per adulti e bambini, sono tenuti da professionisti nel campo dell’Arte (pittura, decorazione, fotografia, musica, teatro ecc.), ma anche della Cucina.

Area bimbi una stanza sul tema del bosco, interamente dedicato ai bambini come area giochi, lettura fiabe e piccoli laboratori artistici.

La Valle Serina è un luogo ideale per gli amanti della montagna che possono scegliere tra numerose Escursioni e attività legate al turismo invernale ed a quello estivo, con la possibilità d’immergersi completamente nella natura.

A circa 10 km da I Sentieri dell’Eden è possibile prendere la funivia per raggiungere la stazione Stazione sciistica di Selvino-Monte Poieto (1,6 km di piste – altezza da 1300 a 2100 metri).

A Zambla, frazione di Oltre il Colle, si pratica sci di fondo tra abetaie e panorami, lungo piste dalla posizione splendida che costeggiano il Monte Alben.

A 20 km da Serina, nella Valle Brembana, potrete raggiungere le terme di San Pellegrino per un bagno termale nelle acque più famose al mondo.

E’ inoltre possibile usufruire di una nostra guida locale per organizzare escursioni di gruppo ad hoc (previa prenotazione). Per scoprire le bellezze delle montagne che circondano la valle e imparare i molti modi in cui è possibile vivere la montagna si può essere accompagnati da una guida competente, esperta e seria. Avendo all'attivo spedizioni sulle Ande e sull'Himalaya la guida alpina Mattia Cavagna è la persona ideale. Che tu voglia fare una lezione di arrampicata o un'escursione notturna sulle ciaspole, una giornata di canyoning con gli amici o percorrere una via ferrata sulle rocce dolomitiche dell'Alben, puoi contare sempre sulla sua professionalità.

Offerta per il laboratorio di teatro a 75€/persona al giorno comprensiva di:
- Colazione continentale
- Pranzo a menù fisso da concordare (sostituibile con cestino nel caso di escursioni)
- Cena a menù fisso da concordare
- Salone prove completamente a disposizione per tutto il soggiorno negli orari da concordare.
- Lo staff de I Sentieri dell’Eden a vostra completa disposizione

Contatti: Valentina aestdelleden@libero.it - +393387689158

Post popolari in questo blog

Campania Mirabilis

Mercoledì 20 giugno alle 17.00, presso le retrostanze del ‘700 degli appartamenti storici della Reggia di Caserta, sarà inaugurata la mostra fotografica Campania Mirabilis, a cura di Gabriella Ibello con foto di Monica Biancardi, Antonio Biasiucci, Stefano Cerio, Alessandro Cimmino, Raffaela Mariniello, Pino Musi, Luciano Romano e Luigi Spina
La mostra, promossa dall’associazione culturale Nuovorinascimento con il Patrocinio del MIBACT, Reggia di Caserta, Comune di Caserta e con il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, sarà visitabile fino al 18 Luglio 2018.
Campania Mirabilis nasce da un’idea di Gabriella Ibello come progetto fotografico di osservazione, documentazione e ricerca sul patrimonio culturale e paesaggistico della Campania. Dopo Castel dell’Ovo, la mostra segna con la Reggia di Caserta la seconda tappa del Grand Tour della fotografia contemporanea che guarda al paesaggio e ai beni culturali. 
Il dialogo tra la Reggia vanvitelliana e la fotografi…

ART CITY Bologna 2019 - settima edizione

Alla sua settima edizione, ART CITY Bologna ha luogo per il secondo anno consecutivo sotto la supervisione di Lorenzo Balbi, direttore artistico di MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, con una importante novità: la manifestazione estende la sua durata fino a divenire una vera e propria art week, con inizio il 25 gennaio e nucleo centrale nel week end dall'1 al 3 febbraio, introducendo, e in seguito affiancando, il week end di Arte Fiera.
Il format di ART CITY Bologna prevede, come nell'ultimo anno, un main program di alto profilo basato su un evento speciale e su una serie di progetti curatoriali monografici, che variano tra mostre, installazioni e performance.
Parte del programma è la sezione ART CITY Segnala, che include oltre 70 eventi selezionati dagli operatori culturali della città, tra cui istituzioni pubbliche e private, gallerie d'arte moderna e contemporanea, artist run space e spazi no-profit. Accanto ad essa, la sezione ART CITY Cinema esplora i rapporti …

De Chirico e Savinio. Una mitologia moderna

Dal 16 marzo al 30 giugno 2019 la Fondazione Magnani-Rocca ospita una grande mostra dedicata a Giorgio de Chirico e Alberto Savinio, i «dioscuri» dell'arte del XX secolo. 
I due fratelli hanno ripensato il mito, l’antico, la tradizione classica attraverso la modernità dell’avanguardia e della citazione, traslandoli e reinterpretandoli per tentare di rispondere ai grandi enigmi dell’uomo contemporaneo, dando vita a quella che Breton definì una vera e propria mitologia moderna. 
La mostra - allestita alla Villa dei Capolavori, sede della Fondazione a Mamiano di Traversetolo presso Parma – presenta oltre centotrenta opere tra celebri dipinti e sorprendenti lavori grafici, in un percorso espositivo che, dalla nascita dell’avventura metafisica, si focalizza su un moderno ripensamento della mitologia e giunge alla ricchissima produzione per il teatro, documentata anche da preziosi costumi per l’opera lirica.   
I Dioscuri dell’Arte – «Sono l'uno la spiegazione dell'altro» scriveva …